9.9 C
Foggia
3 Dicembre 2021
Serie B

Dietro la lavagna: uomini sull’orlo di una crisi di nervi

La sensazione di combattere contro i mulini a vento alle volte scoraggia, ma quando vedi errori come quello di Andrea Ranocchia in Napoli-Inter di Coppa Italia, costare l’eliminazione dei nerazzurri dalla competizione, ti senti meno solo in questa lotta e leggi sermoni e interviste di tutti i tipi sul problema (non è l’unico) che appare come una folgorazione ai più: “i difensori non sanno più marcare”. Alla buon’ora, aggiungiamo noi.

Ad inizio stagione davanti a certi orrori difensivi ci siamo subito posti il problema e abbiamo cercato di trovare delle soluzioni ospitando tre ospiti di spicco: Ezio Rossi, Paolo Tramezzani e Luigi Turci. Il problema è rimasto – sarebbe stato utopico risolverlo in pochi mesi – ma ne sopraggiunge un altro: cercare di spronare il sistema calcio a fare realmente qualcosa.

Nell’attesa che qualcosa cambi, siamo pronti ai nostri posti per presentarvi i nuovi protagonisti in negativo de i “Dietro la lavagna”, lo spazio che il mercoledì mattina manda di traverso le colazioni degli italiani che leggono TuttoLegaPro.com

> Marino Bifulco (Matera):

Quest’anno a Matera non sono stati particolarmente fortunati con i portieri. Ad inizio stagione il tecnico Gaetano Auteri ha optato per Baiocco, il quale a gennaio ha trovato ingaggio a Grosseto e sembra che l’aria della Maremma gli stia facendo bene, viste le prestazioni che sta tirando fuori.

Quello che invece non sta avvenendo con il “nuovo” numero uno dei biancoazzurri: Marino Bifulco è alla sua terza stagione nella città dei sassi. Dopo l’esperienza di Aprilia ha accettato la proposta del club di Saverio Columella. Quest’anno per lui le porte dei novanta minuti si erano chiuse e ha dovuto attendere il mese di gennaio per rimettersi i guantoni e tornare protagonista. Non avrebbe mai pensato di esserlo in negativo.

Su almeno due dei quattro gol del Catanzaro (2-4 per i calabresi il finale dell’incontro) c’è la sua insicurezza: in particolar modo sul gol da calcio d’angolo di Giandonato che sblocca la partita, con un intervento goffo.

INADEGUATO

> Marco Giannattasio (Aversa Normanna):

La situazione di classifica dell’Aversa Normanna è già di per sè preoccupante: se poi all’incendio si getta altra benzina, non si può pensare di salvare quanto meno il salvabile. Il giocatore, ex Tuttocuoio, in questa stagione non ha praticamente mai giocato: ha ricominciato a sentire l’odore del campo a gennaio, trasferendosi all’Aversa Normanna.

Da uno che è alla sua terza presenza in campionato non ci si può attendere molto, ma almeno che limiti i danni. Invece nella partita contro il Foggia, fondamentale per l’immediato futuro dei granata, il giocatore nativo di Salerno si fa cogliere in fallo per due volte dal direttore di gara, il quale alla seconda sciocchezza compiuta dal centrocampista dei campani, non ha potuto far altro che mandarlo anzitempo negli spogliatoi.

La sconfitta finale (1-3 per i rossoneri) è un altro boccone amaro che si aggiunge alle condizioni psicologiche di una squadra che avrebbe bisogno di punti e nervi saldi.

DUBBI NE HO

fonte: tuttolegapro

Potrebbero interessarti:

Lega Pro e Fair Play Finanziario: le regole per la stagione 2016/2017

La Redazione

Teramo, un centrocampista arriva dal Benevento

La Redazione

Akragas, Giavarini: “Raggiunto accordo, fatto grosso sforzo economico, ci iscriveremo”

La Redazione