20.9 C
Foggia
12 Maggio 2021
Foggia Calcio

Mazzeo: “Siamo cresciuti quando abbiamo cominciato a conoscerci e a conoscere l’allenatore”

[dropcap color=”#” bgcolor=”#” sradius=”0″]È[/dropcap] l’uomo del momento, il nuovo capocannoniere del girone: Fabio Mazzeo è intervenuto in sala stampa per rispondere alle domande dei giornalisti. Per prima cosa i 18 gol segnati: “Con la Casertana contava mantenere le distanze, essere capocannoniere è una cosa in più. I gol, poi, sono un po’ di tutti; il merito è della squadra. Non mi sento l’uomo copertina, senza i miei compagni non posso fare nulla. Giocando con compagni come loro è più facile. La mia stagione sta diventando straordinaria, come del resto quella della squadra. Sia per la media punti che per come giochiamo.”

Una stagione che ha avuto a un certo punto una svolta: “Siamo cresciuti quando abbiamo cominciato a conoscerci e a conoscere l’allenatore. Nelle difficoltà si è fortificato il gruppo. Abbiamo capito che dovevamo trovare un modo di giocare più concreto”, ha sottolineato con lucidità il bomber salernitano che poi ha ribadito la filosofia del Foggia: “Pensiamo sempre a noi stessi, andiamo avanti per la nostra strada. Siamo già concentrati sulla Reggina.”

Già la Reggina! Chissà che… “Sabato sarà importante fare il nostro, i bei momenti vanno fatti durare e noi dobbiamo fare tre punti. Sappiamo che se ne vinciamo due, è fatta. Siamo comunque sereni, dobbiamo affrontare la Reggina come le altre, dobbiamo vincere e a fine gara vediamo cosa sarà successo. La prepareremo come le altre, sempre con lo stesso impegno.”

Sollecitato sulle analogie con le precedenti formazioni con cui ha ottenuto una promozione, Mazzeo ha dichiarato: “Questa squadra è unica, ha in comune con le altre compattezza e solidità, caratteristiche che devi avere per vincere.” C’è entusiasmo e il centravanti rossonero ha detto la sua: “Vedere la gente contenta è il bello del calcio”.

Chiusura sulle sue reti. La più bella? “Quella con la Paganese”. La più importante? “La prima con la Casertana perché non la sbloccavamo e quella con la Juve Stabia”. O forse la più importante sarà… “la prossima”. Perché Fabio Mazzeo non ha intenzione di fermarsi.

Visita: Foggiasport24.com
CLICCA QUI
per mettere MI PIACE alla nostra pagina Facebook
CLICCA QUI per scaricare gratis la nostra app Android

Potrebbero interessarti:

Foggia Calcio, Stroppa, vittoria della pazienza

La Redazione

Bitonto – Foggia Calcio, i convocati rossoneri

La Redazione

GIUDICE SPORTIVO. Foggia Calcio, Agnelli e Loiacono in diffida

La Redazione