26.2 C
Foggia
25 Settembre 2020
Foggia Calcio

Il Calcio Foggia supera di misura il Brindisi nel silenzio dello Zaccheria e infila il 3° successo di fila

[dropcap color=”#” bgcolor=”#” sradius=”0″]V[/dropcap]ittoria di misura ma preziosissima per il Foggia che regola il Brindisi grazie a un penalty di Gentile a fine primo tempo. Il capitano fallisce poi il rigore del raddoppio nella ripresa. Ospiti inconsistenti in avanti, per i satanelli si tratta del terzo successo consecutivo.

PRIMO TEMPO – Squalificato ancora il tecnico Corda, in panchina per il Foggia torna il vice Roberto Cau che sostituisce l’infortunato Carboni con Anelli e schiera per la prima volta dall’inizio Mbaba Ndiaye. In avanti, turno di riposo per Tortori con il rientrante Russo che affianca El Ouazni. Tutto confermato nel Brindisi con Zappacosta al posto dello squalificato D’Ancora, autore del gol dell’1-1 del confronto d’andata. Primi dieci minuti soporiferi così come il clima di uno Zaccheria vuoto e silenzioso, ma al 10’ il Foggia va vicino al gol con El Ouazni che gira alto un servizio prezioso di Gerbaudo il quale aveva riconquistato palla facendo pressione su Escu. Si deve aspettare il 32’ per rivedere i rossoneri al tiro con Gentile su punizione dal limite: sfera deviata da Pizzolato in corner. Al 36’ El Ouazni ruba palla a Ianniciello e s’invola verso l’area ma viene fermato con mestiere dallo stesso Ianniciello al momento di battere a rete. Al tramonto del primo tempo, al 44’ il Foggia però passa: fallo proprio di Ianniciello su El Ouazni in area, rigore che Gentile realizza con freddezza. Al 46’ reazione del Brindisi: imbucata per Touré il cui sinistro viene contrato in angolo da Viscomi, sul corner tagliato di Marino la palla deviata schizza sul palo alla destra di Fumagalli. È l’azione che chiude la prima frazione di gioco.

SECONDO TEMPO – La ripresa si apre con gli stessi ventidue che avevano iniziato la partita. Al 50’ primo giallo per i rossoneri per Cadili, mentre due minuti dopo entra Tortori per Russo: l’ex Cesena rimedia subito un giallo per fallo sul portiere ospite Pizzolato. In un panorama scarno di note di gioco, ci sono i cambi a ravvivare la contesa: Campagna sostituisce Staiano e Tedesco prende il posto di El Ouazni. Al 64’ contropiede del Brindisi con Merito che ruba palla a Kourfalidis e cerca la porta ma Fumagalli non si fa sorprendere. Sul capovolgimento di fronte, break di Tedesco, steso in area. Altro rigore, che Gentile però si fa parare da Pizzolato. È il 66’. Al 70’ Di Jenno rileva Cadili, Ciullo invece cambia modulo passando alla difesa a quattro con Maglie – in campo per Dario – sugli esterni assieme ad Ancora. Al 77’ shoot di Gerbaudo dalla destra che impegna Pizzolato, un minuto più tardi punizione pericolosa dei biancazzurri ospiti dai venti metri: tira Ancora respinge la barriera. Il Foggia controlla, il Brindisi non pare avere il peso offensivo per impensierire la difesa rossonera, malgrado il tentativo disperato di 4-2-4 provato nel recupero dal tecnico degli adriatici. La partita si conclude senza ulteriori squilli con i satanelli che tengono la palla lontana da Fumagalli conquistando punizioni e falli laterali. Il fischio finale arriva dopo cinque minuti di recupero.

FOGGIA – BRINDISI 1-0
MARCATORI – 44’ Gentile (F) (r)

FOGGIA (3-5-2) – Fumagalli; Anelli, Viscomi, Cadili (70’ Di Jenno); Ndiaje, Gerbaudo, Gentile, Staiano (61’ Campagna), Kourfalidis; El Ouazni (63’ Tedesco), Russo (52’ Tortori). A disp.: Di Stasio, Cittadino, Allegretti, Salines, Di Jenno, Cipolletta. All. Roberto Cau
BRINDISI (3-5-2) – Pizzolato; Dario (70’ Maglie), Ianniciello, Fruci; Merito, Zappacosta (89’ Boccadamo), Marino, Pizzolla (53’ Balsamà), Escu (61’ Marangi); Ancora, Touré (82’ Cuomo). A disp.: Lacirignola, Capone, Nardelli, Nocerino. All. Salvatore Ciullo

ARBITRO – Leonardo Tesi della Sezione di Lucca
ASSISTENTI – Luca Landoni di Milano e Giuseppe Lipari di Brescia
AMMONITI – 7’ Dario (B), 21’ Merito (B), 38’ Escu (B), 50’ Cadili (F), 55’ Tortori (F), 65’ Marangi (B)
ESPULSI
ANGOLI – 6 / 2
RECUPERO – 1’ / 5’
NOTE

Potrebbero interessarti:

Il prossimo avversario. Notizie da Matera…

La Redazione

Foggia Calcio 100 – L’intervista a Claudio Turella

Domenico Carella

Foggia Calcio-Catania: mi ritorni in ment…Ex

La Redazione