14 C
Foggia
2 Dicembre 2020
Blog Domenicalmente Foggia Calcio

Lutto nel calcio foggiano, scompare Pasquale Casillo

Pasquale Casillo, già proprietario e presidente del Foggia Calcio, è scomparso questa mattina all’età 72 anni. Il “Re del grano”, nativo di San Giuseppe Vesuviano ma foggiano di adozione, era stato presidente del Foggia per due lustri a partire da metà degli anni Ottanta, per poi tornare alla guida del club per un biennio dal 2010 al 2012.

IL MIRACOLO – Con Zeman in panchina e Pavone alla direzione sportiva aveva costituito Zemanlandia, uno dei Foggia più belli della centenaria storia rossonera. Il Foggia del tridente Baiano, Rambaudi, Signori, ma anche di Shalimov, Pestrescu e Kolyvanov, di Di Biagio, Chamot e Roy. Senza dimenticare Insigne, pezzo pregiato dell’ultima stagione alla guida della società (2010-2011).

HALL OF FAME – Don Pasquale Casillo è nella storia del club come uno dei tre presidenti a conquistare la promozione nella massima serie, assieme a don Mimì Rosa Rosa (1964) ed il Commendatore Antonio Fesce (1970, 1973, 1976).

IL DESTINO – “Il re del grano” scompare nell’anno del Centenario della sua creatura calcistica più riuscita, il Foggia. Scompare nel giorno in cui avrebbe festeggiato il compleanno il compianto Savino Russo, grafico che ideò e realizzó il logo dei satanelli del suo Foggia (nel 1989). Scompare nello stesso giorno in cui i rossoneri, nel 1991, giocavano contro la Juventus (Foggia-Juventus 0-1, gol di Schillaci sul campo neutro di Bari).
 
ZEMANLANDIA IMMORTALE – Per lui parla la storia. Come esiste e tutti ricordano il ‘Grande Torino’ o la ‘Grande Inter’ (uniche due squadre a cui è stato concesso l’aggettivo grande per identificarle) l’Italia e il mondo si ricorderanno per sempre di “Zemanlandia”. La favola di una squadra di provincia che giocava il più bel calcio del mondo, con uno Zaccheria da 25.000 posti ma che sembrava il Santiago Bernabeu e un manipolo di ragazzini di Serie C che correvano senza fermarsi un solo secondo. E se tutti la ricorderanno sarà grazie a lui, Pavone, Zeman e a quei calciatori che indossarono la maglia rossonera.

Foggiasport24 si unisce al dolore della famiglia e degli sportivi rossoneri.

Il cordoglio del Foggia Calcio

Il Calcio Foggia 1920 si stringe con estremo affetto attorno alla famiglia Casillo e piange la scomparsa di Pasquale, già figura di spicco dell’imprenditoria mondiale e storico primo dirigente dei rossoneri.

Presidente del club dal 1987 al 1994, “Don” Pasquale ha contribuito a rendere grande e gloriosa la centennale storia calcistica del Foggia Calcio (Zemanlandia, doppia promozione dalla C alla A, visibilità e prestigio internazionale) e dell’intera città, dove decise di vivere il resto della sua vita, nonostante le varie vicissitudini personali.

Il Presidente Felleca, l’Amministratore Delegato Pelusi con l’intero CdA, squadra, staff tecnico, dirigenti e tutti i collaboratori del club porgono le più sincere condoglianze alla signora Anna ed al figlio Gennaro, rispettando il loro dolore.

Il cordoglio del Sindaco di Foggia Franco Landella

Un velo di tristezza questa mattina ha avvolto tutti i tifosi rossoneri. È scomparso Pasquale Casillo, imprenditore cerealicolo ma soprattutto presidente di quel Foggia che negli anni ’90 ha fatto la storia del calcio italiano.
La città intera di stringe intorno al dolore che ha colpito la sua famiglia.

Potrebbero interessarti:

Foggia-Messina in vendita i biglietti

La Redazione

Italia B, vittoria contro gli universitari. Piscedda: “tanti giovani interessanti, tra questi Dinielli e…”

Domenico Carella

Top & Flop di Foggia-Fondi

La Redazione