Primavera 2, sconfitta di misura con il Crotone

Primavera 2, sconfitta di misura con il Crotone

Primavera 2, sconfitta di misura con il Crotone

Sconfitta interna di misura per il Foggia Primavera. Al Federale ex-F.I.G.C. di Foggia, i rossoneri cedono per 1-2 al Crotone, interrompendo così la striscia di risultati utili casalinghi: a decidere il match le reti ospiti siglate da Rodio e Mariani nel primo tempo; vana la marcatura rossonera firmata da Arena.

Mister Gaetano Pavone schiera il consueto 4-3-3, con Sarri a difendere i pali, Betti, De Vitis, Quaranta e Cucci a comporre la linea difensiva, mentre Vallario, Arena ed Amabile giostrano in mediana; tridente composto da Albano, Marini e Palumbo. La prima iniziativa del match arriva da Amabile, che va via in slalom e calcia, non impensierendo Latella. Gli ospiti rispondono al 21’, quando Paparo riceve da Rodio e conclude alto. Ghiotta opportunità per i rossoneri al 24’, con Albano che calcia dal limite e sfiora il palo con un bel mancino. Il Foggia subisce un uno-due che spezza il match in pochi minuti. Al 33’ Falzetta mette al centro, pescando Rodio che, approfittando della disattenzione difensiva, riesce a battere Sarri e portare avanti i suoi. Qualche istante più tardi arriva il raddoppio calabrese: ancora una distrazione della retroguardia, Tripoli può beneficiarne e mettere in fondo al sacco. Nel finale doppia occasione per i padroni di casa, che tentano una risposta, ma prima De Vitis va vicino al gol sugli sviluppi di un corner, poi, in mischia, Liviera Zugiani salva tutto sulla linea, evitando l’autogol di un compagno. All’intervallo il risultato è di 0-2.

Mister Pavone prova a rimettere in piedi il match fin da subito, inserendo Muscatiello e Catapano per Palumbo e Quaranta. Numerose ma imprecise le iniziative rossonere, mentre il Crotone va vicino al tris, con Tripoli che manca la doppietta personale al 59’. La gara si accende, ma nessuna delle due squadre riesce a trovare la via del gol, con i padroni di casa che cercano invano di rientrare in partita. Sussulto al minuto 82, allorquando Rosi, con una bella azione, costringe Latella a concedere l’angolo; sugli sviluppi del corner, Arena impatta con precisione di testa e sigla la rete che riapre il match. Nel finale i rossoneri le provano tutte, cercando anche con conclusioni dalla distanza, ma non accade altro: il Foggia cede il passo al Crotone, rimediando il settimo stop del proprio campionato e restando a quota 6 in graduatoria, al decimo posto nel girone B.

TABELLINO

FOGGIA: Sarri, Betti, Cucci, Vallario, De Vitis (dall’88’ Diallo), Quaranta (dal 46’ Catapano), Albano, Arena, Palumbo (dal 46’ Muscatiello), Amabile, Marini (dal 65’ Rosi). A disp.: D.Di Stasio, Lioce, Fiore, S.Di Stasio, Carella, Sergio, Ridzal, Pitarresi. All.: Pavone.

CROTONE: Latella, Paparo, Rodio, Panza (dall’89’ Noce), Liviera Zugiani, Mariani (dal 61’ Campanile), Sapone, Senatore, Tripoli (dal 78’ Filosa), Falzetta, Carbone. A disp.: La Rosa, Miceli, Yakubiv, Riga, Sam, Lauro. All.: Moschella.

Arbitro: sig. Eduart Pashuku di Albano Laziale.

Assistenti arbitrali: Giuseppe Mansi di Nocera Inferiore e Giuliano Parrella di Battipaglia.

MARCATORI: 33’Rodio (C), 35’ Mariani (C), 82’ Arena (F).

AMMONITI: Muscatiello (F); Panza, Rodio (C). – RECUPERI: 0’ p.t.; 4’ s.t..

Area Comunicazione Foggia Calcio

Biografia Autore