36 giorni determinanti per il futuro. Foggia Calcio, servono 11…formiche

36 giorni determinanti per il futuro. Foggia Calcio, servono 11…formiche

36 giorni determinanti per il futuro. Foggia Calcio, servono 1…formiche

7 partite che incideranno su morale e mercato del Foggia Calcio. Prima lo Spezia, poi scontri diretti con Venezia e Livorno e una chiusura da brividi… Ecco il pensiero di Foggiasport24.com

Trentasei giorni per la verità. Cinque settimane – cinque –, nell’arco delle quali si disputeranno sette delicatissime partite di campionato, utili per decifrare e probabilmente decidere il futuro del Foggia Calcio. Parte domenica a La Spezia un nuovo tour de force della più pazza Serie B degli ultimi anni, categoria che ormai che va avanti a “strattoni” o, se preferite, a corrente alternata. Un po’ si gioca, un po’ si sta fermi. Per comprendere appieno ciò che intendiamo basta pensare ai prossimi due mesi. Foggiasport24.com prova ad analizzarli qui per voi. www.Foggiasport24.comFacebook metti MI PIACE QUI

MOMENTO DELICATO – Prima le sette partite da disputare qui a Capodanno, poi tre settimane senza partite ufficiali per la lunga sosta invernale. Il calcolo è semplice semplice. Quello che il Foggia farà nei trentasei giorni di cui sopra, inciderà su un arco temporale di quasi tre mesi e che comprende la pausa appena conclusa a novembre e quella di gennaio. Già, perché è evidente che non si possano cambiare le cose o provare a migliorare qualcosa quando non si gioca. E il morale con cui si arriva a fine dicembre, alto o basso che sia, si trascinerà anche per tutto il mese di gennaio. www.Foggiasport24.comFacebook metti MI PIACE QUI

Il capitano Gianni Pirazzini

FUORI SUBITO – Ancor più se c’è una missione da compiere. Il Foggia Calcio, al di là dei complimenti riscossi qua e là in sede di mercato e sui campi, a causa della penalizzazione è fin sopra la cima dei capelli in zona retrocessione. Ok, il -8 potrebbe addolcirsi nelle prossime settimane, ma a scanso di equivoci, prima si balza fuori da quella zona, meglio è. Ancor di più se si ascoltano le colonne storiche della storia del Foggia Calcio. Spesso nei suoi blog Gianni Pirazzini, capitano e bandiera dei rossoneri, ha rimarcato l’esigenza di nono sostare troppo nelle zone pericolose per evitare il rischio di adattarsi e abituarsi mentalmente a una situazione dalla quale poi potrebbe essere ancora più complicato venirne fuori. www.Foggiasport24.comFacebook metti MI PIACE QUI

CALENDARIO DURO – A complicare il tutto c’è il calendario. Si apre domenica con la difficile trasferta di La Spezia, contro una squadra che in casa va come un treno. Poi i fondamentali scontri diretti salvezza con il Venezia in casa, all’Ardenza contro il Livorno (da non sbagliare), la Cremonese allo Zaccheria e il finale da brividi. Le due trasferte con Salernitana e Perugia e la chiusura come botto di Capodanno con la corazzata Verona (anche se i risultati non sembrano dare smalto agli scaligeri). www.Foggiasport24.comFacebook metti MI PIACE QUI

UNDICI “FORMICHE”... – Per andare i media salvezza (dato approssimativo e relativo ai possibili 42 punti finali, utili alla permanenza in B), potrebbero essere necessari una ventina di punti. Il Foggia Calcio ne ha già 7 e ne servirebbero almeno 13. Cioè quattro vittorie e un pareggio nelle prossime sette gare. Ma i prossimi trentasei giorni saranno anche determinanti per il mercato. Quello che si farà inciderà inevitabilmente anche sul mercato di gennaio, tanto in entrata quanto in uscita. Dopo, il girone di ritorno, sarà da vivere in apnea. Fino alla fine. Servirà essere intelligenti e determinati adesso. Mai, come adesso, è utile essere formiche e non cicale. Non sostituiranno i canonici “leoni” nel coro dei tifosi, ma “noi vogliamo undici…formiche”, non suona male… www.Foggiasport24.comFacebook metti MI PIACE QUI

ATTENZIONE – Visita www.Foggiasport24.com e Clicca sula nostra pagina Facebook – metti MI PIACE QUI

Biografia Autore

Domenico Carella

Direttore di Foggiasport24.com - Giornalista del Corriere del Mezzogiorno (dorso del Corriere della Sera) e conduttore della trasmissione social "4 Amici al bar", in onda tutti i lunedì su youtube e i maggiori social network. Autore dei libri "Diavolo di un satanello", "E il diavolo ci mise la coda", "GI4NNI PIR4ZZINI, una vita da capitano" e "Foggia - Inter 3-2, 31 gennaio 1965, l'impresa degli eroi di Pugliese".