11 C
Foggia
23 Aprile 2021
Scherma

Nel corso dell’Assemblea Elettiva di Federscherma, premiati il maestro Leccese Paolo Cazzato e lo spadista Under 20 Giulio Gaetani

ROMA – Nel corso dell’assemblea elettiva della Federazione Italiana Scherma svoltasi presso l’Auditorium Parco della Musica della Capitale, che ha eletto Paolo Azzi nuovo presidente della FIS con il 68% delle preferenze, sono state consegnate le onorificenze che il presidente uscente Giorgio Scarso ha voluto tributare per meriti speciali ad alcuni tra i principali protagonisti del movimento schermistico italiano. Fra i premiati figura anche il Maestro leccese Paolo Cazzato, che ha ricevuto la Maschera d’onore: nato il 19 aprile del 1928, Paolo Cazzato è – a quasi 93 anni – il più anziano tra i Maestri italiani tuttora in pedana e vanta una carriera che copre un arco temporale di circa settant’anni.

Insignito di un premio anche l’atleta salentino Giulio Gaetani (attualmente tesserato per l’Accademia Marchesa di Torino e nel giro delle Nazionali azzurre) quale vincitore della Coppa del Mondo di spada maschile Under 20 nella stagione 2019-2020.

«Sono risultati che rendono onore alla scherma pugliese – dichiara il Presidente del Comitato Regionale Federscherma Puglia Roberto Lippolis, che nel corso dell’assemblea elettiva ha esercitato il ruolo di vice presidente dell’assise – e che testimoniano la vitalità del nostro movimento: il Maestro Paolo Cazzato è un punto di riferimento imprescindibile per la scherma salentina e pugliese ed assieme al figlio Roberto porta avanti una lunga e gloriosa tradizione con l’Accademia di Scherma Lecce. Giulio Gaetani è uno dei frutti di questa scuola ed auspico che la sua affermazione nella Coppa del Mondo Under 20 possa essere il viatico di una carriera ricca di successi».

Per conto di:

Ufficio Stampa

Federazione Italiana Scherma

Contatti PUGLIA: Siro Palladino
media@federscherma.it

Potrebbero interessarti:

Tre pugliesi a Marsiglia per i Campionati del Mediterraneo Cadetti e Giovani

La Redazione

In Lussemburgo e ad Atene secondo posto e pass Olimpico nelle gare a squadre con i pugliesi Samele e Criscio

La Redazione

Nella sciabola Lo Muzio, del Circolo Schermistico Dauno, batte in finale Talamo

La Redazione