18.8 C
Foggia
26 Febbraio 2021
Foggia Calcio

Tre punti che sanno di salvezza, il Foggia Calcio espugna Potenza con Del Prete

Tre punti che sanno di salvezza. Il Foggia Calcio espugna Potenza con un gol di Del Prete e respinge a diciannove punti di distanza la zona playout, delimitata proprio dalla formazione lucana (in coppia con il Bisceglie). A trentasei punti i rossoneri possono cominciare a pensare cosa fare da grandi e magari provare a consolidare la posizione, inattesa e piacevole, all’interno dei playoff. A questo proposito sarà importante la seconda parte di febbraio, con Ternana (capolista), Bari (secondo) e Avellino (terzo).

FORMAZIONE – Per la partita con il Potenza Marchionni deve rinunciare alla qualità dei due trequartisti Curcio e Rocca. Buone notizie in difesa: recupera Del Prete e torna titolare. A centrocampo c’è Garofalo con D’Andrea che sale a supportare Dell’Agnello.

PRIMO TEMPO – Il Foggia è determinato fin dall’approccio in campo. Dopo pochi minuti i rossoneri mettono sotto assedio il Potenza con due angoli consecutivi. Sugli sviluppi del primo D’Andrea mette al centro un radente pericoloso, spazzato dalla difesa e recuperato da Kalombo, che con un potente destro impegna il portiere alla respinta in angolo. Sul secondo corner Del Prete sfugge alla marcatura di Conson e con la punta del piede mette la palla oltre la linea. All’8′ il Foggia è avanti 1-0. Il Potenza lascia spazi sui quali i rossoneri sembrano liberi di affondare etTre minuti più tardi Di Jenno mette dal fondo un cross sul quale Vitale sfiora la deviazione aerea vincente. Poco dopo, su break di Kalombo, Vitale spedisce alto da buona posizione. Solo al 31′ arriva il primo acuto dei lucani con Ricci, bravo a saltare l’uomo e a entrare in area, ma la conclusione destinata all’angolino basso viene respinta in angolo dal portiere.

SECONDO TEMPO – Nella ripresa la partita viaggia sui ritmi del primo, senza sussulti, almeno fino al 65′. Una punizione di Di Jenno viene respinta dal portiere, Kalombo, appostato fuori area, prova al volo ma ne viene fuori un assist per D’Andrea che da solo, davanti al portiere, non angola e si fa parare il tiro. Il tecnico dei lucani Gallo (dagli spalti per squalifica) cambia la coppia di attaccanti: fuori Mazzeo e Salvemini, dentro Romero e Volpe. La partita cambia. Al 69′ proprio Volpe, imbeccato da un cross di Ricci tutto solo davanti al portiere, prova il piatto al volo ma manda incredibilmente a lato. Al 71′ l’altro subentrato Romero prova a piazzare col destro in rete un assist di Coccia, ma Gavazzi salva in angolo. Poco dopo Romero manda alto di un soffio di testa un cross di Bucolo proveniente da destra. Nei cinque minuti finali il Potenza perde la sua propulsione rimanendo in dieci per il doppio giallo e conseguente rosso ai danni di Sepe, a seguito di un fallo ai danni di Kalombo. Unica eccezione il tiro di Coccia, respinto dall’attento Fumagalli, che non si lascia sorprendere neanche dalla conclusione in pieno recupero di Sandri.

POTENZA – FOGGIA
MARCATORI – 8′ Del Prete (F)
POTENZA (3-5-2) – Marcone; Conson, Gigli, Sepe; Coccia, Coppola (62′ Sandri), Bucolo, Ricci, Panico (62′ Nigro); Mazzeo (68′ Romero), Salvemini (68′ Volpe). A disp.: Santopadre, Brescia, Noce, Fontana, Di Livio, Di Somma, Bruzzo, Cavaliere. All. Giacomo Ferrari (Fabio Gallo squalificato)
FOGGIA (3-5-1-1) – Fumagalli; Anelli (73′ Germinio), Gavazzi, Del Prete; Kalombo (90′ Agostinone), Vitale, Salvi (74′ Morrone), Garofalo, Di Jenno (91′ Pompa); D’Andrea (73′ Balde), Dell’Agnello. A disp.: Jorio, Galeotafiore, Said, Moreschini, Iurato, Nivokazi, Turi. All. Marco Marchionni.
ARBITRO – Daniele Perenzoni (Rovereto)
ASSISTENTI – Andrea Micaroni (Chieti) e Davide Meocci (Siena)
IV UOMO – Ermanno Feliciani (Teramo)
AMMONITI – Salvi (F), Sepe (P), Dell’Agnello (F), Anelli (F), Gigli (P), Garofalo (F), Volpe (P)
ESPULSI – 86′ Sepe (P) per somma di ammonizioni
ANGOLI – 5-7
RECUPERO – 1’p.t./5′ s.t.

Potrebbero interessarti:

TB – Mister Drago: “Foggia è una piazza dove ci si aspetta molto. Carraro…”

La Redazione

Benevento – Foggia al sign. Antonio Di Martino di Teramo

La Redazione

LE ULTIME – Foggia Calcio tra sogno e realtà: fare bella figura a Verona e la necessità di preparare il campionato

Domenico Carella