8 C
Foggia
4 Maggio 2021
Cuore Rossonero

Baldassarre: “In casa il Foggia non va”

Inguardabili. Dopo il Bisceglie anche la Paganese maramaldeggia a Foggia. Al di là dei playoff quasi sicuri e della miracolosa salvezza, specialmente in casa è stata una bruttissima annata. Eppure dal 25′ in poi, a causa dell’espulsione di Diop, il Foggia aveva avuto la possibilità di giocare in superiorità numerica. Ma è stata una prestazione a dir poco stucchevole e straziante. Infatti, tutti i cross finivano al portiere avversario; su ogni calcio d’angolo, anziché mandare il pallone in area di rigore, si effettuavano tre passaggi indietro e sistematicamente la palla terminava all’avversario. La volta scorsa con la Viterbese denunciammo l’incertezza sui falli laterali. Stavolta invece abbiamo notato come vengono battuti i calci d’angolo. A causa dell’assenza contemporanea di Salvi e Morrone è Rocca ad agire da metodista ma di quale metodo o metodologia non è dato sapere. Nella ripresa Dell’Agnello colpisce il palo. Al 35′ la Paganese addirittura passa in vantaggio con Mendicino. Il Foggia accusa il colpo. Già per tutta la ripresa, a differenza del primo tempo, i cross terminavano fuori. Tutti quelli che hanno provato a farlo oggi non ne hanno realizzato uno decente. Finisce con l’ennesima sconfitta casalinga per questo Foggia. Anche l’allenatore va in confusione: Prima schiera Balde al posto di Kalombo, poi inserisce D’Andrea a ritoglie Balde. Glissiamo sulle prestazioni di Said e Nivokazi. A proposito di Balde: oggi è subentrato per la ventesima volta, come in passato accadde a Morsia e soprattutto a Camozzi, che era il tredicesimo per antonomasia del Foggia di Maestrelli quando la sostituzione oltre a quella del portiere era di un solo calciatore. La società vorrebbe confermare Marchionni. Il problema non è confermare o mandar via Marchionni ma mettere a disposizione dell’allenatore dei calciatori veri.

PEPPINO BALDASSARRE

Potrebbero interessarti:

Sfruttare il doppio turno casalingo è d’obbligo

La Redazione

Foggia, si ricomincia ma…

La Redazione

De Zerbi come Garcia con Totti

La Redazione