Samele quinto a Erba nella prima prova qualificazione Assoluti

Samele quinto a Erba nella prima prova qualificazione Assoluti

Nessun pugliese fra i primi 32, infine, nel fioretto maschile: 54. Andrea Annicchiarico (Circolo della Scherma Brindisi), 68. Francesco Pio Iandolo (Club Scherma Salerno), 91. Francesco Fiore (Club Scherma Bari), 142. Aristide Ferrante (Club Scherma Salerno), 263. Antonio Cagnazzo (Circolo Schermistico Dauno), 271. Marco Virgilio (Circolo Schermistico Dauno), 297. Marcello Bari (Club Scherma Bari), 301. Roberto Ronzulli (Club Scherma Bari), 324. Luigi Marasco (Circolo Schermistico Dauno), 327. Daniele De Sarlo (Club Scherma Bari).Poche soddisfazioni dalle altre due armi nelle gare femminili: nel fioretto 190° posto per Elisa Anna Lombardo, 196° per Ludovica Di Mola, 199° per Zoe Marinaro, 209° per Asia Maria Sanguedolce (tutte del Circolo Schermistico Dauno), 231° per Mariangela Mele del Club Scherma Bari; nella spada 105° posto per Miriana Morciano delle Lame Azzurre Brindisi, 107° per Claudia Beatrice Bagnato del Club Scherma Bari, 121° per Chiara Spedicato delle Lame Azzurre Brindisi, 157° per Mariella Gigliola (anche lei Lame Azzurre Brindisi), 175° per Federica Erriquez (idem), 240° per Eleonora Chiruzzi del Club Scherma Taranto ed infine 257° per Silvia Tommasi ancora delle Lame Azzurre Brindisi. Nono posto invece per Martina Criscio nella sciabola femminile: l’atleta foggiana in forza al Gruppo Sportivo Esercito supera i primi due turni ad eliminazione diretta ma all’altezza degli ottavi pesca l’olimpionica di fioretto Arianna Errigo dei Carabinieri, alla sua prima gara ufficiale nella sciabola, che impone per 15-12. Le altre sciabolatrici pugliesi in gara erano Serena Pia D’Angelo del Circolo Schermistico Dauno (53ma), Roberta Annicchiarico del Club Scherma Torino (57ma), Asia Fontanello del Club Scherma S. Severo (82ma), Ester Morlino del Circolo Schermistico Dauno (103ma) e Margherita Pappolla della Scherma Trani (110ma).Buon risultato anche per Andres Marcel Carrillo Ayala del Club Scherma Bari col settimo posto nella spada maschile: l’atleta  di origini cubane, esentato dal primo turno della diretta, ha battuto in sequenza Marco Malaguti (Bernardi Ferrara) 15-10, Tommaso Scapino (Delfino Ivrea) per 15-7, Alessandro Fedeli (Mangiarotti Milano) per 15-4, Cosimo Martini (Club Scherma Pisa) 12-10 ed Alessandro Gussoni (Pro Patria Busto Arsizio) per 15-10 ma nei quarti è stato superato dall’atleta delle Fiamme Oro Marco Fichera, poi vincitore della prova, col punteggio di 9-5.

Questi gli altri piazzamenti degli atleti pugliesi in gara: 63. Alessio Buono (Club Scherma Bari), 73. Vito Capuano (Club Scherma Bari), 82. Giulio Gaetani (Marchesa Torino), 134. Mattia Loiacono (Club Scherma Taranto), 173. Spiridione De Martino (Club Scherma Bari), 196. Vincenzo Santilio (Club Scherma Taranto), 233. Pietro Rinaldi (Lame Azzurre Brindisi), 234. Giulio Martina (Club Scherma Lecce), 236. Giorgio Lombardi (Club Scherma Lecce), 240. Samuele Di Coste (Lame Azzurre Brindisi), 247. Matteo Di Coste (Lame Azzurre Brindisi), 274. Samuele Erriquez (Lame Azzurre Brindisi), 290. Federico Alfonso Rodia (Lame Azzurre Brindisi), 313. William Venza (Club Scherma Taranto), 319. Antonio Salatino (Lame Azzurre Brindisi), 324. Luigi Anastasia (Club Scherma Bari), 328. Matteo Voto (Giardino Milano), 367. Giulio Di Giorgio (Lame Azzurre Brindisi).Il miglior piazzamento per la scherma pugliese ad Erba, in occasione della prima prova nazionale di qualificazione agli Assoluti, è stato ottenuto dal foggiano Luigi Samele, in forza alle Fiamme Gialle, quinto classificato nella sciabola maschile: secondo dopo la fase a gironi Samele, ha sconfitto nell’ordine Luciano Bugaro (Petrarca Padova) per 15-3, Raffaele Minischetti del Club Scherma S. Severo per 15-5, Matteo Cederle del Petrarca Padova per 15-7 e Lorenzo Romano dell’Aeronautica Militare per 15-8 ma nei quarti è stato fermato dal compagno di club Enrico Berrè, che avrebbe poi vinto la gara, per 15-7 ed ha dunque chiuso ai piedi del podio. Si ferma agli ottavi Francesco Bonsanto delle Fiamme Oro, sconfitto 15-6 da Giovanni Repetti dell’Esercito e 12° classificato; 16° posto per Francesco D’Armiento delle Fiamme Gialle, anch’egli uscito negli ottavi per mano di Luigi Miracco dei Carabinieri che si è imposto 15-7. Centra l’accesso al tabellone principale anche Ciro Tomaselli, che si arrende con onore per 15-12 al già citato Repetti e chiude 24°. Questi i piazzamenti degli altri sciabolatori pugliesi in gara: 36. Flavio Maria Tricarico (Champ Napoli), 37. Fabrizio Scisciolo (Virtus Bologna), 55. Nicola De Meo (Club Scherma Roma), 56. Raffaele Minischetti (Club Scherma S. Severo), 57. Davide Nicassio (Club Scherma Torino), 75. Gaetano Marsico (Club Scherma Roma), 77. Roberto Bonsanto (Champ Napoli), 100. Luca Guascito (Giardino Milano), 105. Michele La Vacca (Club Scherma S. Severo), 117. Lorenzo Iadaresta (Scherma Trani), 124. Francesco Loporchio (Giardino Milano), 143. Gaspare Lorenzo Venditti (Club Scherma S. Severo), 145. Ciro Buenza (Club Scherma S. Severo), 150. Marco Domenico Pellegrino (Scherma Trani).

SCHERMA PUGLIA

Biografia Autore