10.5 C
Foggia
27 Novembre 2021
Foggia Calcio

Foggia-Barletta dalla A alla Z

Avviciniamoci al derby di sabato scorrendo un curioso alfabeto

Il derby più sentito, quello che accende maggiormente il calore del tifo biancorosso, dopo quasi quattro anni di assenza in campionato, torna Foggia-Barletta. Alla sfida di sabato si presenteranno due squadre in buona salute, i biancorossi reduci da due vittorie consecutive di cui l’ultima entusiasmante contro la capolista Salernitana, ed i rossoneri reduci da tredici risultati utili consecutivi e quarta forza del campionato. L’attesa per il match è tantissima, si prevede un pubblico delle grandi occasioni, ed allora avviciniamoci alla sfida scoprendone temi, numeri, personaggi e curiosità rigorosamente in ordine alfabetico.

A come Agnelli: Correva l’anno 2010 e l’allora 25enne Cristian Agnelli approdava nella città della Disfida come fiore all’occhiello della campagna acquisti estiva nella stagione del ritorno in Prima Divisione. Quell’annata vide Agnelli collezionare 19 deludenti apparizioni fino all’inevitabile addio. Ora, il centrocampista è tornato nel suo Foggia, squadra della quale è il cardine e leader indiscusso.

B come serie B: Sono 4 i precedenti disputati in B tra Barletta e Foggia. Il computo dell sfide disputate da biancorossi e rossoneri tra il 1989 e il 1991, vede il Barletta in vantaggio con 2 vittorie a fronte di una vittoria del Foggia ed un pari.

C come Coraggio, Cuore e Compattezza: Coraggio, cuore e compattezza. Con questi tre ingredienti il Barletta è riuscito a mettere ko la capolista Salernitana e con questi dovrà affrontare il Foggia per provare a strappare un risultato positivo dallo “Zaccheria”

D come De Zerbi: Da estroso calciatore ad allenatore, oggi come oggi spesso il passo è breve e questo vale anche per Roberto De Zerbi. L’ex fantasista di Napoli, Catania, Avellino, Cluj ed appunto Foggia, è uno degli artefici dei risultati sorprendenti della squadra rossonera in questa prima parte di campionato.

E come Entusiasmo: Le due vittorie consecutive contro Vigor Lamezia e soprattutto Salernitana hanno restituito entusiasmo all’ambiente biancorosso che si sta mobilitando in vista del derby in terra dauna contro una squadra che d’altra parte vola sulle ali dell’entusiasmo visto il quarto posto in classifica e i 13 risultati utili consecutivi.

F come Fall: Ancora lui, ancora Ameth Fall. Con la bordata decisiva contro la Salernitana l’attaccante senegalese è salito a 2 marcature in campionato, e pare essersi definitivamente sbloccato. A Foggia, il tifo biancorosso è pronto ad esplodere ancora sulle note dell’ormai immancabile “Fall Fall un gol”.

G come Gol subiti: Con soli 13 gol subiti, quella del Foggia è la difesa meno battuta del campionato dopo 17 giornate disputate.

H come Happy: Due vittorie consecutive a queste latitudini non si vedevano da molto molto tempo, ed allora l’ambiente biancorosso non può che essere happy, very happy.

I come Ischia e Innocenti: 6 febbraio 2011, Foggia-Barletta 0-2. Gli autori di quella che ad oggi è l’unica affermazione biancorossa allo “Zaccheria” in campionato rispondono ai nomi di Michele Ischia e Riccardo Innocenti, in gol rispettivamente al 18 ed al 38 minuto.

L come Legras: Smaltito definitivamente l’infortunio al ginocchio rimediato contro il Cosenza, Guillaume Legras è senza dubbio uno degli uomini più positivi di questo ultimo periodo. E pensare, che quest’estate la sua partenza appariva inevitabile.

M come Millenovecentocinquantotto/cinquantanove: Risalgono alla stagione 1958-1959 i primi due incroci tra Foggia e Barletta. In quell’annata, come spesso accaduto nel corso dei decenni, i biancorossi si imposero tra le mura amiche (2-0 il risultato) ed altrettanto fecero i rossoneri (2-1 il risultato).

N come Nicola Di Bitonto: 18 febbraio 1990, stadio “Zaccheria”, campionato di serie B, Foggia in vantaggio sul Barletta per 1-0 in virtù del gol di List, l’arbitro Trentalange assegna ai padroni di casa un calcio di rigore. Dal dischetto va Fonte, che però trova la risposta del giovane portierone barlettano Nicola Di Bitonto che sventa la minaccia ed avvia la reazione biancorossa culminata cinque minuti più tardi con il pari siglato da Vincenzi. Ora, Nicola Di Bitonto è il preparatore dei portieri del Foggia, ma di sicuro il suo cuore è e resterà biancorosso.

O come Ottantatre/ottantaquattro: Nel 1983-1984 il derby Foggia-Barletta tornò di scena dopo un assenza di ben 22 anni dall’ultimo precedente datato 1961-1962. In quella stagione le due squadre disputarono il campionato di serie C1 e si aggiudicarono un match per parte sfruttando il fattore campo: 2-0 per i biancorossi al “Puttilli”, 1-0 per il Foggia allo “Zaccheria”.

P come Pietro Iemmello: Con 7 reti all’attivo, Pietro Iemmello è l’attuale miglior marcatore del Foggia.

Q come Quattro: Quattro sono i punti raccolti dal Barletta nelle trasferte giocate fino a questo momento.

R come Rivelazione: I 31 punti raccolti dal Foggia in 17 giornate rappresentano una sorpresa assoluta. I “Satanelli” sono senza dubbio la rivelazione di questo campionato

S come Sette: Con sette vittorie su 10 allo “Zaccheria” in campionato, il Foggia è in vantaggio sul Barletta nel computo dei precedenti in terra dauna.

T come Tifo: Come in ogni derby la cornice di pubblico ed il tifo, saranno quelle delle grandi occasioni e come sempre il popolo biancorosso non farà mancare alla squadra il suo caloroso apporto.

U come Una: Una sola è la vittoria dei biancorossi allo “Zaccheria” nella storia dei derby giocati in campionato ed è quella del già citato 0-2 del 6 febbraio 2011 firmata da Ischia e Innocenti.

V come Venitucci: 52 presenze e 10 reti con la maglia del Foggia. Per Dario Venitucci, pronto a rientrare in campo dopo aver scontato le 3 giornate di squalifica dovute all’espulsione subita contro il Catanzaro, quella di sabato non sarà certamente una partita come le altre. Noi, dal canto nostro, non possiamo che augurarci che ci regali il più classico dei gol dell’ex.

Z come Zdenek Zeman: Sono 6 i derby disputati dal Foggia con Zdenek Zeman in panchina. Il tecnico boemo ha guidato i “Satanelli” in tutti e 4 i match giocati in serie B e nei due match del 2010-2011.

fonte: barlettaviva

Potrebbero interessarti:

Girone C, classifica marcatori dopo 19 giornate

La Redazione

TIM CUP. Foggia Calcio-Pontedera, i convocati

La Redazione

Micale: “Ho voglia di giocare, stare fuori è dura”

Domenico Carella