15.9 C
Foggia
24 Ottobre 2021
Basket

SERIE D. La coriacea Diamond si arrende alla capolista F. Trani (77-71)

Trani, 28 gennaio 2018. Dopo quattro vittorie consecutive, la Diamond Foggia si ferma sul parquet della capolista Fortitudo Trani (77-71). Una sconfitta giunta al termine di una gara bella e avvincente, combattuta e in bilico fino alla fine. A spuntarla, come all’andata, sono i ragazzi di coach Corvino ma, capitan Chiappinelli e compagni hanno lottato come leoni su ogni pallone e non si sono mai arresi, dimostrando forza di volontà e buon gioco di squadra. Sicuramente hanno messo in difficoltà la prima della classe, impegnandola a fondo sino all’ultimo suono della sirena. La prestazione del team nero arancione, supportata e sospinta da una ventina di tifosi, è stata all’altezza della situazione. Anche in considerazione della risicata disponibilità degli uomini a disposizione del febbricitante coach Vigilante che ha dovuto rinunciare all’influenzato Padalino e all’indisponibile fratello, Luca. Quindi il tecnico foggiano non ha potuto fare affidamento sull’intero roster. E certamente la possibilità di far ruotare le unità a disposizione, ha avvantaggiato la panchina più lunga dei padroni di casa. In ogni caso, la Diamond non ha certo sfigurato dinanzi ai primi della classe. Anzi, è stata incollata per buona parte del match e, quando nel rush finale è riuscita a portarsi addirittura -3 non ha avuto la lucidità necessaria per piazzare i colpi che avrebbero potuto determinare un risultato diverso. Comunque non è successo niente. La sconfitta è indolore in quanto la Diamond, a tre giornate dal termine della prima fase, conferma il sesto posto, ultimo utile per entrare nei playoff. E con due punti in più in classifica e il vantaggio nel confronto diretto con la Juve Trani, si può dire che la partecipazione alla fase promozione,  sia ormai blindata. Tornando al match, come detto, la gara è stata bella ed avvincente. Sicuramente equilibrata nei primi 9’ con avvicendamenti nella conduzione del risultato. La capolista partiva a spron battuto e provava essenzialmente a “bersagliare” con i tiri dalla lunga distanza. Ben quattro le triple a segno e la Diamond rispondeva con difesa aggressiva ed azioni in contropiede. Ciccone (8 p.) e Zupkauskas (6 p.) riuscivano a mantenere l’equilibrio (9’, 19-18). Che si spezzava nel finale con le accelerate di Barbera ( 4 p.) e Pasquale. Al suono della sirena che sanciva la fine del primo periodo, il vantaggio del Trani era di 5 punti (25-20). Nella seconda frazione, all’iniziale canestro di Di Lauro, rispondeva Alvisi con precisione: prima dalla lunetta e poi con un’entrata in terzo tempo. Trani replicava con Di Leo e Triglione (31-24 al 4’) cercando di allungare. Ma Ciccone con due liberi e Aliberti, con una giocata che fruttava tre punti, riavvicinava la sua squadra a soli 2 punti (31-29). Ancora Ciccone e Ferramosca mantenevano per qualche altro minuto il persistente equilibrio (9’, 35-34). Negli ultimi 2’ il break a favore del Trani (8-0), faceva registrare il primo distacco importante (+9, 43-34). Distacco che, alla ripresa delle ostilità aumentava a favore dei padroni di casa (2’, 47-34). La Diamond tentava in tutti i modi di rientrare in partita. Alvisi (miglior realizzatore del match con 24 punti) diventava immarcabile e infilava canestri da ogni posizione. Ben 12 punti per lui nel periodo (gli unici due errori li commetteva dalla lunetta) che non bastavano a ricucire lo strappo. A pochi secondi dal termine dei primi 30’ Aliberti infilava da oltre la linea dei 6,75 e riduceva a -7 il distacco (61-54). Nell’ultimo quarto i primi tre minuti e mezzo del Trani sono stati quasi devastanti. L’8-0 inflitto e frutto anche di due falli “tecnici” fischiati in poco tempo ad Aliberti prima e a coach Vigilante poi, alla fine peseranno, e tanto, ai fini del risultato finale. Pur sotto di 15 punti (69-54), la Diamond non mollava. Nonostante Ferramosca, Alvisi ed Aliberti fossero caricati di quattro falli, il pressing a tutto campo e la determinazione sotto i tabelloni, consentiva alla Diamond di rosicchiare punti importanti. In poco più di 2’ infliggeva uno 0-10  che riapriva le sorti del match (73-70). Ma, a poco più di 1’ dal termine la Diamond crollava. Triglione dalla lunetta e Logoluso dalla media distanza mettevano la parola fine sull’esito del match (77-71).

