12 C
Foggia
6 Maggio 2021
Foggia Calcio

Foggia Calcio che carattere. Ribaltato il Benevento e…ciao penalizzazione

Foggia Calcio che carattere. Ribaltato il Benevento e…ciao penalizzazione

[dropcap color=”#” bgcolor=”#” sradius=”0″]V[/dropcap]a sotto sul campo più insidioso della Serie B. Ci mette il carattere, pareggia, vince e azzera la penalizzazione. La notte del Vigorito è per il Foggia e i suoi tifosi (1.500 al seguito) una notte da ricordare. Il 3-1 rifilato ai quotati giallorossi consegna ad Agnelli e soci tre punti d’oro, che riportano il segno positivo in classifica. Più uno. Si riparte. All’inseguimento di sogni che passano, necessariamente attraverso la salvezza, oggi un po’ meno irraggiungibile di qualche giorno fa. Anche perché l’inizio – shock è alle spalle: Crotone, Palermo e Benevento nelle prime sei giornate sarebbero stati un banco di prova arduo per chiunque.

PRIMO TEMPO – Equilibrata e combattuta. La partita vede il Foggia partire meglio del Benevento, soprattutto nella manovra, spesso avvolgente e fitta. I giallorossi puntano sulla difesa e contropiede, forti di una qualità d’organico che farebbe invidia a qualsiasi avversario in B. Una scelta che sembra subito pagare. Al 3′ Viola penetra centralmente e scaglia il sinistro dal limite, ma la palla esce a lato. Al 7′ il Benevento segna il gol del vantaggio con Coda: Cross dalla destra di Ricci, Coda sbuca tra Loiacono e Camporese e di testa trafigge Bizzarri, che con la mano aperta tocca ma non devia il cuoio. La doccia è gelata ma il Foggia non cambia atteggiamento. Sciorina gioco e un apprezzabile carattere. Al 24′ il pareggio diventa quasi una conseguenza: punizione di Kragl, traiettoria malefica e sfera che sorprende il portiere sul primo palo. Esplode il settore dei tifosi rossoneri.Poi la partita diventa una lotta di agonismo a centrocampo con azioni da contare sulla punta delle dita di una mano.

SECONDO TEMPO – Nella ripresa il Foggia è ancora più determinato e passa subito. Al 48′ Galano mette al centro da destra un cross che Camporese, con uno stacco tra tre avversari immobili, trasforma nel meritato pareggio. Il Benevento reagisce al 51′ con un lancio in profondità per Nocerino che sbuca tra Camporese e Loiacono e prova la conclusione al volo, ma la palla termina a lato. La voglia di riportarsi avanti tradisce i giallorossi. Al 60′ Deli soffia palla a Viola e innesca un contropiede letale. Scende fino al limite dell’area, appoggia per Galano che segna con il piatto sinistro a incrociare. La partita cambia totalmente. Adesso è il Foggia a fare contropiede. Al 78′ Deli apre per Agnelli ma un difensore mura in angolo la conclusione. Il Benevento va in affanno e ha idee confuse. Il pericolo più grande, l’unico del finale di partita, arriva nel recupero: Maggio mette al centro un cross per Coda che di testa colpisce la parte alta della trasversale. Subito dopo proteste del Vigorito per un contrasto Carraro-Letizia in area. A fine gara fanno festa i tifosi del Foggia. Ora si può cominciare a rincorrere la salvezza.

Potrebbero interessarti:

GIUDICE SPORTIVO. Foggia Calcio, Busellato fermato per due turni

La Redazione

Gerbo: “Bene il nuovo centrocampo, questo è solo un punto di partenza. Per Agnelli solo crampi.”

Ruggiero Alborea

Il prossimo avversario, il Poggibonsi vince 1-0 contro il Chieti: cronaca e tabellino

La Redazione