6.9 C
Foggia
6 Dicembre 2021
Serie B

Ischia, Iodice: “Ho votato Marcheschi”. Ma il presidente sosteneva Gravina…

Paradosso di Natale ad Ischia. Sembra il (brutto) titolo di un ipotetico cinepanettone, invece è proprio quanto successo in queste ore sull’Isola Verde. Al centro della questione, l’elezione del nuovo presidente di Lega Pro.

Com’è noto, quest’ultima ha premiato Gabriele Gravina, che ha battuto la concorrenza di Pagnozzi e Marcheschi. Poco dopo l’elezione, l’Ischia si è congratulata col nuovo presidente tramite un comunicato in cui si esprimevano “felicitazioni e congratulazioni a Gravina”. A quanto pare, per l’Ischia ha votato il segretario generale, Pino Iodice. Sì, proprio lui: quello che aveva alzato un polverone registrando la telefonata con Lotito. Considerando il comunicato emesso dalla sua società, si presumeva che Iodice avesse votato Gravina. Peccato che il giorno seguente, cioé ieri, il Corriere dello Sport – Stadio abbia pubblicato un’intervista allo stesso Iodice dal titolo eloquente: “Chi ho votato? Marcheschi”.

Oggi, tramite una nota ufficiale, l’Ischia ha definito “inopportuna e per giunta non autorizzata” l’esternazione di Iodice, che avrebbe “creato problemi all’interno della Società, non rispecchiandone le strategie politiche, creando fraintendimenti, oltre che a mettere in imbarazzo la stessa sia a livello mediatico che istituzionale. Il Presidente Luigi Rapullino non ha mai fatto mistero di essere stato tra i maggiori sostenitori del neo massimo esponente della Lega Pro, Gabriele Gravina. Pertanto la S.S. Ischia Isolaverde, attraverso il consulente del lavoro, Matteo De Lise, rende noto che saranno mosse tutte le azioni necessarie atte a tutelare l’immagine della Società”.

Una situazione kafkiana che, sommata ai rumors che già nei giorni scorsi davano come probabile l’addio di Iodice all’Ischia, lascia pensare che le strade del club ischitano e del dirigente campano si separeranno presto.

fonte: tuttolegapro

Potrebbero interessarti:

Matera, show di Columella con Padalino alla presentazione: “Vogliamo essere protagonisti”

La Redazione

Fidelis Andria, c’è un nuovo difensore

La Redazione

Castel Rigone, preso un difensore dall’Albinoleffe

La Redazione