24.4 C
Foggia
12 Maggio 2021
Altri Sport

IPOSEA UDAS VOLLEY. L’obiettivo è proseguire la striscia di successi

Al “Pala Di Leo” arriva l’Elisa Volley Pomigliano

Seconda gara casalinga per i ragazzi dell’Iposea Udas Volley: al “Pala Di Leo” domani pomeriggio alle ore 18 andrà in scena il match con l’Elisa Volley Pomigliano.

Gli allenatori Leo Castellaneta e Roberto Ferraro si aspettano una partita insidiosa, in quanto la squadra campana è in piena lotta per non retrocedere.
Dello stesso avviso è il centrale Michele Mancini, che traccia la strada da seguire: «Dobbiamo evitare cali di concentrazione perché giocare punto a punto questo tipo di gare può risultare rognoso».

«Abbiamo il dovere di proseguire con la stessa determinazione mostrata nelle ultime apparizioni – afferma mister Castellaneta -. Ai ragazzi chiedo di dare il massimo allenamento dopo allenamento, perché la partita è lo specchio di come lavoriamo in settimana».

Pomigliano, dopo una partenza sprint, nella parte centrale della stagione ha subito un calo di rendimento e di prestazioni. Fu proprio la gara d’andata, persa per 3 set a 0, a incrinare l’ entusiasmo della squadra campana.
Dopo la sosta natalizia, l’Elisa Volley ha ripreso un discreto ruolino di marcia. E’ una formazione che riesce a dare il meglio di sé in casa e in ben cinque occasioni è arrivata a giocarsi il match al tie-break. Fin dalla partenza del campionato, la squadra allenata da mister Raffaele Guerra ha come unico obiettivo la salvezza e la permanenza in serie B.

In classifica, l’Iposa Udas Volley è al secondo posto con 32 punti, mentre Pomigliano è in zona retrocessione, al quart’ultimo posto, con 14 punti. La gara verrà arbitrata da Elio Donno, coadiuvato dal secondo assistente Vincenzo Gratis.

Ufficio stampa IPOSEA UDAS VOLLEY

Potrebbero interessarti:

Futsal maschile, Manfredonia Calcio a 5: i Sipontini cedono il passo al Sala Consilina

La Redazione

BASKET. Weekend da brividi per San Severo, Diamond e Udas Cerignola

La Redazione

KUNG-FU SANDA WTKA. La Wu-Tao festeggia due ori ed un bronzo ai tricolori

La Redazione