SERIE C SILVER. Diamond altro stop a Brindisi (108-89) | Foggiasport24.com

SERIE C SILVER. Diamond altro stop a Brindisi (108-89)

SERIE C SILVER. Diamond altro stop a Brindisi (108-89)
Brindisi, 3 novembre 2018. Ancora una sconfitta per la Diamond Foggia impegnata in trasferta sul parquet della Dinamo Brindisi (108-89). La compagine dauna ha dovuto arrendersi ai più esperti avversari ma in alcuni tratti del match non ha affatto demeritato. Certamente, rispetto alle prime uscite, ha mostrato segnali di crescita e, col passare delle giornate, riuscirà a fare ancora meglio. Eppure la gara era cominciata benissimo per il quintetto foggiano. Per 4’ il “solito” Kraljic bombardava il canestro avversario da tutte le posizioni e il Brindisi è rimasto letteralmente sorpreso. Tre triple e un tiro dalla media distanza, oltre ai due punti di Dinoia, hanno consentito agli ospiti di andare sul +10 (3-13). Poi il coach brindisino ha suggerito le giuste contromosse e così Ahmed ha avuto la possibilità di sfruttare al meglio prestanza fisica e i suoi 208 cm. Pochi minuti quindi e la rimonta s’è presto “consumata”. Al 7’ il sorpasso con il “preciso” lettone Sukteris (19-18). Poi un paio di giocate andate a segno con libero supplementare e la conclusione di Di Salvatore sul suono della sirena, hanno consentito di “annullare” i 14 punti di Kraljic. Il primo quarto è così andato in archivio col +9 a favore della Dinamo (31-29). La seconda frazione della Diamond è stata decisamente negativa. Finché il croato ha retto il risultato è stato in equilibrio e sulla tripla di Bernardi la Diamond è andata in blackout totale. I padroni di casa hanno approfittato per mettere a segno un pesantissimo 18-0 (58-32) che ha momentaneamente spento le illusioni degli ospiti. Ad interrompere la serie negativa ci ha pensato sempre Kraljic ma, ormai, la Dinamo aveva già spiccato il volo e, nel finale di periodo, Bagordo e Menzione allungavano ancora. Si andava negli spogliatoi con un pesante -29 (63-34). Coach Rubino cercava tutte le soluzioni per arginare i padroni di casa facendo ruotare gli uomini a disposizione. Alternando Digiorgio e Vieste in cabina di regia, proponendo Mecci, Padalino e Bernardi sugli esterni e affidandosi a Clori per dare maggiore aggressività alla difesa. Sotto le plance tenacia e tanta buona volontà di capitan Zagni e Dinoia non bastavano a fermare Ahmed. Ed anche Ajiuka non riusciva ancora a trovare i giusti ritmi. Così nella terza frazione la Dinamo continuava il suo crescendo, sostenuta dal caloroso pubblico (3’, 73-35, massimo vantaggio +38). Vantaggio che era conservato fino a 3’ dalla chiusura del terzo periodo (85-47). Da qui in poi, la Diamond cominciava un’altra gara. Difesa aggressiva, contropiede e affondi nell’uno contro uno. Si metteva in evidenza Ajuka (13 punti nei 10’) ma anche Mecci, Padalino e Zagni davano il loro contributo. Lo 0-11degli ultimi 2’30” consentiva agli ospiti di ridurre lo svantaggio (85-58) e di aggiudicarsi il parziale (22-24). Con 27 punti da recuperare l’impresa della Diamond appariva davvero impossibile. Però i ragazzi proseguendo sull’onda del funale del periodo precedente, davano filo da torcere agli avversari. Due break consecutivi (0-9 e 0-6), con due triple del “noioso” Kraljic e una giocata da 2+1, abbattevano notevolmente il gap e, dopo 4’ le distanze erano pressoché dimezzate (92-77). La Diamond cominciava a fare qualche timido pensierino di possibile rimonta ma i padroni di casa riprendevano in mano le redini del gioco e, ancora con Ahmed, Di Salvatore e Menzione spegnevano ogni velleità. La vittoria andava, con merito, alla Dinamo Brindisi, mentre alla Diamond restava la consolazione per essersi aggiudicata anche l’ultimo parziale (23-31) e la standing ovation riservata al croato Kraljic, da parte del competente e sportivissimo pubblico brindisino, al momento della ultima sostituzione.
Dinamo Brindisi – Diamond Foggia 108 – 89 (31-22; 63-34; 85-58)
Dinamo Brindisi: S. Savoia 6; P. Mastrapasqua; E. Sukteris 24; A. Dario; M. De Gennaro 13; C. Menzione 18; G. Bagordo 2; M. Di Salvatore 12; S. Ahmed 29; F. Bove 4. Coach: A. Cristofaro.
Diamond Foggia: A. Digiorgio; M. Vieste; S. Clori; A. Kraljic 37; A. Padalino 10; A. Dinoia 9; D. Ajuka 19; A. Bernardi 3; C. Zagni 3; V. Mecci 8. Coach: G. Rubino.
Arbitri: Francesco De Carlo di Lequile (LE) e Francesco Solimeo di Mesagne (BR).
Note: 5 falli Bove, Zagni e Dinoia.
I risultati completi della 5^ giornata del campionato di basket serie C Silver:

Virtus Molfetta 103 : 82 Anspi S.Rita Taranto
Murgia Santeramo 50 : 68 Invicta Brindisi
Nuova Cestistica Barletta 72 : 76 Angel Manfredonia
Adria Bari 81 : 87 Pallacanestro Molfetta
Cus Bari 66 : 84 Peugeot Tartarelli Monopoli
Dinamo Basket Brindisi 108 : 89 Diamond Foggia

La classifica del campionato di basket serie C Silver dopo la 5^ giornata:

№ Team Points
1 Virtus Molfetta 10
2 Pallacanestro Molfetta 10
3 Angel Manfredonia 8
4 Anspi S.Rita Taranto 8
5 Invicta Brindisi 6
6 Dinamo Basket Brindisi 4
7 Nuova Cestistica Barletta 4
8 Peugeot Tartarelli Monopoli 4
9 Adria Bari 2
10 Cus Bari 2
11 Diamond Foggia 2
12 Murgia Santeramo 0

Area Comunicazione Asd Diamond Basket Foggia

Biografia Autore

Potrebbero interessarti