11.6 C
Foggia
27 Novembre 2021
Foggia Calcio

Foggia-Bari si chiude senza vincitori né vinti: allo Zaccheria finisce 1-1

[dropcap color=”#” bgcolor=”#” sradius=”0″]I[/dropcap]l tanto atteso derby con il Bari va in archivio con un pareggio giusto per quanto visto in campo e deciso da due episodi: l’autorete di Gyomber sul cross radente di Zambelli e la risposta di Nené su assist involontario di Guarna. Il Foggia sale a 51 punti e nel prossimo turno affronterà un’altra concorrente diretta per i playoff, ovvero il Cittadella

PRIMO TEMPO – Dentro Loiacono, Deli e Nicastro, fuori Tonucci, Agnelli e Beretta: queste i cambi di Stroppa (rispetto a Terni) per il derby. Conferma dunque per Calabresi in difesa e di nuovo assieme Mazzeo e Nicastro, la coppia d’attacco titolare dei rossoneri. Grosso si affida all’esperienza di Sabelli e all’entusiasmo dello sloveno Balkovec in una retroguardia che ritrova Marrone al centro. A centrocampo c’è il colombiano Tello in luogo dello squalificato Henderson, mentre in avanti spazio al foggiano Galano insieme a Improta e Nené. Brienza si accomoda in tribuna. Dopo appena 40 secondi primo tentativo di Iocolano su appoggio di Improta, bissato dallo shoot di Nené un minuto e mezzo più tardi. Un assaggio di Foggia all’8’ con lo scambio Mazzeo-Nicastro chiuso dall’uscita di Micai. Ancora rossoneri in percussione con un cross di Zambelli su cui nessuno arriva in area. Al 12’ ospiti vicini al gol con una palombella di Galano che finisce di poco a lato della porta difesa da Guarna. Ci riprova il Foggia con una girata di Nicastro su traversone di Deli; sempre l’ex Perugia tenta da fuori dopo un’incertezza di Balkovec. Al 24’ comunque il Foggia passa: contropiede di Deli che apre per Zambelli, cross rasoterra che Gyomber devia in scivolata nella propria rete. Senza pretese al 28’ la replica di Nené, che però due minuti dopo pareggia: rinvio errato di Guarna (simile a quello che portò al palo di Zajc con l’Empoli) sui piedi del brasiliano il quale avanza di qualche metro e fulmina il numero uno di Stroppa, fischiatissimo dal pubblico per il resto della frazione.

SECONDO TEMPO – La ripresa inizia con gli stessi ventidue del primo tempo. Appena partiti, c’è uno stop di due minuti per l’accensione dei fumogeni sugli spalti. Inizio di tempo avaro emozioni sino al 61’ quando un traversone di Kragl viene alzato in corner da Marrone con Nicastro pronto a colpire. Al 67’ ripartenza del Bari con Tello che però sceglie la soluzione sbagliata e il tiro di Iocolano non impensierisce Guarna, applaudito al suo rientro dagli spogliatoi. Al 70’ Stroppa mette dentro Agnelli e Beretta per Greco e Nicastro. E proprio Beretta si conquista al 72’ una punizione dai venticinque metri che però Kragl spedisce sulla barriera (forse troppo vicina). Il Foggia accenna al forcing e Grosso butta nella mischia Busellato per uno stanco Iocolano. All’80’ giallo per Basha che ferma Deli, all’81’ sinistro di Mazzeo che Micai alza in angolo. Intanto Tonucci rileva Camporese per l’ultima sostituzione di Stroppa. Il Bari fa entrare invece Floro Flores per Nené, l’autore del gol. All’85’ destro di Floro Flores che Guarna controlla uscire, tre minuti dopo punizione insidiosa di Balkovec da destra con palla alzata di testa fuori. L’arbitro assegna sei minuti di recupero: durante il primo, scatto di Floro Flores, assist per Cissè che conclude a lato. Il derby si chiude così, con il secondo pari consecutivo del Foggia, un pareggio tutto sommato giusto.

FOGGIA CALCIO – BARI 1-1
MARCATORI – 24′ Gyomber (a) (F), 30’ Nené (B)

FOGGIA (3-5-2) – Guarna; Calabresi, Camporese (81’ Tonucci), Loiacono; Zambelli, Agazzi, Greco (70’ Agnelli), Deli, Kragl; Mazzeo, Nicastro (70’ Beretta). A disp.: Noppert, Figliomeni, Fedato, Duhamel, Martinelli, Rubin, Floriano, Ramè, Scaglia. All. Giovanni Stroppa
BARI (4-3-3) – Micai; Sabelli, Gyomber, Marrone, Balkovec; Tello, Basha, Iocolano (78’ Busellato); Galano (84’ Cissè), Nené (82’ Floro Flores), Improta. A disp.: De Lucia, D’Elia, Petriccione, Kozak, Anderson, Cassani, Andrada, Diakité, Empereur. All. Fabio Grosso

ARBITRO – Daniele Chiffi della Sezione di Padova
ASSISTENTI – Marco Bresmes di Bergamo e Mauro Galetto di Rovigo
QUARTO UOMO – Ivano Pezzuto di Lecce
AMMONITI – 75’ Loiacono (F), 80’ Basha (B), 90’ Agazzi (F)
ESPULSI – /
ANGOLI – 6 / 1
RECUPERO – 1 / 6
NOTE –

Potrebbero interessarti:

Columella avvisa Lecce e Foggia Calcio: “Vogliono vincere con facilità, ma ci siamo noi”

La Redazione

Auteri e le concorrenti: “L’unica squadra che temo è il Matera”

Domenico Carella

Foggia calcio, presentato il tecnico Padalino: “È stata una chiamata inaspettata ma sognavo di tornare”

Gianpaolo Limardi