TERZA CATEGORIA. Sammarco-Sant’Agata: brutta partita, buon pareggio

TERZA CATEGORIA. Sammarco-Sant’Agata: brutta partita, buon pareggio

Finita in pareggio la partita tra Sammarco e Sant’Agata. Un match che non ha detto molto e non ha regalato grandi emozioni al pubblico sammarchese. Primo tempo piuttosto scialbo in cui le due squadre si sono studiate sul campo bagnato per la pioggia che ha preceduto la gara. Il gioco è stato spesso interrotto a causa dei numerosi falli fischiati (quasi sempre a favore per il Sant’Agata per la verità), ma nel complesso il match è stato molto corretto. Le due squadre si sono studiate a lungo senza affondare colpi. Buona la prova difensiva della squadra di casa che ha visto impegnato il portiere solo in un paio di occasioni, i granata hanno però mostrato enormi carenze a centrocampo e non sono mai riusciti a servire con precisione gli attaccanti. Buona invece l’organizzazione in campo del Sant’Agata che ha mostrato un organico all’altezza della situazione con elementi di comprovata esperienza e un maggiore affiatamento tra i suoi giocatori. Palesemente insoddisfatti sulle gradinate i tifosi e i dirigenti, tra cui il vicepresidente Michele Chiaramonte e il presidente onorario Maurizio Mercaldi.

Nel secondo tempo la trama non è cambiata molto e, di fronte a un sant’Agata che nell’ultima mezzora presentava segni di affaticamento, i ragazzi di La Torre non sono riusciti a sfruttare le poche occasioni, provenienti tutte da calcio da fermo, che avrebbero potuto sbloccare la partita. Alla fine giusto il pareggio e forse un po’ di rammarico per gli ospiti che, osando di più, avrebbero potuto addirittura fare il colpaccio.

Se il calcio giocato non ha dato forti emozioni, sicuramente sono state da plauso le iniziative che hanno preceduto il match: oltre al minuto di silenzio osservato in memoria di Antonello Giordano, l’arbitro pugliese scomparso pochi giorni fa, i giocatori, in occasione della giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne, sono entrati in campo tutti con un segno rosso sulle guance portando al centro del campo uno striscione contro la violenza sulle donne che hanno mostrato al pubblico.

Inoltre nei minuti precedenti all’inizio della partita è stato esposto un banner in memoria di una amatissima vecchia gloria del Sammarco, Gigino Casale (a cui è stata dedicata anche la sede ricreativa della società), lo striscione, che accompagnerà la squadra in tutte le partite casalinghe, è stato mostrato alla presenza dei suoi familiari che hanno ringraziato la dirigenza e la squadra per questo bel gesto d’affetto.

In vista della prossima trasferta a Cagnano i dirigenti granata assicurano che arriveranno nuovi rinforzi che renderanno la rosa del Sammarco ancor più competitiva.

FORMAZIONE SAMMARCO: 1 Ruggieri – 2 Tenace – 3 Colletta – 4 Pasqua F. P. – 5 Gemma G. – 6 Cursio – 7 La Sala (Murgo nel s.t) – 8 Poppa (Lombardi nel s.t.) – 9 Villani L. – 10 Zorretti N. – 11 Tancredi C.

Allenatore: la Torre Francesco

Paolo Soccio

Ufficio StampaPolisportiva Sammarco

Biografia Autore