SERIE C SILVER. Super Diamond e la capolista S. Rita Taranto va ko (86-76)

SERIE C SILVER. Super Diamond e la capolista S. Rita Taranto va ko (86-76)

Foggia, 16 febbraio 2019. La Diamond Foggia tutto cuore e grinta sfodera una prestazione magistrale e fa lo sgambetto alla capolista Anspi Santa Rita Taranto (86-76). Ai tanti potrà sembrare una sorpresa ma non lo è per noi. Assolutamente. Soprattutto se, finalmente, coach Rubino ha potuto fare affidamento su un roster completo. E mancava … Antonio Padalino. Sicuramente saranno rimasti sorpresi quelli del Taranto che però, a dire il vero, sapevano di non dover sottovalutare la Diamond. In effetti hanno avuto ragione. La compagine nero arancione ha mostrato sul parquet il meglio di sé, sfoderando una gara quasi perfetta. E mettendo in seria difficoltà la capolista, fino a batterla, dopo una striscia positiva di ben otto turni. Alla fine, sia pur con rammarico, ha dovuto inchinarsi davanti ai tosti avversari e lasciar loro i due punti. Che sicuramente non eviteranno i playout a capitan Zagni e compagni ma costituiscono una grande iniezione di morale per il prosieguo del torneo. A ranghi completi, questa squadra, non sarebbe seconda a nessuno. E lo ha dimostrato mettendo sotto i primi della classe. Soffrendo nei minuti iniziali. Giocando a ritmi elevati per tutti i 40’. Mettendoci cuore e rabbia agonistica. Ovviamente non poteva finire con il giusto premio: la vittoria, meritata dei diamondini. Contrariamente alle gare precedenti, sono stati gli avversari ad essere in vantaggio per i primi 15’. Poi è venuto fuori il gran carattere della Diamond, sospinta dall’incessante tifo degli Ultras della Nuova Guardia, superlativi come sempre. Passando al match, gli ospiti sono partiti abbastanza bene. Dimitrov, Paulauskas, Salerno e soprattutto Di Pasquale trovavano il canestro con facilità La Diamond rispondeva con Tomic, bravo a farsi largo nelle strette maglie della difesa avversaria. A metà parziale gli ospiti sono avanti (+8, 7-15) ma Kraljic scalda le mani e ne fa 11. Il 10-0 negli ultimi 2’ fa salire l’adrenalina e porta la compagine foggiana avanti. Sul suono della sirena c’è il contro sorpasso con la tripla firmata da Di Pasquale (22-23) ma ci sono anche applausi per tutti. L’inizio della seconda frazione è sempre a favore degli ospiti che in 4’ si portano sul +5 (26-31). Ma la Diamond spinge, innesca la marcia alta e infila e minibreak (7-0, 7-0, 5-0) intervallati dai canestri di Dimitrov e Salerno che non bastano a far volare la Diamond sul +10 (45-35). In sostanza vanno tutti a segno quelli in canotta nero arancio, trascinati da Luca Vigilante in gran spolvero. Nel finale del periodo il Taranto accorcia il divario ma due tiri liberi di Coppola respingono il tentativo di rimonta ionico e si va negli spogliatoi (47-39). La Diamond è viva e reattiva. Digiorgio, Coppola e Mecci si alternano in cabina di regia, mentre dalle parti di Tomic (ottimo l’esordio) difficilmente si passa e si prendono rimbalzi. Vigilante e Coppola sono spine nel fianco della difesa avversaria mentre il “solito”, immarcabile Kraljic, quando ha la palla a disposizione non si fa pregare per infilare il canestro da ogni dove. Prezioso poi il lavoro di Dinoia e Zagni, nel dar manforte sotto