10.1 C
Foggia
28 Novembre 2021
Foggia Calcio

De Zerbi in conferenza stampa: “Non andiamo a fare una gita ma per giocare come sappiamo”

L’allenatore del Foggia, Roberto De Zerbi, ha parlato in conferenza stampa a due giorni dalla sfida di Tim Cup contro il Verona. Ecco le sue parole raccolte da Foggiasport24:

“Fa piacere giocare contro gente che miliita in categorie importanti ma non la prendiamo come una gita di Ferragosto, chiaramente è un confronto impari sulla carta ma di sicuro andiamo in campo per fare la partita e giocare come sappiamo.
Occorre grande personalità e spensieratezza, attenzione e autostima, convinzione di forza interiore per andare a giocarcela senza guardare i nomi dei giocatori avversari”

Il rapporto con Mandorlini: “Sono molto legato a Mandorlini, è una persona che mi ha dato tanto e in un periodo in cui venivo da molti infortuni. Gli sono riconoscente. Lui e Marino sono i due tecnici a cui sono più legato”

Formazione: “Agnelli più no che si, non ho tanta voglia di rischiarlo, Quinto ha avuto un virus intestinale. Quelli che andranno in campo entreranno per fare comunque bene. Non andiamo per pareggiare, poi al massimo perdiamo”

Sul Verona: “Non so ancora con sistema di gioco giocheranno, ma non conta molto conta che affronteremo giocatori forti e dovremmo giocare sereni e con personalità”

Rapporto con il Bentegodi: Al Bentegodi mi lega un bel ricordo, ovvero il primo gol in Serie B realizzato con la maglia dell’Arezzo. Inoltre non corre buon sangue tra le tifoserie di Brescia e Verona”

Sul neo acquisto De Giosa: “Arriva come alternativa iniziale ma comunque è un giocatore importantissimo, giocatore di carattere che mi servirà anche nello spogliatoio, sono molto contento che sia arrivato”

Su Iemmello: “Noi non abbiamo mosso un dito per riportare Iemmello, non c’è altro da aggiungere. Io stesso ho consigliato a Pietro di andare a Lanciano essendo anche amico di D’Aversa quindi non farei mai una scorrettezza. Se lui vuole andarsene la responsabilità non è né la mia né di Di Bari. Il giocatore sta dando una dimostrazione grandissima di affetto verso Foggia, però io non lo appoggerei in questo caso perché comunque ha sbagliato. In attacco abbiamo anche Viola che per me è un giocatore fortissimo ed ha le potenzialità per fare 15 reti”

Potrebbero interessarti:

Non solo il Foggia Calcio su Rigione

La Redazione

Foggia Calcio senza punta a Catanzaro. Sarno falso nueve in attesa di Iemmello

Domenico Carella

La strigliata di Padalino e il Gavorrano che deve far paura

Domenico Carella