13.9 C
Foggia
18 Ottobre 2021
Foggia Calcio

IL PROSSIMO AVVERSARIO. La Paganese piegata dal Martina: cronaca e tabellino

Se la vittoria di Lecce aveva suscitato rumore, clamore, scalpore per la portata del risultato, quella conquistata tra le mura amiche del “Tursi” al cospetto di quella Paganese che era reduce da tre successi di fila, è una vittoria che sa di piacevole conferma. Il Martina si fa e fa un altro bel regalo ai suoi tifosi mettendo sotto l’albero di Natale la bellezza di venti punti conquistati in diciotto giornate, una media punti in linea e forse superiore a quella da tenere per conquistare la salvezza, traguardo che, a giudicare dalle prestazioni e dai risultati fin qui conseguiti, pare sicuramente alla portata dei biancazzurri di Totò Ciullo. Soprattutto gli ultimi due successi consecutivi dicono che il Martina è in grado di stupire in un campionato di Lega Pro che la vede recitare un ruolo tutt’altro che subalterno. In un clima di grande trasporto emotivo e di contagioso entusiasmo, Fabiano e compagni domano i campani concretizzando la propria supremazia nella ripresa con il primo gol meritato del campionato a firma di un sontuoso De Risio e con il raddoppio di uno che i gol ha imparato a farli con eccezionale continuità: Montalto (il vice bomber dell’intero girone C). Ma è tutta la prestazione del collettivo biancazzurro a convincere ed a meritare gli applausi scroscianti di un pubblico letteralmente divertito ed in visibilio per i propri beniamini. Sugli scudi Arcidiacono capace di far ammattire gli avversari dall’inizio alla fine ed in grado di servire un “cioccolatino” nel finale per la rete dell’Imperatore (Montalto) a chiudere i giochi. Ad un primo tempo dove è il Martina a condurre le operazioni mettendo in apprensione la retroguardia ospite e respingendo praticamente con grande personalità i pochi attacchi avversari, fa seguito una ripresa dove gli stessi uomini di Ciullo, smaltito lo spavento per l’occasione capitata a Malcore, salgono in cattedra e producono occasioni con determinazione e costanza: il gran tiro dalla distanza di De Risio spiana la strada e l’espulsione di Calamai agevola il compito con una gestione della gara che diventa esemplare. Bleve, dal canto suo, non deve correre rischi ma è sempre bravo nelle uscite aree. Il bis di Montalto allo scadere non fa altro che legittimare una prova corale di spessore del Martina che merita un grazie ed un sentito messaggio di auguri, gli auguri per un sereno Natale e per una salvezza sempre più percorribile.

Stadio “Tursi” di Martina Franca (TA)
Lega Pro gir. C 2014/15 – 18^ giornata

MARTINA – PAGANESE 2-0
RETI: 17’st De Risio e 47’st Montalto (MF)

MARTINA: Bleve, De Giorgi, Memolla, De Lucia, Patti, Medina, Arcidiacono, De Risio, Montalto, Carretta, Magrassi (13’st Tomi). A disposizione: Modesti, Caso, Samnick, Diop, Kalombo, Leto. Allenatore: Ciullo

PAGANESE: Marruocco, Tartaglia (13’st Paterni), Armenise, De Liguori (46’st Deli), Bocchetti, Moracci, Calamai, Baccolo, Girardi, Caccavallo, Malcore (18’st Bernardo). A disposizione: Casadei, Djibo, Bergamini, Maaroufi. Allenatore: Sottil

ARBITRO: Giua di Pisa (Maiorano – Vecchi)

NOTE: Serata con cielo sereno e temperatura intorno ai 10°. Terreno in buone condizioni. Spettatori 1500. Ammoniti: Carretta, Patti (MF); Marruocco, Armenise, Bocchetti (PA). Espulsi: Calamai al 26’st rosso diretto per fallo intenzionale su Arcidiacono. Angoli: 1-3 per la Paganese . Recupero: st 4′ .

fonte: asmartinafranca1947

Potrebbero interessarti:

IL GIUDICE SPORTIVO. Un altro diffidato nel Foggia Calcio

La Redazione

Il Foggia Calcio protagonista della Top 11 del girone C

La Redazione

D’Agostino: “Il girone C è più duro per piazze esigenti come il Foggia Calcio”

La Redazione