Fortitudo Trani  – Diamond Foggia  77 – 71  (25-20; 43-34; 61-54)

Fortitudo Trani: G. Di Savino n.e.; N. Triglione 11 (0/4 da 3; 3/3 da 2; 5/6 t.l.);  D. Ciciriello n.e.; J. Mennuni 4 (1/4 da 3; 0/3 da 2; 1/2 t.l.); S. Di Lauro 4 (2/5 da 2); R. Santos 13 (1/1 da 3; 4/13 da 2; 2/5 t.l.); G. Logoluso 21 (3/10 da 3; 5/6 da 2; 2/3 t.l.); R. Barbera 13 (0/1 da 3; 6/14 da 2; 1/1 t.l.); M. Pasquale 2 (1/3 da 2; 0/1 t.l.); B. Di Leo 9 (1/2 da 3; 2/3 da 2; 2/2 t.l.). Coach: V. Corvino.
Diamond Foggia: L. Di Tullio n.e.; G. Chiappinelli 4 (0/1 da 3; 1/3 da 2; 2/3 t.l.); C. Zagni n.e.; D. Zupkauskas 8 (0/1 da 3; 3/8 da 2; 2/5 t.l.); G. Aliberti 9 (1/1 da 3; 2/6 da 2; 2/3 t.l.); R. Ciccone 17 (0/2 da 3; 7/16 da 2; 3/3 t.l.);  A. Ferramosca 9 (1/3 da 3; 2/5 da 2; 2/3 t.l.); W. Alvisi 24 (1/2 da 3; 8/14 da 2; 5/9 t.l.). Coach: C. Vigilante.

Arbitri: Antonio Martinesi e Alessio Pierri di Brindisi.

Note: Falli tecnici ad Aliberti e alla panchina del Foggia (4° q.).

I risultati della 6^ giornata di ritorno del Campionato di Basket, Serie D, girone A:

Dai Optical Molfetta 107 : 58 New Juve Basket Trani
Virtus Bitonto 65 : 100 Cus Bari
Cus Foggia 62 : 39 Ginnastica Angiulli Bari
Nuova Cestistica Barletta 74 : 62 Pavimaro Molfetta
Fortitudo Basket Trani 77 : 71 Diamond Foggia

La classifica del Campionato di Basket, Serie D, girone A, dopo la 6^ giornata di ritorno:
№ Team Points
1 Fortitudo Basket Trani 26
2 Nuova Cestistica Barletta 24
3 Dai Optical Molfetta 24
4 Pavimaro Molfetta 18
5 Cus Bari 16
6 Diamond Foggia 16
7 New Juve Basket Trani 14
8 Cus Foggia 6
9 Ginnastica Angiulli Bari 6
10 Virtus Bitonto 0

Nella foto di Paolo Giuva, il mattatore del match, Walter Alvisi, 24 p.

ASD DIAMOND BASKET FOGGIA

Potrebbero interessarti:

SERIE B. riparte anche l’Udas Cerignola

La Redazione

SERIE A2. La Allianz Pazienza San Severo è a lavoro! Iniziata ufficialmente la stagione 2020/21

La Redazione

SERIE B. La Allianz Pazienza San Severo in esterna a Civitanova

La Redazione