18.9 C
Foggia
20 Settembre 2020
Foggia Calcio Foggia Calcio Storia

55 anni fa il Foggia Calcio schierava il primo dodicesimo contro la Juventus

Moschioni Ballarini Primo Dodicesimo Foggia Calcio

Cinquantacinque anni fa il Foggia Calcio entrava nella storia della Serie A facendo entrare il primo dodicesimo. E’ Ballarini a sostituire Moschioni nel match contro la Juventus. DI DOMENICO CARELLA

Il 5 settembre non è una data qualsiasi nella storia del Foggia e del calcio italiano. Oggi, infatti, ricorre l’anniversario dell’ingresso in campo del primo ‘dodicesimo’ in un campionato nazionale e protagonista dell’evento fu proprio il Foggia. Già, perché il primo portiere di riserva a esordire nel campionato di Serie A è stato il compianto Gastone Ballarini, detto Fabio o «il ciclista», per i suoi trascorsi sui pedali.

IL FATTO – È il 5 settembre del 1965, domenica di apertura del campionato di massima serie. I rossoneri di Egizio Rubino (succeduto al cognato Oronzo Pugliese), affrontano al Comunale di Torino la Juventus di Heriberto Herrera. Protagonista, nel bene e nel male, è il centravanti bianconero Vincenzo Traspedini (che l’anno successivo passerà proprio al Foggia). A metà primo tempo segna il gol della vittoria, poi, al 14′ della ripresa, si scontra con il portiere Moschioni, colpendolo al torace e procurandogli l’incrinazione di alcune costole. Il dolore è forte e si rende necessario l’ingresso del fido Ballarini. Alla storia passa l’immagine di Moschioni piegato dal dolore, inginocchiato alle spalle della porta ormai difesa dalla sua riserva.

ASCOLTA QUI, AL MINUTO 21, L’INTERVISTA A MOSCHIONI

Ballarini Foggia CalcioIL CICLISTA – Gastone (o Fabio, se preferite) ha già compiuto ventotto anni. Al calcio si è avvicinato in tarda età, a causa della passione per il ciclismo, suo primo sport. L’esordio tra i «big» arriva solo nella stagione 1960-1961, a 23 anni suonati, con la maglia della Vis Pesaro, all’epoca impegnata nel girone B di Serie C. Una stagione sfortunata, culminata con la retrocessione in D dei biancorossi, ma nella quale riesce a mettersi in mostra con le sue parate. Passa così all’ambizioso Foggia, che si appresta a compiere la scalata verso la Serie A. Ballarini resta per sei stagioni allo Zaccheria, ritagliandosi il poco vistoso ruolo di portiere di riserva.

IMMORTALE – Alla fine si contano solo 27 presenze con la maglia rossonera. La più importante è senza ombra di dubbio quella del 5 settembre 1965 a Torino, giorno in cui Ballarini esordisce in Serie A, battezza la nuova regola e conquista un posto nella storia, perché diventa il primo dei dodicesimi.

Related posts

Top & Flop di Foggia-Chieti

La Redazione

Giannoccaro di Lecce nuovo designatore Lega Pro

Domenico Carella

Lecce, in dubbio due calciatori in vista del Foggia Calcio

La Redazione