5.1 C
Foggia
30 Novembre 2021
Foggia Calcio

Il miglior natale rossonero degli ultimi 13 anni. Auguri da Foggiasport24.com

[dropcap color=”#888″ type=”square”]S[/dropcap]e stai leggendo questo articolo il 25 di Dicembre c’è qualcosa che non va. Anzi, c’è qualcosa che va… ed è il Foggia Calcio. Allora diventa facile anche lasciare i preparativi del pranzo in famiglia o rinunciare a dieci minuti di auguri su Whatspapp per essere vicini alla propria squadra del cuore. Non pesa. Già, perché sportivamente parlando questo Natale è il più bello degli ultimi anni. Per trovare qualcosa di simile bisogna fare un salto all’indietro di tredici anni e andare al 2002 e ai tempi della Serie C2. All’epoca Foggia era in festa, aveva appena battuto la Nocerina di Eziolino Capuano ed aveva preso il largo in vetta con un comodo +4 sulle inseguitrici. In panchina c’era Pasquale Marino, in campo De Zerbi, oggi allenatore, nella stanza dei bottoni il socio Fares, oggi presidente. Un Natale d’alta quota, sensazione che Agnelli e soci hanno solamente assaggiato, prima della prestazione horror del Messina in quel di Caserta ed il relativo sorpasso dei campani. Un assaggio che sa di aperitivo, di quelli che stuzzicano l’appetito e rendono ingordi. La fame c’è, dopo diciotto anni di digiuno tuttavia non è facile sapere come sarà il nuovo anno, se ci sarà l’abbuffata a giugno. Ancor più difficile è sapere come e quanto farà male la sosta… soprattutto ad una squadra che aveva ingranato la quarta e la quinta in rapida successione. Ma almeno in un giorno si può vivere senza l’assillo di guardare il futuro. Oggi è il giorno delle sensazioni per il tifoso rossonero. Sensazioni di alta classifica che vanno riassaporate e gustate fino in fondo come un meritatissimo premio dopo ani di sofferenze sportive. Solo per qualche momento però, perché poi il Natale va vissuto con gli affetti, con la famiglia e gli amici. Auguri a tutti voi, amici utenti, dal direttore e dalla redazione di Foggiasport24.com.

Potrebbero interessarti:

Foggia calcio, Padalino: “Sono fiducioso ma occorre osare di più, essere più spensierati in fase offensiva”

Gianpaolo Limardi

De Zerbi: “Io in discussione? La squadra è stata con me ma ora servono risposte”

Domenico Carella

Salernitana, pres. Lotito: “I play-out? Mi occupo di altro”

La Redazione