Le PAGELLE di GIANPAOLO LIMARDI – Il capitano Agnelli è tornato. Kragl è sempre decisivo, Ranieri… in trincea

Le PAGELLE di GIANPAOLO LIMARDI – Il capitano Agnelli è tornato. Kragl è sempre decisivo, Ranieri… in trincea

NOME VOTO GIUDIZIO
LEALI 6 Graziato da Mungo all’11’, è rimasto inoperoso per tutto l’incontro svolgendo solo l’ordinaria amministrazione
MARTINELLI 5.5 La prestazione di Ascoli non era piaciuta e Padalino lo ha spostato sulla destra. Luca appare comunque “impaurito”
BILLONG 6 Quando si tratta di “sportellare” non si tira indietro, meno efficace con la palla tra i piedi ma non è il suo mestiere
RANIERI 6.5 È partito facendosi sorprendere un paio di volte. Ma poi ha indossato l’elmetto e scavato una trincea invalicabile
ZAMBELLI 6 Ha messo in campo tutta la sua esperienza che gli ha permesso di “bypassare” un avvio piuttosto timoroso
AGNELLI 7 Il capitano ha risposto in campo alle critiche delle scorse settimane. Si è speso con furore e infinita abnegazione
GRECO 6 Non è il Greco della passata stagione ma ha comunque la classe che gli permette di districarsi nel via vai della mediana
KRAGL 6.5 Anche quando non esplode il suo sinistro, Olly è sempre decisivo. Da un suo mancino arrotato è arrivato il gol vittoria
CHIARETTI 5.5 Era partito bene andandosi a cercare palla tra le linee. Poi il Cosenza ha aggiustato qualcosa e lui si è un po’ eclissato
GALANO 5.5 Giudizio simile a quello espresso per Chiaretti: un buon avvio (ottimo un suo lancio per Iemmello) e poi la nebbia
IEMMELLO 6 Si è battuto contro i tre centrali del Cosenza, ha fallito il punto del raddoppio ma il suo spirito è stato positivo
MARCUCCI 6 L’esordio in maglia rossonera non poteva avvenire in partita più delicata. Se l’è cavata, ma è ovviamente da rivedere
NGAWA 6 Si è piazzato sulla costola sinistra della squadra spendendo corse e muscoli nella battaglia contro Baez e Tutino
MAZZEO SV Ha giocato poco pagando la stanchezza della squadra e qualche eccesso di egoismo di Iemmello
PADALINO 6 La squadra ha messo tutto quello che aveva. Che in questo momento non è molto. Ha scelto la formazione più logica

 

 

Biografia Autore

Gianpaolo Limardi

Giornalista romano "trapiantato" a Foggia. Ha seguito la Lazio come inviato, radiocronista e commentatore per Radio Flash Roma. Da anni si occupa di serie B e Lega Pro; ha maturato una conoscenza specifica del calcio sudamericano, in particolare di quello brasiliano di cui è grande estimatore, oltre che appassionato. E del quale sente una costante "Saudade".