Calcio Foggia, Corda: “Per vincere con il Taranto non sarà sufficiente la prestazione di Cerignola”

Calcio Foggia, Corda: “Per vincere con il Taranto non sarà sufficiente la prestazione di Cerignola”

Dopo la vittoria contro l’Audace Cerignola, per il Foggia c’è un altro derby, quello con il Taranto. Della squadra rossoblù e del momento rossonero ha parlato il tecnico Corda. Queste le sue dichiarazioni.

Il Taranto: “Sarà un derby contro una squadra di una piazza storica. È sentita come lo era quello con il Cerignola e noi l’abbiamo preparato come un big-match. Loro hanno quattro attaccanti, uno più forte dell’altro, tutti molto bravi, ognuno con caratteristiche diverse. Hanno un allenatore che ha vinto tanti campionati. Difesa forte, buoni portieri, una squadra completa, competitiva, hanno segnato 9 gol, prendendo sette pali: sarà importante non prendere gol. Per vincere con il Taranto non sarà sufficiente la prestazione di Cerignola. Più forti noi o loro? Il campo lo dirà, certamente loro sono più avanti di un mese rispetto a noi ma come organico non sono più forti e ce la giochiamo alla pari.”

La settimana del Foggia: “È stata una settimana particolare con diversi problemi fisici di origine traumatica, per fortuna non muscolari. In 5/6 hanno saltato alcuni giorni di allenamento, saranno però disponibili per domani. Poi c’è chi ha i 90’ sulle gambe e chi no. Per Gentile (tra quelli che hanno avuto problemi nda) vale lo stesso discorso degli altri: chi si allena di più gioca, tutti alla stessa maniera, non faccio «figli e figliastri». Sono indisponibili Salines, Notaristefano e Maccarrone.”

Cosa si aspetta dalla partita: “Voglio vedere ancora dei miglioramenti nel non farci saltare, nell’essere aggressivi, nel fare la giocata in più, nel prendersi delle responsabilità. Ma posso dire che questa settimana, a differenza delle altre nelle quali in 15/16 spingevano al massimo, ho visto più determinazione da parte di tutti ed è una cosa importante per me avere sette giocatori in più che mi mettono in difficoltà nelle scelte.”

I singoli: “Gerbaudo arriva da non aver fatto la preparazione e deve crescere ancora. Salvi l’ho visto in grande condizione questa settimana: a Cerignola non meritava di essere il solo sostituito in quel momento, ha fatto una settimana di lavoro ottima. Lui non ha mai saltato un allenamento, dà sempre tutto. Buono è in crescita, ma deve dare di più.”

Eredità di Cerignola: “Ci sono due situazioni difficili da gestire: quando giochi bene e perdi, e questo è un disastro, così come lo è quando vinci e non lo meriti, e noi a Cerignola abbiamo fatto male ma vinto. In entrambi i casi si deve gestire il lavoro solo con il pensiero di migliorarsi. Da questo punto di vista è stata un’ottima settimana.”

Biografia Autore

Gianpaolo Limardi

Giornalista romano "trapiantato" a Foggia. Ha seguito la Lazio come inviato, radiocronista e commentatore per Radio Flash Roma. Da anni si occupa di serie B e Lega Pro; ha maturato una conoscenza specifica del calcio sudamericano, in particolare di quello brasiliano di cui è grande estimatore, oltre che appassionato. E del quale sente una costante "Saudade".