Gli infortuni rovinano il week end delle squadre del Cus Foggia

Gli infortuni rovinano il week end delle squadre del Cus Foggia

Impegnate in trasferta, le formazioni Unifg
hanno rimediato un pareggio (calcio a 5) ed una sconfitta (basket)

Martedì 29 ottobre 2019

26-10-2019 4^ giornata SERIE C2 PUGLIA CALCIO A 5 – GIRONE A 

AZETIUM RUTIGLIANO – CUS FOGGIA 3-3

MARCATORI CUS FOGGIA:
Lorenzo Gesualdi, Alberto Laccetti, Francesco Casoli

E’ finita 3-3 la sfida tra Azetium e Cus Foggia, valevole per la quarta giornata della Serie C2 regionale di calcio a 5. Tanti, e non tutti particolarmente favorevoli ai cussini, gli episodi che hanno deciso e scandito l’andamento del match giocato sabato pomeriggio a Rutigliano.

Cus Foggia falcidiato dagli infortuni prima, durante e dopo la gara: out, ormai da tempo, Capozzi e Roseto, dopo appena dieci minuti mister Natale Coccia ha dovuto registrare anche l’uscita anticipata dal campo di Giuseppe Bruno e Dario Scerbo. E non è andata bene neanche ad Alberto Laccetti, il quale ha chiuso il match con una caviglia in disordine.
Ai guai fisici, si sono aggiunti quelli disciplinari quando l’arbitro ha deciso, forse troppo frettolosamente, di espellere Lorenzo Gesualdi per fallo da “presunto” ultimo uomo.

Difficoltà a parte, il Cus a fine partita si morderà le mani per le tante occasioni sprecate e per una vittoria sfuggita anche per la mancanza di lucidità sotto porta.

Il ritmo gara è altalenante, con la formazione Unifg in vantaggio per 1-0 al termine della prima frazione di gara e poi sotto 3-2 nel corso della ripresa. Il gol del definitivo 3-3 è un premio di consolazione che un tantino sta stretto ad Alex Milone, il numero uno del Cus Foggia migliore in campo per distacco, e compagni.

L’analisi del match è affidata al dirigente Mirko Pollidoro.

“Peccato, avevamo approcciato la gara con la giusta mentalità, poi gli infortuni e l’espulsione di Gesualdi, a dir poco dubbia, hanno compromesso la nostra prestazione e di conseguenza le nostre possibilità di tornare a casa con una meritata vittoria. Al rammarico per i mancati tre punti dobbiamo aggiungere anche una certa preoccupazione per lo stato di salute della nostra squadra. Abbiamo molti infortunati, ma so che a partire già dal prossimo impegno stringeremo i denti e cercheremo di centrare la vittoria per restare in alto con Altamura e Cus Bari”.

CLASSIFICA
Alta Futsal 12; Cus Bari 10; Cus Foggia 8; Azetium Rutigliano e Soccer Altamura 7;
Nox Molfetta, MB Futsal Giovinazzo, Eraclio, Poggiorsini 6;
Futsal Terlizzi 4; Byre Ruvo, Nettuno Bisceglie e Vigor Barletta 3; Audax Rutigliano 0.

PROSSIMO TURNO
CUS FOGGIA – VIGOR BARLETTA  sabato 2 novembre ore 15:30

 27-10-2019 4^ giornata SERIE D PUGLIA BASKET – GIRONE A 

SPORTING CLUB BITONTO – CUS FOGGIA 65 – 56 (13-19/32-21/46-37/65-56)

TABELLINO CUS FOGGIA:
Manfredi 19; Vigilante 11; Vuovolo 8; Pascal Carrillo 7; Ianzano 7; Padalino 4.

Dinamiche simili le ha vissute, suo malgrado, anche la squadra di basket del Centro Universitario Sportivo di Foggia, impegnata domenica sera nella gara contro lo Sporting Club Bitonto.

Al PalaBorsellino il roster guidato da coach Andrea Palmieri ha incassato il secondo stop stagionale, il primo in trasferta.

Inizio buono del Cus Foggia, con il primo quarto chiuso in vantaggio (13-19). Poi l’infortunio di Nicola Padalino ha rovinato i piani e le strategie cussine: Bitonto nel secondo quarto prende il largo, realizza diciannove punti e ne concede solo due agli ospiti, chiudendo il primo segmento di partita avanti di undici: 32-21.

Nell’intervallo, il quintetto foggiano prova a riordinare le idee e nel terzo quarto, chiuso con il parziale di 46-37, ritrova con una certa frequenza manovre offensive e punti importanti, soprattutto con Luciano Manfredi, Pascal Carrillo e Cristian Vigilante.

Il Cus non molla, nel quarto periodo accorcia sensibilmente le distanze dagli avversari, ma nel momento di massimo sforzo subisce i canestri che consegnano al Bitonto la vittoria.

“Partita sostanzialmente equilibrata – commenta Saverio Padalino, direttore sportivo del Cus Foggia – ad eccezione del secondo quarto, iniziato con l’infortunio di Nicola Padalino.
Abbiamo accusato un po’ il contraccolpo, ma poi la reazione dei ragazzi è stata importante, concreta, grintosa. Tutti si sono sacrificati, tutti hanno creduto fino alla fine alla rimonta. Restano dunque buone sensazioni per una prestazione certamente positiva in casa di un avversario di tutto rispetto”.

CLASSIFICA
Barletta Basket, Sveva Pallacanestro Lucera, Angiulli Bari e Federiciana Altamura 6;

Sporting Club Bitonto, Olympia Rutigliano, Cus Foggia 4

Basket Fasano e Murgia Santeramo 2

Teknical Sport Massafra 0

CUS FOGGIA

Biografia Autore