Il Foggia supera 3-1 il Vastogirardi e avanza nella Coppa Italia di serie D

Il Foggia supera 3-1 il Vastogirardi e avanza nella Coppa Italia di serie D

Missione compiuta per il Foggia che dopo Brindisi e Nardò sconfigge anche il volenteroso ma modesto Vastogirardi allo Zaccheria, approdando così ai sedicesimi di finale della Coppa Italia di categoria. L’uno due di Gentile e Salines nel primo tempo e la rete di Iadaresta della ripresa (in mezzo il gol della bandiera degli ospiti) hanno definito il punteggio finale del confronto

PRIMO TEMPO – Il tecnico del Foggia Corda adotta un turn over “soft” cercando di non stravolgere la struttura della squadra e dimostrando di tenere alla competizione. In porta c’è il giovane Di Stasio che bene aveva fatto nella prima ufficiale della stagione a Brindisi; in difesa, Anelli viene affiancato dagli «Under» Salines e Cadili, mentre sull’out destro di un centrocampo nel quale Salvi si riprende il posto di play c’è il debutto di Sadek. Torna in formazione Di Jenno, che non era stato convocato per il match con il Gravina, e in avanti è di nuovo “starting eleven” per Iadaresta, affiancato da Tortori. Farina, tecnico del Vastogirardi, parte con un 3-4-3 (5-3-2 in fase di non possesso) che vede come terminale offensivo l’ex Kyeremateng. Qualche assaggio di Foggia in avvio con Salines in acrobazia e Iadaresta di testa, poi è subito uno due rossonero: prima Gentile di controbalzo fulmina Luglio dai sedici metri; tre minuti dopo su punizione dalla sinistra di Campagna e spizzata di testa di Gentile Salines irrompe ma e raddoppia da pochi passi (anche se l’ultimo tocco potrebbe essere stato di Iadaresta). Non pare esserci match, ma nemmeno dieci minuti dopo i molisani inaspettatamente dimezzano lo svantaggio proprio con Kyeremateng che scappa via per un’incomprensione tra Cadili e Anelli e batte Di Stasio in uscita non impeccabile. Al 33’ ci prova Grazioso dai venti metri, la sua conclusione però non impensierisce il numero uno foggiano. Al 41’ si rivede il Foggia con un colpo di testa in elevazione di Tortori su cross di Sadek, azione però vanificata dal fuorigioco dell’ex Cesena. Si chiude qui un primo tempo in cui sembrava che i satanelli potessero dilagare e nel quale invece il Vastogirardi ha saputo mantenersi in partita.

SECONDO TEMPO – La ripresa si apre con Kourfalidis al posto di Campagna nel Foggia, mentre il camaleontico Vastogirardi si schiera con il 4-4-2, con Pettrone (entrato per D’Aguanno) che però agisce spesso da terzo attaccante sulla sinistra. Corda inserisce Cittadino in luogo di Sadek al 58’ e subito dopo arriva la terza rete rossonera: su un traversone di Di Jenno, Iadaresta si alza più in alto di Ruggieri e batte Luglio apparso distratto e in ritardo. Un minuto più tardi shoot mancino di Di Jenno che sibila vicino al palo destro del portiere ospite. C’è spazio poi anche per l’esordio di Gerbaudo che entra al posto di Salvi. Al 65’ chance colossale fallita da Cittadino che a tu per tu con Luglio spedisce a lato la palla del 4-1. Al 77’ Di Stasio si distende e devia in angolo una punizione insidiosa di Ruggieri, appena dopo entra Buono (prima anche per lui) per Salines. La partita si trascina stancamente verso il termine con il Foggia che gestisce e il Vastogirardi che prova ad imbastire qualche trama interessante. Termina così il confronto con i satanelli che approdano ai sedicesimi di Coppa Italia.

FOGGIA CALCIO – VASTOGIRARDI 3-1
MARCATORI – 12’ Gentile (F), 15’ Salines (F), 22’ Kyeremateng (V), 58’ Iadaresta (F)

FOGGIA (3-5-2) – Di Stasio; Salines (78’ Buono), Anelli, Cadili; Sadek (58’ Cittadino), Campagna (46’ Kourfalidis), Salvi (62’ Gerbaudo), Gentile, Di Jenno; Iadaresta, Tortori (67’ Russo). A disp.: Fumagalli, Pertosa, Salatino, Buono, Cannas. All. Ninni Corda
VASTOGIRARDI (3-4-3) – Luglio; Lepore, Mikaylowski Ruggieri; Di Stasio (64’ Perrino), Di Lullo (27’ Fazio), Grazioso (76’ Varsi), Corbo; Fatone, Kyeremateng, D’Aguanno (46’ Pettrone). A disp.: Guerra, De Feo, Gargiulo, Coia, Di Mauro. All. Francesco Farina

ARBITRO – Leonardo Mastrodomenico della Sezione di Policoro
ASSISTENTI – Domenico Russo di Torre Annunziata e Giuseppe Maiorino di Nocera Inferiore
AMMONITI – 13’ Di Lullo (V), 45’ Cadili (F), 76’ Kourfalidis (F)
ESPULSI –
ANGOLI – 2/ 6
RECUPERO – 1’ / 4’
NOTE –

Biografia Autore

Gianpaolo Limardi

Giornalista romano "trapiantato" a Foggia. Ha seguito la Lazio come inviato, radiocronista e commentatore per Radio Flash Roma. Da anni si occupa di serie B e Lega Pro; ha maturato una conoscenza specifica del calcio sudamericano, in particolare di quello brasiliano di cui è grande estimatore, oltre che appassionato. E del quale sente una costante "Saudade".