LE PAGELLE  – “Superman” Fumagalli para tutto. Finalmente Russo; Gerbaudo, sinistro e gestione perfetta della ripresa

LE PAGELLE – “Superman” Fumagalli para tutto. Finalmente Russo; Gerbaudo, sinistro e gestione perfetta della ripresa

LE PAGELLE – “Superman” Fumagalli para tutto. Finalmente Russo; Gerbaudo, sinistro e gestione perfetta della ripresa

FUMAGALLI 8 – Ha disinnescato un rigore, intercettato un pallone calciato a botta sicura da Longo ed è stato protagonista assoluto nella sua area e nella trequarti foggiana

SALVI 6,5 – Si sta adattando al ruolo di centrale di destra che gli si attaglia più di quello di perno dei tre difensori. Il mestiere e l’intelligenza non gli mancano e sta bene fisicamente

ANELLI 6 – Aveva iniziato alla grande timbrando il 3° gol in maglia rossonera. Poi però si fa “gabbare” nell’occasione del rigore che gli costa anche il cartellino rosso

DI JENNO 6,5 – Il “ragazzino” ci sta prendendo gusto. Pur essendo un laterale di spinta interpreta la funzione di “braccetto” con dedizione e spirito di applicazione. In ascesa

DI MASI 6 – Una partita onesta, tanta corsa, abnegazione continua e senso tattico “working progress”. Si sta ritagliando una spazio importante sull’out di destra

GIBILTERRA 6 – Meglio rispetto all’esordio con il Gravina, meno timido e più propositivo. Deve crescere ancora molto ma con la Turris ha fatto una buona figura

GERBAUDO 7 – Il sinistro telecomandato dei primi minuti ha aperto la scatola campana, ma è stato nella gestione illuminata della ripresa che si è guadagnato punti importanti

GENTILE 6,5 – Sbuffa, sbraccia, discute ma la sua presenza è sempre fondamentale sia da interno che da difensore adattato. Segna ancora su rigore. Tanta “roba”, almeno a Foggia…

KOURFALIDIS 6,5 – Il greco sta ingranando le marce alte: in crescita come condizione atletica, è “tignoso” e volitivo. Non ha i piedi del finisseur ma ha la voglia di chi ha “fame”

IADARESTA 6 – La pagnotta se la guadagna sempre il buon Pasquale, meno innescato da un gioco più avvolgente ma decisivo in occasione dello “scippo” a Lonoce e del penalty conquistato

RUSSO 7 – Finalmente ha trovato quel “centesimo per fare una lira”: una prestazione convincente infiocchettata da un destro radente che gli ha regalato il 1° gol in rossonero

CITTADINO 6 – Le doti balistiche non gli mancano ed anche oggi le ha messe in mostra. Ha ben palleggiato e addomesticato la palla in caso di necessità

LOSCHIAVO 6 – Era finito nel frullatore di coloro che erano sospesi. Si è rivisto bene, animato nello spirito e nelle gambe fatte mulinare nello scampolo di gara che Corda gli concede

STAIANO 6 – Altro “giovanotto” che sta cercando la sua strada nel Foggia camaleontico del tecnico sardo. Lotta e corre come piace al mister, seppure il minutaggio sia un po’ limitato

SALATINO NG – Ha staccato una presenza comunque importante per lui che il campo lo vede con il contagocce. Un segnale che deve valere per il futuro

CADILI NG – Buttato nella mischia negli istanti conclusivi, non ha inciso in un finale un po’ caotico ma nel complesso senza sussulti

CORDA 7 – Pressing asfissiante, le solite alchimie sui calci piazzati, una difesa rigorosamente altissima e un’idea di gioco meno “spuria”. Complimenti al mister…

Biografia Autore

Domenico Carella

Direttore di Foggiasport24.com - Giornalista del Corriere del Mezzogiorno (dorso del Corriere della Sera) e conduttore della trasmissione social "4 Amici al bar", in onda tutti i lunedì su youtube e i maggiori social network. Autore dei libri "Diavolo di un satanello", "E il diavolo ci mise la coda", "GI4NNI PIR4ZZINI, una vita da capitano" e "Foggia - Inter 3-2, 31 gennaio 1965, l'impresa degli eroi di Pugliese".