CDM – Foggia Calcio, attentati contro calciatori e dirigenti

CDM – Foggia Calcio, attentati contro calciatori e dirigenti

CDM – Foggia Calcio, attentati contro calciatori e dirigenti

Sono tre gli attentati intimidatori messi a segno domenica sera. Il terzo episodio riguarda il centrocampista Massimo Busellato, espulso ieri durante il derby con il Lecce

FOGGIA- Salgono a tre gli attentati intimidatori compiuti la scorsa notte ai danni di calciatori e dirigenti del Foggia Calcio. Il terzo episodio riguarda il centrocampista Massimo Busellato, espulso ieri durante il derby con il Lecce vinto dai salentini. Ignoti hanno lanciato un petardo nel giardino della sua villetta, alla periferia di Foggia. Lo stesso calciatore, pochi minuti, fa ha denunciato l’episodio ai carabinieri. Il caso si aggiunge agli atti intimidatori compiuti contro l’auto di due dirigenti e quella di un calciatore. Secondo quanto riferito dagli investigatori, il centrocampista ha udito nel cuore della notte l’esplosione, ma non vi avrebbe dato particolare importanza. Dopo aver saputo degli attentati intimidatori compiuti contro le auto di due dirigenti della squadra e dell’attaccante Pietro Iemmello, ha ricollegato l’episodio dell’esplosione e si è presentato spontaneamente in caserma per denunciare l’accaduto. «Sono deluso e schifato, non per il danno materiale ma morale”: è il commento che Pietro Iemmello ha affidato al suo profilo di Instagram. “A prescindere da risultati e prestazioni – ha scritto – chi mi conosce sa cosa ho fatto per il Foggia. Concludo dicendo che quei 3-4 poveretti hanno infangato per l’ennesima volta l’immagine di una squadra e della città di Foggia. Vi abbraccio». I carabinieri hanno effettuato un sopralluogo nella villetta a schiera dove vive il calciatore per ricostruire la dinamica.

Fonte: Il Corriere del Mezzogiorno

Foto: Il Corriere del Mezzogiorno

Visita: Foggiasport24.com
CLICCA QUI
per mettere MI PIACE alla nostra pagina Facebook
CLICCA QUI per scaricare gratis la nostra app Android

Biografia Autore