14.6 C
Foggia
27 Ottobre 2021
Foggia Calcio

Cavallaro nella Top 11 del girone C

Il Benevento è solidissimo: neanche la migliore Paganese vista all’opera al Marcello Torre riesce a batterlo, e la partita finisce 2-2 con i sanniti che rimangono in testa al girone C del campionato di Lega Pro. Segue a -1 la Salernitana che si è dimostrata ben più solida a Reggio Calabria con la Reggina vincendo 1-0 anche con merito; in terza posizione la Juve Stabia che pareggia 2-2 con un ostico Foggia, e pareggio per 2-2 anche per il Lecce con il Catanzaro che però fino al novantesimo stava perdendo. Tornano a credere nei play-off anche Casertana e Matera, che superano rispettivamente Martina e Savoia, mentre precipita la situazione dell’Ischia battuta ad Aprilia ad opera della Lupa Roma. Il Messina non va oltre l’1-1 con l’Aversa Normanna che resta una delle ultime forze del girone, mentre si registra ancora un altro 0-0 per il Melfi, che si conferma imbattibile in trasferta non avendo concesso gol al Barletta. E’ stata però la giornata del Cosenza, che ha vinto per 3-0 il derby calabrese nei confronti della Vigor Lamezia.

Complessivamente nelle dieci partite disputate si sono segnati 24 gol, una sola gara è finita 0-0, quella di Barletta, e sono da segnalare anche ben 8 cartellini rossi due dei quali destinati a portieri. Questa la formazione della settimana secondo TuttoLegaPro.com nel girone C

PORTIERE

Pietro Perina (Melfi): in almeno quattro circostanze dice di no agli attaccanti e ai centrocampisti del Barletta, in quella che è forse la partita più sofferta dei suoi lontano da casa.

DIFENSORI

Pietro Cascone (Lupa Roma): alle spalle di tutti regge lui nella difesa dei romani, contro un’Ischia che gioca bene senza riuscire a fare gol.

Tiziano Mucciante (Matera): da difensore si concede una doppietta, confermandosi uno dei più bravi nella propria retroguardia.

Fabio Tito (Casertana): va avanti con personalità e dà un supporto deciso alla propria squadra in attacco, soprattutto nell’esigenza di rimontare.

Maurizio Lanzaro (Salernitana): piuttosto solido là dietro, non commette errori nonostante un avversario volitivo e pericoloso.

CENTROCAMPISTI

Abdou Doumbia (Lecce): segna uno dei gol più belli della giornata, accorgendosi del portiere avversario fuori porta lo batte con una conclusione da trenta metri.

Stefano Maiorano (Catanzaro): sferra un tiro incredibile che però vale il pareggio a Lecce, mandando la palla sui due pali e quindi in gol.

Matteo Calamai (Paganese): si inserisce molto bene nell’area beneventana e infila alle spalle di Pane il gol del momentaneo vantaggio.

ATTACCANTI

Giovanni Cavallaro (Foggia): approfitta di qualche défaillance della difesa della Juve Stabia e in questo modo porta in vantaggio il Foggia. Però non basterà.

Francesco Ripa (Juve Stabia): il portiere e i difensori centrali del Foggia si saranno sognati per più notti questo attaccante, che li ha messi seriamente in difficoltà. Un incubo.

Domenico Girardi (Paganese): secondo gol consecutivo con la nuova maglia, dimostra che poteva veramente starci in Lega Pro.

L’ALLENATORE

Giorgio Roselli (Cosenza): 4 punti e nessun gol subìto al San Vito. La sua squadra riesce a sfruttare al meglio il fattore campo, dovrebbe continuare così.

fonte: tuttolegapro

Potrebbero interessarti:

Campilongo: “Il Foggia Calcio partirà per vincere il campionato assieme ad altre 4”

Domenico Carella

Il Foggia su un centrocampista della Pro Vercelli ma c’è anche l’Arezzo

La Redazione

Foggia Calcio, oggi il verdetto della COVISOC

La Redazione