7.9 C
Foggia
2 Dicembre 2021
Scherma

Foggia riceve la bandiera in vista dell’edizione 2019. Landella: “Grande occasione per la nostra terra”

CAMPIONATI EUROPEI CADETTI E GIOVANI SOCHI 2018 – La rassegna continentale dedicata ad Under 20 e Under 17 si è conclusa con il simbolico passaggio di consegne fra la città russa di Sochi, che ha ospitato l’edizione 2018, e la città di Foggia, designata per ospitare la manifestazione nel 2019.

Visibilmente emozionato, il sindaco di Foggia Franco Landella si è così espresso dopo la cerimonia del passaggio di testimone con il capo Dipartimento Sport del Ministero della Cultura russo Anton Antonov: «Ricevere il compito dell’organizzazione degli Europei Cadetti e Giovani di scherma è un grande onore: è un evento che abbiamo voluto fortemente e ringrazio il Presidente FIS Giorgio Scarso per averci sostenuto. Se siamo qui a ricevere la bandiera da Sochi lo dobbiamo al Circolo Schermistico Dauno e alla scherma foggiana che in questi anni ha portato i propri atleti ai vertici in Italia e nel mondo: siamo chiamati ad onorare questa competizione ospitando al meglio tutta l’Europa. Ciò è motivo d’orgoglio non solo per la Città di Foggia ma per l’intera scherma italiana. L’organizzazione di questo evento sarà anche una grande occasione per promuovere il nostro territorio e far conoscere le straordinarie bellezze di tutta la Capitanata, il Gargano, gli itinerari del turismo marittimo ma anche del turismo religioso: è un’opportunità da non perdere per valorizzare la nostra terra e far conoscere a tutti le sue eccellenze».

Le immagini dell’intervista integrale al Sindaco di Foggia Franco Landella al link:
https://youtu.be/nZsvJpP3kJE

Per conto di:

Ufficio Stampa

Federazione Italiana Scherma

Contatti PUGLIA: Siro Palladino
media@federscherma.it

 

 

Potrebbero interessarti:

Ottavo posto a Moedling per Buenza e c’è la convocazione per i Campionati del Mediterraneo

La Redazione

Federico Alfonso Rodia delle Lame Azzurre Brindisi sale sul podio di spada maschile

La Redazione

Raffaele Minischetti vola sul gradino più alto del podio in Coppa del Mondo

La Redazione