TERZA CATEGORIA. United Monte- Sammarco 1-1. Pareggio esterno con rammarico per i granata

TERZA CATEGORIA. United Monte- Sammarco 1-1. Pareggio esterno con rammarico per i granata

Buon punto esterno per la Polisportiva nel recupero della gara della prima giornata non disputata per nebbia. Certo, c’è molto rammarico per come è finita la gara: i granata avrebbero potuto portare benissimo a casa i tre punti se capitan Ianzano non avesse fallito un calcio di rigore proprio all’ultimo minuto e se per ben quattro volte la palla non si fosse stampata sulla traversa nel corso del secondo tempo.

La gara si è disputata domenica scorsa, 30 dicembre, in quel di Monte; il pomeriggio è stato soleggiato ma fresco, il campo di gara in erba sintetica in perfette condizioni per poter giocare una bella gara. E così è stata.

Il Sammarco di mister La Torre ha presentato in campo: 1 Ruggieri M. “Mazzantini”, 2 Cursio M. “Buchwald”, 3 Bonfitto A., 4 Pasqua F., 5 Gemma G., 6 Poppa A. , 7 Masullo A., 8 La Sala M., 9 Villani L., 10 Nanni G., 11 Ianzano R.

In panchina: Tricarico M., Colletta s., Tancredi C., Cursio A. , Gisolfi L., Villani A. A., Zorretti N., Villani A.

La partita nella prima parte ha visto un sostanziale equilibrio tra le due squadre. Il Monte ha tenuto bene il campo, facendo girare ottimamente la palla e facendo un pressing serrato sui portatori di palla, mentre il Sammarco ha giocato più di rimessa cercando di avvicinarsi al goal con repentine ripartenze.

Al 25’ il Monte ha sfiorato il goal con una palla che ha lambito il palo alla sinistra di Mazzantini. Un minuto dopo è Nanni che invece è andato vicino al goal per i granata sfiorando il palo destro della porta della squadra ospite.

Un altro paio di occasioni per parte (Ianzano da calcio da fermo e di testa per parte granata) ma non ci sono state poi troppe emozioni durante la prima frazione di gioco. Le squadre si sono perlopiù studiate senza voler affondare il colpo con decisione. La gara inoltre è stata corretta sul campo e sugli spalti tra le due tifoserie.

Nel secondo tempo tutt’altra musica: il Sammarco è entrato in campo con un piglio diverso e ha messo alle strette il Monte con un continuo assedio alla porta avversaria. Ianzano e Nanni sulle fasce esterne sono stati dei furetti mentre centralmente si inseriva Masullo a supportare la punta Villani. Gli ospiti avevano speso molto nei primi 45 minuti così i ragazzi della Polisportiva sono venuti fuori alla distanza, soprattutto dopo il primo cambio: mister La Torre ha sostituito un Villani non proprio in giornata con Tancredi, mettendo Nanni di punta e avanzando Masullo sulla fascia sinistra.

La mossa ha sortito subito i suoi effetti e così è arrivato il goal del Sammarco firmato proprio da Nanni in qualità di prima punta. 0-1 per i granata!

Sono state poi inserite forze fresche: Cursio Antonio per Poppa e Colletta per Bonfitto.

Diverse le occasioni per raddoppiare per i granata: traversa di Ianzano; doppia traversa nella stessa azione di Ianzano e Cursio A., traversa anche per Nanni ed altre occasioni ancora!

Il Monte è stato più volte graziato e pertanto è rimasto aggrappato alla partita fino all’episodio molto discusso del rigore: Mazzantini aveva atterrato l’attaccante biancoazzurro in area. Rigore tirato e splendidamente parato dal portiere sammarchese… ma l’arbitro, fin troppo fiscale, ha deciso che andava tirato di nuovo tra lo stupore dei sammarchesi (pare perché uno dei granata al momento del tiro sarebbe entrato in area). Così al secondo tentativo dagli undici metri lo United ha pareggiato i conti.

Ma le emozioni non erano nient’affatto terminate: dopo l’entrata in campo di Zorretti al posto di Masullo, questi alla prima palla giocata, dopo essersi involato in area, è stato atterrato dal difensore biancoazzurro procurandosi il rigore.

Ultima occasione per vincere la partita già in tempo di recupero… ma dal dischetto Ianzano purtroppo ha fallito tirando piuttosto centrale e così in extremis il Monte ha salvato il risultato. All’ultimo secondo poi c’è stato un improvviso rovesciamento di fronte dello United con Mazzantini che ha salvato la porta granata deviando in corner. Insomma alla fine poteva anche finire in beffa! Che dire? Partita davvero emozionante nel secondo tempo!

Adesso non c’è tempo di rifiatare ché subito ci attendono i prossimi appuntamenti: neanche fosse in Champion’s League, il Sammarco gioca ogni tre giorni: giovedì 3 gennaio alle 14,30 ci sarà (neve permettendo) l’altro recupero con il Poggio Imperiale e domenica 6 ospiterà il lanciatissimo Ascoli (che viene da una striscia di 6 vittorie consecutive). Forza leoni!
Ufficio StampaPolisportiva Sammarco

Biografia Autore