Foggia Calcio, tre punti di platino, Noppert e Iemmello super, ma in difesa…

Foggia Calcio, tre punti di platino, Noppert e Iemmello super, ma in difesa…

Foggia Calcio, tre punti di platino, Noppert e Iemmello super, ma in difesa…

Tre punti importanti per la classifica. Ancora di più per il morale. Il Foggia Calcio ha espugnato il Cabassi di Carpi con due gol di Iemmello ma è stato più volte decisivo anche il portiere Noppert che para anche un rigore. Tante cose buone, altre un po’ meno, in questa partita. Proviamo a vederle assieme nel blog Tatticamente per Foggiasport24.com.

GOL IEMMELLO, DIFESA BLANDA – La difesa del Carpi mostra tutte le sue pecche e tutta la propria pochezza in questa circostanza. Iemmello porta palla verso l’area di rigore con la retroguardia di casa che lo accompagna letteralmente verso la porta. Nessuno gli si propone incontro e l’attaccante, con una finta a rientrare, mette fuori casa Sabbione, il marcatore più prossimo. Da sottolineare con la matita blu il movimento errato dello stesso Sabbione che si pone male con il corpo, dando le spalle al proprio avversario. Per Iemmello, a quel punto, si apre un’autostrada per poter piazzare la sfera che, dopo aver incocciato sul palo, viene ripresa nuovamente dal centravanti al cospetto di almeno quattro uomini del Carpi completamente fermi e scarsamente reattivi sulla ribattuta del primo tiro. Bravo Iemmello a crederci. Bocciata la retroguardia emiliana.

NOPPERT CHE CHIUSURA – La prima bella parata di Noppert nasce da una disattenzione in difesa. Palla lunga verso i due attaccanti del Carpi, sui quali i tre centrali del Foggia Calcio sono schierati male e sembrano quasi inseguire i diretti avversari. Tra Tonucci e Martinelli c’è uno spazio troppo ampio nel quale Vano è bravo ad inserirsi. Martinelli stesso, vedendo il compagno di reparto in ritardo, prova a contrastare il centravanti emiliano non accorgendosi, probabilmente, che anche Boldor, alle sue spalle, fosse in ritardo su Marsura. La conclusione è un pasticcio che porta il numero undici di casa a tu per tu con Noppert, bravo a coprire lo specchio in un intervento quasi da calcio a 5, sfruttando anche le lunghe leve.

TUTTO TROPPO FACILE PER MARSURA – Il Carpi affonda a sinistra con Marsura che entra in area e punta Tonucci con una serie di finte. Il difensore del Foggia, esattamente come a Crotone con Firenze, temporeggia e si pone anche male con il corpo, rimanendo letteralmente a metà. Non aiuta la posizione di Martinelli, che non effettua la diagonale difensiva e, invece di posizionarsi qualche metro dietro il compagno a copertura, si pone parallelamente a Tonucci stesso. Il risultato è un tunnel abbastanza elementare che manda fuori causa in primis il numero 5 del Foggia Calcio e poi Martinelli che oppone una flebile quanto tenera resistenza. Devono ringraziare Marsura che manda fuori da ottima posizione.

SUPER IEMMELLO – Zambelli conduce palla sulla destra e con grande lucidità ha il tempo di alzare lo sguardo e vedere il posizionamento dei propri compagni. Il Foggia, sul versante centrale verso lo specchio, è in superiorità numerica in una situazione di tre contro due. L’estero del Foggia vede l’accorrente Iemmello, che nel frattempo ha preso metri sul diretto avversario e ne approfitta per servirlo. Il Re controlla la palla e in due tempi di gioco mette alle spalle di Colombi. Da sottolineare come il Foggia in questa circostanza, forte anche della parata di Noppert su rigore, si sia catapultato in avanti con la voglia e la consapevolezza di poter chiudere la gara.

Biografia Autore

Domenico Carella

Direttore di Foggiasport24.com - Giornalista del Corriere del Mezzogiorno (dorso del Corriere della Sera) e conduttore della trasmissione social "4 Amici al bar", in onda tutti i lunedì su youtube e i maggiori social network. Autore dei libri "Diavolo di un satanello", "E il diavolo ci mise la coda", "GI4NNI PIR4ZZINI, una vita da capitano" e "Foggia - Inter 3-2, 31 gennaio 1965, l'impresa degli eroi di Pugliese".