18.8 C
Foggia
26 Febbraio 2021
Foggia Calcio

Le Pagelle: Buon impatto di Balde. Che sofferenza sulla fascia sinistra

FUMAGALLI voto 6 – Non può niente sul gol subito a tu per tu con l’avversario. Idem per il calcio di rigore. Si oppone al colpo di testa di Partipilo nel primo tempo.

VITALE voto 5,5 – Affrontare Palumbo è un compito ingrato per la qualità dell’avversario e per la giornata che ha vissuto. Ma ha avuto anche troppa libertà di creare.

GAVAZZI voto 5,5 – Quello della Ternana è un assedio. Cerca di contrastare gli avversari ma la difesa ha poche pause per respirare.

NDIAYE voto 5 – La fase difensiva non è il suo forte e la Ternana prova a sorprenderlo con cambi di campo verso il suo settore. Defendi e Partipilo lo puntano e lui va in difficoltà. Il tecnico lo sostituisce al 25’p.t.

DELL’AGNELLO voto 5,5 – Per lui solo 26′ minuti di gioco, prima dell’infortunio. Entra nell’unica azione pericolosa dei rossoneri nella prima mezz’ora.

CURCIO voto 5 – Quel gol mancato dopo 16′ grida vendetta. Sui piazzati non centra la porta e in fase di impostazione non crea fastidi alle geometrie di Palumbo.

D’ANDREA voto 5 – Solo soletto in avanti, con tutte le difficoltà di dover fare reparto da solo. Palloni non ne arrivano. La porta non la può mai guardare dinanzi a sè.

GERMINIO voto 5,5 – Dal suo lato si gioca poco o niente. Mette una pezza (e una spallata) su Torromino nel secondo tempo, evitando il raddoppio.

RAGGIO GARIBALDI voto 5,5 – Per larghi tratti l’interdizione del centrocampo nel suocomplesso non ha retto le giocate della Ternana. Meglio quando si passa a cinque ma in fase di impostazione si soffre terribilmente la pressione avversaria.

AGOSTINONE voto 5,5 – Raddoppia quando può su Partipilo e Defendi, in costante triangolazione su Ndiaye. Da centrale, posizione non sua, toglie le castagne dal fuoco in due occasioni ma sul gol non arriva a toccare quel pallone maligno deviato da Raggio Garibaldi.

KALOMBO voto 5 – Nell’unica volta che si gioca in contropiede su di lui si costruiscono i presupposti per arrivare al tiro, ma accade solo una volta. Dal suo lato si gioca poco o niente. Cagiona il rigore del raddoppio con il fallo su Torromino.

SUBENTRATI

DI MASI voto 5,5 – La corsia viene presidiata con più sostanza. Si dedica quasi esclusivamente alla fase difensiva contro un Partipilo scatenato che lo anticipa e imposta l’azione dalla quale nasce il rigore del raddoppio

GAROFALO voto 5,5 – Il suo ingresso combacia con un miglior opposizione all’impostazione della Ternana

BALDE’ BALDE’ voto 6 – Ha voglia, gamba e idee. Il più pericoloso del Foggia seppur impiegato nella parte finale del secondo tempo.

MORRONE senza voto –

All. MARCO MARCHIONNI voto 6 – Per l’impegno. Le forze, le energie e le possibili soluzioni tattiche sono queste. Prova a cambiare modulo e a ruotare gli uomini. Il suo è un lavoro difficile in un inizio senza la possibilità di svolgere un’intera settimana di lavoro in una successione di partite ogni tre giorni

Potrebbero interessarti:

Messina abbatte i Castelli e raggiunge la vetta

La Redazione

Avellino, Ardemagni: “Il Foggia Calcio ha fame di vittoria”

La Redazione

Foggia calcio, Loiacono: “C’è rammarico perché abbiamo buttato via una grossa opportunità”

Gianpaolo Limardi