13.9 C
Foggia
18 Ottobre 2021
Serie B

Catanzaro, Sanderra: “Potevamo pareggiare. Abbiamo limiti che fatichiamo a colmare”

Una sconfitta che spegne, per il momento, ogni velleità di rilanciarsi in classifica e che mette a nudo uno scenario che, in casa Catanzaro, era difficilmente auspicabile all’inizio della stagione. Il campo, comunque, è stato avaro di soddisfazioni per le Aquile e la dea bendata, almeno in un paio di occasioni, non ha sorriso alle Aquile. “Per le occasioni avute, soprattutto nel primo tempo, avremmo meritato il pareggio” è questo il commento a caldo del tecnico del Catanzaro, Stefano Sanderra, dopo la battuta d’arresto casalinga contro la Casertana. Che il Catanzaro debba ancora metabolizzare bene la cura Sanderra è lo stesso tecnico ad ammetterlo: “Giriamo a vuoto, abbiamo limiti evidenti che in alcuni momenti riusciamo a colmare soltanto giocando con tanta generosità. Quando poi fallisci occasioni come quelle che abbiamo avuto- riferendosi all’occasione avuta da Maiorano e ai pali colpiti da Ilari e da Russotto- queste criticità emergono con maggiore forza. Dobbiamo lavorare molto- dichiara il trainer giallorosso- per dare maggiore equilibrio e solidità al gruppo”. A chi gli chiede se deve avere il coraggio di fare scelte impopolari il trainer giallorosso risponde: “Dovrei operare qualche scelta forte? Con me chi farà meglio meriterà di scendere in campo. Ora, però – ripete Sanderra quasi come un mantra-, bisogna lavorare giorno dopo giorno cercando di rimanere calmi e concentrati”. Inevitabile, visto quanto affermato dal tecnico, il riferimento al mercato sul quale, però, Sanderra glissa così: “Abbiamo ancora due partite da giocare, ne discuteremo a tempo debito con la società”. Amareggiato per la sconfitta e per la piega che ha preso la situazione in questa stagione è il trequartista giallorosso Andrea Russotto: “La situazione- dichiara il giocatore- non è quella che volevamo e né che ci aspettavamo ad inizio campionato. C’è bisogno di lavorare- afferma concordando con il suo tecnico- e il tempo non è dalla nostra parte, abbiamo perso troppi punti per strada”. Amarezza traspare anche dalle parole del portiere giallorosso, Giacomo Bindi: “Preciso che la mia vuole essere una critica costruttiva ma prendiamo troppi gol su calci da fermo, dobbiamo prestare maggiore attenzione a queste situazioni se vogliamo crescere”.

fonte: tuttolegapro

Potrebbero interessarti:

Italian Sport Awards, ecco tutti i premiati

La Redazione

Ischia, il finlandese Miftari in prova per una settimana

La Redazione

Il diesse Ferrigno: “Rafforzare lo scout è essenziale. Sul Messina…”

La Redazione