14 C
Foggia
19 Ottobre 2021
Serie B

Barletta, il presidente Perpignano spiega i mancati pagamenti degli stipendi

Terminato l’ultimo atto dell’attività sportiva nell’anno 2014 con la bellissima vittoria nel derby con il Foggia, il Presidente del Barletta, Giuseppe Perpignano ha comunicato quanto segue in una lunga lettera pubblicata sulle pagine del sito ufficiale biancorosso:

“In merito alla scadenza del 16/12/2014 relativa al pagamento di stipendi e contributi dei mesi di settembre e ottobre, la Società non ha provveduto a versare solo una parte di stipendi e contributi relativi al mese di ottobre. Infatti buona parte dei tesserati, compreso tutto lo staff tecnico, hanno ricevuto entrambe le mensilità;

Ho preso questa decisione in quanto negli scorsi ultimi giorni, ho riscontrato situazioni poco chiare rispetto alle entrate della società previstemi per la stagione sportiva 2014/2015. Di questo ho informato immediatamente gli organi competenti che da una prima verifica hanno avvalorato le mie perplessità e di questo potrò dare ulteriori spiegazioni quando vi saranno certezze a riguardo. So bene a cosa la società andrà incontro e di questo sono io il primo ad esserne molto dispiaciuto, ma ho ritenuto necessario non soprassedere a queste situazioni al fine di garantire una lunga e duratura tranquillità al club da me presieduto;

Con grande senso di responsabilità e senza fuggire dai miei doveri di Presidente ho informato personalmente la squadra, impegnandomi a sanare questa situazione quanto prima. Con professionalità e spirito da grande gruppo hanno capito la motivazione e la buona fede che mi ha spinto a far ciò, dimostrando grande attaccamento alla maglia anche e soprattutto nella vittoriosa gara di Foggia. E’ mia intenzione continuare a garantire tranquillità e serenità a questo gruppo come ho sempre fatto, anche quando i risultati sul campo non ci davano ragione e qualche mugugno iniziava a serpeggiare in Città etichettando calciatori, tecnico e Società come un gruppo di dilettanti buoni solo a partecipare a sagre di paese con un mister che veniva tenuto al suo posto dopo sei sconfitte consecutive solo perché portava lo sponsor.
Ora mi sembra abbiamo la miglior difesa di tutta la Lega Pro e nelle ultime sette partite siamo la seconda squadra che ha ottenuto più punti in classifica del nostro girone, solo dopo la Salernitana, peraltro battuta. E con un calciatore in organico ufficialmente richiestoci da tutte le Società che ambiscono a vincere il campionato.
Non è mia intenzione “smantellare” questo gruppo, anzi cercherò in tutti i modi di mantenerlo intatto e rinforzarlo numericamente, e con altrettanta franchezza Vi dico che in vista del prossimo calciomercato saranno prese in considerazione della Società operazioni di mercato, sia in entrata che in uscita, purché portino benefici a tutte le componenti interessate: calciatori, staff tecnico e Club.

Pur arrivando da quasi 1000 km di distanza, ho subito preso a cuore questa Città e questo Club, per il quale sto facendo e continuerò a fare notevoli sacrifici sul piano economico, personale e familiare. Ho consentito al Barletta Calcio la partecipazione al Campionato di Lega Pro dopo aver acquistato e non ricevuto in regalo le quote della Società, pur avendo a disposizione solo quattro giorni lavorativi per iscrivere la squadra ed ottenere la fidejussione, per la quale è stato necessario versare denaro contante visto il poco tempo disponibile.

Qualcuno forse non gradirà che un genovese possa essere Presidente del Barletta Calcio, ma finché avrò l’onore di presiedere questo Club, farò di tutto per garantire una lunga e duratura tranquillità a questa Società senza consentire a nessuno di denigrarlo.

Nonostante le voci, sino ad ora non è pervenuta alcuna richiesta di acquisto di quote della Società da parte di imprenditori o gruppi di imprenditori, ma qualora dovessero pervenire richieste di acquisizione di tutto o di parte delle quote societarie, non escludo che si possano aprire trattative purché portino benefici al Club.

Chiedo solo pazienza ed equilibrio nei giudizi, che dovranno essere fatti solo al termine della stagione sportiva. Con l’auspicio che ciò avvenga, auguro Buon Natale e Felice Anno Nuovo a tutti i Veri Tifosi Biancorossi”.

fonte: tuttolegapro

Potrebbero interessarti:

Messina, prezzi popolari per spaventare il Benevento

La Redazione

Fidelis Andria, Montemurro punta sulla valorizzazione della cantera

La Redazione

Martina Franca, deciso il nuovo allenatore

La Redazione