Il Foggia calcio gioca una partita gagliarda ma contro il Cittadella è comunque 1-1

Il Foggia calcio gioca una partita gagliarda ma contro il Cittadella è comunque 1-1

Alla prima del Grassadonia bis, il Foggia gioca una partita gagliarda e con partecipazione corale e pareggia contro il Cittadella che era una delle squadre più in forma del torneo. Match deciso da un’autorete di Tonucci e dal rigore conquistato e realizzato da Mazzeo, entrato nella ripresa al posto di Chiaretti

PRIMO TEMPO – Per la prima di nove “finali”, il tecnico Grassadonia, tornato in settimana alla guida della compagine rossonera, ripropone il 3-5-2 con Tonucci al posto dell’infortunato Martinelli e il rientrante (dopo tre turni di stop) Gerbo a centrocampo a fianco di Greco e Deli. In avanti Iemmello, per l’occasione capitano, è supportato da Chiaretti che proprio alla sua ex squadra all’andata ha segnato uno dei due gol del suo campionato sinora (l’altro è arrivato sempre a Padova ma contro i biancoscudati). Venturato, tecnico del Cittadella reduce da tre vittorie di fila, conferma in blocco la formazione che ha sconfitto 4-1 il Pescara, spedendo in panchina Settembrini di nuovo disponibile dopo una giornata di squalifica. Il Foggia parte forte pressando e cercando di impossessarsi della metà campo ospite ma le prime azioni sul taccuino sono proprio del Cittadella: al 6’, su traversone di Benedetti e tentativo di sponda aerea di Moncini c’è la conclusione in sforbiciata di Schenetti che non impensierisce Leali; al 12’ è Finotto ad addomesticare la palla e ad appoggiarla indietro sempre per il numero 7 di Venturato che conclude a rete impegnando in tuffo Leali. Poi però cresce in pericolosità offensiva la squadra rossonera: al 24’ destro a giro di Deli di poco fuori, al 30’ sugli sviluppi di un angolo Tonucci colpisce di testa alla sinistra di Paleari, che compie poi la parata più bella del tempo al 37’ su conclusione dai venti metri di Gerbo destinata sotto il sette. La prima frazione si chiude con un contropiede mal gestito e finalizzato debolmente da Schenetti e con l’ammonizione proprio al fischio finale di Drudi per un fallo su Iemmello.

SECONDO TEMPO – La ripresa si apre con Frare al posto di Drudi nel Cittadella. Subito insidioso il Foggia con un destro di Gerbo su azione Greco- Chiaretti con il cross dell’ex Citta impattato dal «25» di Grassadonia. Al 49’ azione degli ospiti al limite dell’area con shoot finale alto del solito Schenetti dopo un break di Iori. Al 55’, come un fulmine a ciel sereno, arriva il gol dei veneti: cross tagliato di Adorni su cui interviene di testa Tonucci che spedisce nella propria rete. Ci prova al volo Kragl al 58’ ma il suo sinistro è totalmente fuori misura, risponde Iori al 61’ con una conclusione velleitaria dai venticinque metri. Al 64’ doppio cambio nel Foggia con Mazzeo e Cicerelli che sostituiscono Chiaretti e Zambelli. Nella trama successivo al cambio, destro strozzato di Gerbo che finisce a lato. Al 70’ numero fantastico di Benedetti che rientra di tacco in area e prova la via della rete con Leali che devia in angolo. Clamorosa palla gol sprecata da Iemmello al 74’ su un retropassaggio sbagliato di Iori: Paleari esce sul centravanti e riesce a deviare in corner. Sulla susseguente azione dalla bandierina gol annullato a Mazzeo per fuorigioco: il «19» aveva ribadito in rete una respinta corta di Paleari. Foggia a testa bassa e Iemmello va a un soffio dalla rete con un tocco morbido che Cancellotti respinge sulla linea di porta dopo una sponda aerea di Mazzeo. All’80’ Mazzeo si conquista un rigore con caparbietà dopo aver strappato la palla ai difensori del Cittadella: è lo stesso bomber che va dal dischetto e realizza per il tripudio dello Zaccheria. Al 41’ azione tambureggiante dei rossoneri che vanno vicini al gol con Gerbo, il Cittadella replica con un destro strappato da Branca con la sfera finita in corner. Si entra nella fase finale e il confronto diventa quasi schizofrenico ma non ci sono annotazioni di cronaca importanti sino al triplice fischio finale.

FOGGIA CALCIO – CITTADELLA 1-1
MARCATORI – 55’ Tonucci aut. (F), 81’ Mazzeo (F)

FOGGIA (3-5-2) – Leali; Tonucci, Billong, Ranieri; Zambelli (64’ Cicerelli), Gerbo, Greco, Deli, Kragl; Chiaretti (64’ Mazzeo), Iemmello. A disp.: Noppert, Agnelli, Loiacono, Arena, Ngawa, Galano, Cavallini, Marcucci, Boldor, Matarese. All. Gianluca Grassadonia
CITTADELLA (4-3-1-2) – Paleari; Cancellotti, Adorni, Drudi (46’ Frare), Benedetti; Siega (66’ Settembrini), Iori, Branca, Schenetti (83’ Proia); Finotto, Moncini A disp.: Maniero, Parodi, Camigliano, Panico, Maniero, Bussaglia, Diaw. All. Roberto Venturato

ARBITRO – Niccolò Baroni della Sezione di Firenze
ASSISTENTI – Luigi Rossi di Rovigo e Giuseppe Borzomì di Torino
QUARTO UOMO – Ivano Pezzuto di Lecce
AMMONITI – 46’ pt Drudi (C), 72’ Gerbo (F), 72’ Benedetti (C), 73’ Tonucci (F), 84’ Greco (F)
ESPULSI –
ANGOLI – 6 / 8
RECUPERO – 2’ / 4’
NOTE –

Biografia Autore

Gianpaolo Limardi

Giornalista romano "trapiantato" a Foggia. Ha seguito la Lazio come inviato, radiocronista e commentatore per Radio Flash Roma. Da anni si occupa di serie B e Lega Pro; ha maturato una conoscenza specifica del calcio sudamericano, in particolare di quello brasiliano di cui è grande estimatore, oltre che appassionato. E del quale sente una costante "Saudade".