13.1 C
Foggia
2 Dicembre 2021
Foggia Calcio

La Top 11 del girone C premia il Foggia Calcio

Si è riaperta la lotta al vertice del girone C della Lega Pro: il risultato più importante della giornata è senza dubbio il successo della Fidelis Andria sulla capolista Casertana, tre punti preziosi per la squadra che arrivava dalla Serie D, ma si tratta anche di un risultato che favorisce la rincorsa del Foggia, che ha battuto il Cosenza in casa e si è portato a -2 dai primi in classifica. Il Lecce invece non riesce ad approfittare dello scivolone dei falchetti e, a causa di una prestazione non molto determinata dei suoi attaccanti, ha portato a casa solo un pareggio contro la Paganese. Sale però il Benevento, ora a quota 26 punti grazie al successo costruito sul Martina. Non riesce a vincere il Messina, bloccato sul pareggio dall’Akragas, e manca il risultato pieno anche il Monopoli, costretto ad accontentarsi del risultato di parità con il Catanzaro. Appena un punto anche per il Catania, fermato dal Melfi in Lucania, ma sono pesanti le sconfitte dell’Ischia (5-0 col Matera) e dei Castelli Romani (superati 2-1 dalla Juve Stabia proprio nel finale).

Sono ben 27 i gol segnati nella quindicesima giornata di andata, l’esasperato tatticismo comincia a perdere quota a vantaggio dello spettacolo, e il maggior numero di reti si è registrato a Melfi, ben 6 nella partita pareggiata coi catanesi. Questa la formazione della settimana secondo TuttoLegaPro.com.

PORTIERE

Matteo Grandi (Catanzaro): mostra di essere particolarmente abile sotto pressione, soprattutto nel secondo tempo in cui il Monopoli spinge alla ricerca del successo.

DIFENSORI

Matteo Piccinni (Matera): partita mirabile nella fase difensiva, non concede spazi ai giocatori d’attacco dell’Ischia che sembrano smarriti.

Fabio Lucioni (Benevento): in zona centrale i giallorossi sono molto sicuri nella fase difensiva, e palesano poche incertezze. Anche lui ha preso confidenza col modulo di Auteri.

Giuseppe Loiacono (Foggia): sempre molto concentrato nella retroguardia, si comporta egregiamente come tutti gli altri componenti.

Roberto Cortellini (Fidelis Andria): conferma le sue proprietà tecniche che lo portano a giocare anche più avanzato. Sinistro implacabile per il portiere della Casertana

CENTROCAMPISTI

Marco Armellino (Matera): approfitta dei problemi palesati dall’Ischia in fase di non possesso e segna due reti che mettono praticamente in discesa la partita.

Lorenzo Del Pinto (Benevento): di testa segna un gol da attaccante vero e consente ai giallorossi di passare meritatamente in vantaggio.

Giuseppe Fornito (Messina): il centrocampista realizza la rete del pareggio con un gran calcio di punizione, imprendibile per il portiere akragantino.

ATTACCANTI

Andrea Russotto (Catania): è ancora il più imprendibile della squadra quando i siciliani giocano in trasferta, porta palla e riesce a segnare una doppietta.

Pietro Iemmello (Foggia): sa finalizzare come pochi in questo campionato di Lega Pro, e risulta essere il cannoniere del proprio girone. Segna due reti a una difesa che ne aveva concesse poche in precedenza.

Francesco Nicastro (Juve Stabia): è il risolutore di una partita che si era fatta difficile nel primo tempo. Qualche errore del portiere dei Castelli Romani, ma la doppietta vale tre punti.

L’ALLENATORE

Roberto De Zerbi (Foggia): la sua squadra coglie un successo importantissimo per il morale e per il cammino dei satanelli, che ora tallonano la Casertana e certamente renderanno il resto del campionato godibile. Però anche Lecce e Benevento possono sperare.

fonte: tuttolegapro

Potrebbero interessarti:

Savoia-Foggia dove trovare i biglietti

La Redazione

Foggia, si lavora al rinnovo di tre pilastri

La Redazione

TMW – Foggia Calcio, un difensore al Matera

La Redazione