i tabelloni. E soprattutto, la difesa funziona bene. Non concede il minimo respiro. Paulauskas e Dimitrov possono solo sognare le “praterie” dell’andata. Il rientro in campo è traumatico per i tarantini. Il solo Salerno prova a replicare alle scorribande degli orange. Tomic da sotto non sbaglia quasi mai. Il “noioso” Kraljic infila tre-3-tre bombe consecutive. Coppola va a segno con una magia e spedisce il Taranto a -16 (65-49). Coach Mineo non crede ai suoi occhi. Chiama time out per spezzare il ritmo. Inizialmente riesce a frenare la marcia della Diamond. Salerno (27 p.) con un gioco da 3 e Paulauskas dalla lunetta interrompono la serie negativa. Ma super Mecci infila 5 punti consecutivi e riporta il punteggio sul +16. Reagisce ancora il Taranto. Contro break (0-9) firmato da Dimitrov (7) e Notaristefano (2) e divario sceso a +7. Nel finale di quarto Tomic e Vigilante vanno a segno una sola volta dalla lunetta e ancora Mecci mette il sigillo sul 69-60 dopo i primi 30’. La disputa degli ultimi 10’ tiene in ansia il pubblico. Saprà la Diamond gestire il vantaggio ? Il Taranto ricomincia bene e in 2’ si porta a -5 (69-64). Ma ancora Vigilante e Coppola rispondono a tono. Kraljic, nonostante una ferita all’arcata sopraccigliare che gli impedisce di giocare per quasi 3’, torna stoicamente in campo e infila due triple consecutive. L’ultima bomba, di Vittorio Mecci, spedisce il Taranto all’inferno (84-69) e poco più di 2’ da giocare. Il -15 per gli ionici è ormai irrecuperabile. De Pasquale fa 4 punti e non si arrende ancora. Nelle battute conclusive la Diamond allenta la presa ed anche Dimitrov trova gloria dalla linea dei 6,75 che serve a ridurre il distacco (84-76) ma non ad evitare la sconfitta. Finalmente la Diamond può festeggiare una vittoria di prestigio ed una prestazione da incorniciare. Encomiabili tutti i ragazzi ma ben cinque brindano in doppia cifra. Il “solito” Kraljic (29), Vigilante e Coppola (14), Tomic (12) e Mecci (11). Ma, come detto, tutti, indistintamente, hanno dato il loro contributo alla meritata vittoria.
Diamond Foggia – Anspi S. Rita Taranto 86 – 76 (22-23; 47-39; 69-60)
Diamond Foggia: A. Digiorgio 2, L. Coppola 14, L. Vigilante 14, A. Kraljic 29, A. Dinoia 4, A. Di Bitonto, G. Tomic 12, A. Muscio, C. Zagni , V. Mecci 11. Coach: G. Rubino.
Anspi S. Rita Taranto: A. Notaristefano 2, A. Conforti, M. Paulauskas 14, D. De Pasquale 16, F. Galeandro, A. Sarli, E. Dimitrov 17, G. Cetera, G. Salerno 27, A. Liace. Coach: S. Mineo.
Arbitri: Giuseppe Daniele Mazzilli di Corato e Alessandro Muri di Brindisi.
Parziali: 22/23, 27/16, 20/21, 17/16.
° , “”:

Pallacanestro Molfetta 100 : 83 uova Cestistica Barletta
Angel Manfredonia 71 : 62 Virtus Molfetta
Diamond Foggia 86 : 76 Anspi S.Rita Taranto 
Cus Bari 63 : 49 Murgia Santeramo
Peugeot Tartarelli Monopoli 88 : 71 Adria Bari
Invicta Brindisi 70 : 68 Dinamo Basket Brindisi

, “” ° :

№ Team Points
1 Pallacanestro Molfetta 30
2 Angel Manfredonia 30
3 Anspi S.Rita Taranto 30
4 Virtus Molfetta 28
5 Nuova Cestistica Barletta 20
6 Dinamo Basket Brindisi 16
7 Peugeot Tartarelli Monopoli 16
8 Adria Bari 16
9 Invicta Brindisi 16
10 Diamond Foggia 8
11 Cus Bari 6
12 Murgia Santeramo 0

A cura Area Comunicazione Asd Diamond Basket Foggia

Biografia Autore