11 C
Foggia
4 Dicembre 2021
Foggia Calcio Dirette

Tre gol al Siracusa e vetta avvicinata. Il Foggia Calcio chiude il 2016 col botto

[dropcap color=”#” bgcolor=”#” sradius=”0″]I[/dropcap]l Foggia può brindare al nuovo anno con tre punti in più in tasca e la ritrovata continuità di risultati. I rossoneri piegano 3-0 allo Zaccheria il Siracusa ed inanellano la terza vittoria nelle ultime quattro partite. La gara non è stata mai in discussione, tanto sotto il profilo tecnico quanto sul piano del risultato, nonostante le numerose assenze che hanno costretto Stroppa a rivedere la formazione. Squalificato Empereur, infortunati Angelo, Gerbo, Letizia e Sicurella. Non in perfette condizioni Vacca, schierato comunque titolare, e Sarno, quest’ultimo sostituito al centro dell’attacco da Mazzeo, al rientro dopo un lungo infortunio.

ATTACCO – Il Foggia parte con l’intenzione di fare sin da subito la partita. Si gioca solo il sesto minuto quando Chiricò mette al centro un traversone velenoso sul quale prima Maza, poi Riverola, riescono solo a sfiorare la deviazione vincente. All’ 11′ il Siracusa ha un guizzo. Sugli sviluppi di un calcio d’angolo Valente si libera dalla morsa dei difensori rossoneri e colpisce la base della traversa con un destro secco. I rossoneri tornano subito a fare la partita, anche grazie alla verve di Chiricò, che in una manciata di minuti crea lo scompiglio in area siciliana. Al 15′ ruba il tempo a un avversario, si avvicina all’area per vie centrali ma la difesa lo argina. La sfera giunge comunque a Mazzeo che calcia alto da buona posizione. Poco più avanti l’attaccante brindisino calcia dal limite, il portiere respinge goffamente con i pugni, e per poco non procura un’autorete.

GOL – La pressione dei rossoneri viene premiata alla mezz’ora, quando Coletti calcia una punizione che coglie il portiere impreparato. I rossoneri passano in vantaggio e la gara si mette subito in discesa. Il raddoppio arriva quattro minuti più tardi: Rubin mette al centro un radente che Mazzeo devia sul palo interno, la sfera danza sulla linea di porta e Agnelli arriva in scivolata realizza il gol. Prima dell’intervallo il Foggia ha anche l’occasione per il tris grazie a un’invenzione di Riverola, che inventa un filtrante da sogno per Maza, bravo a sbucare tra le maglie della difesa ma meno freddo nel pallonetto sul portiere in uscita, che si alza di poco sulla traversa. Nella ripresa la musica non cambia e in apertura il Foggia triplica le marcature: Chiricò calcia dal limite, il portiere respinge con i pugni, Riverola fa sua la sfera e serva al centro Mazzeo che deposita la palla in rete. Il Siracusa torna a farsi vedere al 17’st con Catania che si procura una buona azione ma calcia sui piedi di Guarna in uscita. Poi la partita si spegne, il Foggia controlla e al novantesimo esulta per tre punti che accorciano la classifica. La vetta, occupata da Matera, Lecce e Juve Stabia a 43 punti, oggi dista solo due lunghezze.

FOGGIA – SIRACUSA 3-0
MARCATORI –  29′ Coletti (F), 34′ Agnelli (F), 51′ Mazzeo (F)

Foggia (4-3-3): Guarna; Loiacono, Martinelli, Coletti, Rubin (87′ Dinielli); Agnelli, Vacca (62′ Agazzi), Riverola; Chiricò, Mazzeo (73′ Sarno), Sainz-Maza. A disp.: Tucci, Sanchez, Quinto, Agazzi, Dinielli, Padovan, Sansone, Pertosa, Vallario, Sarno. All.: Stroppa
Siracusa (4-4-2): Santurro; Brumat (73′ Di Dio), Giordano, Pirrello, Dentice; Cassini, Spinelli, Toscano, Valente (73′ Talamo); Catania, Scardina (53′ De Respinis). A disp.: Gagliardini, Filosa, De Respinis, Sciannamè, Di Dio, Talamo. All.: Sottil
Arbitro: Robilotta di Sala Consilina (Vingo di Pisa / Parrella di Battipaglia)
Espulsi:
Ammoniti: Chiricò (F), Spinelli (S), Cassini (S), Valente (S)
Angoli: 5-3
Recupero: 2′ p.t./ 3’s.t.

Potrebbero interessarti:

Foggia Calcio, Mazzeo in conferenza

La Redazione

Top & Flop di Foggia Calcio-Fidelis Andria

La Redazione

Rifinitura a porte chiuse e conferenza

La Redazione