12 C
Foggia
3 Dicembre 2020
Foggia Calcio

Vitale, pochi minuti ma importanti. Kalombo: pesa l’errore

Il migliore in campo del Foggia Calcio è stato Vitale, che in pochi minuti di partita ha fatto quello che i suoi compagni non hanno fatto in un intero match: arrivare alla conclusione. Ma una citazione va fatta anche per Agostinone, per l’impegno profuso e per lo spirito di adattamento a un ruolo a lui lontano. Queste le pagelle sull’incontro di questa sera contro l’Avellino.

FUMAGALLI voto 5,5 – Sui gol non c’era molto da fare. Difficile mettere sempre una pezza dopo errori macroscopici della difesa. Ma è mancato questa volta anche l’intervento decisivo che aveva caratterizzato gli ultimi match.

GAVAZZI voto 5 – Provoca il rigore del raddoppio e traballa in una difesa inedita, soprattutto nel primo tempo su quei cross dalla trequarti di Rizzo. Velenosi.

DI MASI voto 5 – Primo tempo senza acuti e con qualche metro di troppo concesso ai cross di Rizzo. Nella ripresa sulla corsia di destra gli uno contro uno con Adamo sono sofferenza.

GENTILE voto 5 – Cerca di essere presente in fase di interdizione ma non è sufficientemente di supporto all’attacco dove le palle giocabili arrivano con il contagocce.

CURCIO voto 5 – Meglio quando cerca l’assist rispetto ai tentativi di insistere su giocate personali. E’ alla ricerca della mira giusta sui calci piazzati.

D’ANDREA voto 5,5 – L’impegno c’è, ma i risultati sono esigui, anche a causa dell’esiguo numero di palloni giocabili. Nel primo tempo è da solo, nella ripresa, con Dell’Agnello, di palloni ne arrivano meno.

GERMINIO voto 5 – In alcune occasioni un po’ troppo largo nelle marcature. Come tutto il reparto soffre i cross tagliati dalla trequarti, sui quali il reparto va in tilt.

RAGGIO GARIBALDI voto 5 – Non la sua miglior partita da quando è arrivato. Dura un tempo poi Marchionni cambia per variare modulo

AGOSTINONE voto 6 – Ha la fascia di capitano al braccio, un sogno per lui che è foggiano doc, ma è costretto a giocare da centrale, lì dove non ha mai giocato. Nella ripresa ci mette tanta volontà.

KALOMBO voto 5 – Lui è il più pericoloso dei rossoneri grazie alla sua velocità… ma commette l’errore che regala il vantaggio all’Avellino.

GAROFALO voto 5,5 – Prestazione in fase di interdizione in crescendo ma non basta contro un Avellino che per le vie centrali ci va poco o niente.

SUBENTRATI

NDIAYE voto 6 – In fase difensiva soffre, in fase offensiva si scioglie ma non trova il guizzo giusto. Trova con rabbia e volontà l’assit per il gol di Vitale

DELL’AGNELLO voto 5,5 – Al 73′ fa una sponda meravigliosa ma nessuno è vicino a lui per sfruttarla. Poi tanta volontà sui poco palloni giocabili. E lui non può “pulire” qualsiasi lancio lungo.

Vitale voto 6,5 – Entra e dà la scossa. Segna e dimostra molta più brillantezza dei compagni, anche in fase di sostegno all’attacco. Prezioso

Balde e Tascini senza voto

ALL. MARCHIONNI voto 5,5 – La squadra soffre in difesa e non punge in avanti. Prova anche a cambiare modulo per dare più sostegno alle punte. Ma queste sono le forze a disposizione al momento.

Potrebbero interessarti:

Bari-Foggia Calcio da record. Venduti più di 13mila biglietti

La Redazione

Il prossimo avversario. Pareggio della Salernitana in terra lucana: cronaca e tabellino

La Redazione

Foggia Calcio, la Salernitana fissa un prezzo da “top player” per Donnarumma

Domenico Carella