13.9 C
Foggia
5 Dicembre 2021
Foggia Calcio

Il prossimo avversario. Notizie da Benevento…

Mazzeo: “Mi sento un giocatore del Benevento. E sulla Salernitana…”

Più chiaro di così non si può. Fabio Mazzeo è l’attaccante che, da Perugia, è riuscito a prolungare la fine del mercato. Grazie ad una normativa che consente un trasferimento in deroga per chi è fuori rosa. E le sue dichiarazioni sono inequivocabili: “Mi sento a tutti gli effetti un calciatore del Benevento. Ho consegnato la documentazione che spero sblocchi questa situazione. Se c’è la possibilità che rifiutino il trasferimento? Non è mai accaduto in passato e casi come il mio ce ne sono stati. Anche l’Aic mi ha rassicurato in tal senso e spero di arrivare a Benevento al più presto possibile. Conosco la piazza, voglio giocare in una squadra forte che punta a una promozione che, se conquistata, sarebbe una vera e propria impresa. I miei amici e compagni Eusepi e Scognamiglio si stanno trovando molto bene nel Sannio e questo è stato indubbiamente un motivo in più. E il pubblico giallorosso mi ha sempre attirato”.

Chiusura sulla Salernitana, che pareva anch’essa interessata a Mazzeo: “Sono di Salerno e conosco Fabiani: sono stato visto a cena con lui e subito si è pensato che ci fosse qualcosa sotto, ma non è così”.

fonte: tuttolegapro

Eusepi confessa: “Il gemellaggio sugli spalti ci stava distraendo…”

E’ arrivato il primo centro in campionato con la maglia giallorossa. Umberto Eusepi si è prima procurato il rigore che ha aperto ufficialmente le danze e poi lo ha trasformato con grande freddezza: “Poi abbiamo commesso l’errore di far uscire il Savoia”, ammette l’attaccante ex Perugia che si guarda bene dal prendersi gli elogi: “Quando loro hanno pareggiato abbiamo avuto un piccolo black out. Nello spogliatoio ci siamo guardati negli occhi e nonostante davanti avessimo un’ottima squadra abbiamo ribaltato il risultato”. L’atmosfera del gemellaggio rischiava di essere un’arma a doppio taglio: “Eravamo un po’ contratti. Sugli spalti c’era un grande clima e in circostanze come queste è facile farsi coinvolgere dimenticando che in campo ti attende una battaglia. Bisogna fare i complimenti al Savoia per la prestazione”. Buona l’intesa con Marotta: “Con lui mi trovo molto bene. Abbiamo avuto la sfortuna di giocare una sola gara ufficiale insieme ma l’intesa c’è e va affinata. E’ un ottimo compagno di reparto”

fonte: tuttolegapro

Brini: “Col Savoia vittoria di carattere”

Una vittoria nel derby ha sempre un sapore particolare, al di là del gemellaggio. Il Benevento ha messo in fila due trionfi in trasferta contro squadre della sua stessa regione. Nonostante ciò Fabio Brini ammette che c’è molto da migliorare nonostante i tre punti del Giraud: “Un po’ è senza dubbio colpa nostra, ma non sottovaluterei il fattore meteorologico. Siamo in un periodo dell’anno in cui non sarebbe normale giocare a ventotto gradi, ma l’estate si è protratta oltre e dobbiamo fare i conti con questa realtà”.

Tra la prima e la seconda frazione c’è stata una mini-svolta: “Negli spogliatoi ho detto ai ragazzi che le cose non stavano andando bene. L’impatto mentale è importante perchè gli altri non ci aspettano e non sempre partite come quella di oggi riesci a riacciuffarle. Siamo stati bravi a mostrare carattere e abbiamo avuto una gran voglia di ribaltare il risultato”.

E’ indubbio che qualche cosa sia andato storto dopo il gol del vantaggio: “Sull’uno a zero siamo stati presuntuosi nel pensare di poter gestire la partita. Nel calcio di oggi le certezze non ci sono. Qualsiasi squadra può metterti in difficoltà nel momento in cui molli un attimo”

La paura di perdere la partita o non vincerla non si è mai palesata: “Non ho mai avuto paura di non vincere o perdere la partita. La squadra però non deve giocare a sprazzi. Non è una mancanza di condizione fisica, è un fattore mentale. D’altro canto va sottolineato come al novantesimo i miei giocatori abbiano avuto grande energia e spirito. Questa è una squadra che deve essere valutata a gennaio per capire quale campionato è destinata a fare. Bisogna avere le potenzialità di confrontarsi con tutte le altre squadre, perchè ce ne sono molte che possono creare diversi problemi. Lo stiamo vedendo dai risultati che provengono dagli altri campi che non ti consentono di avere presunzione”

Positivo l’esordio di De Falco: “I ritmi sono diversi, deve lavorare come Pezzi che come lui fino a pochi giorni fa non era in condizione. In una settimana di lavoro il terzino è migliorato molto, ora tocca a lui percorrere la stessa strada”.

fonte: tuttolegapro

Vigorito: ‘Orgoglioso della squadra e dei tifosi’. Via Montini, si avvicina Mazzeo

“Un spot per il calcio. Lo spettacolo che hanno offerto le due tifoserie dovrebbe essere immortalato e fatto vedere a tutt’Italia e di ciò vado orgoglioso. Orgoglioso anche del secondo tempo dei ragazzi che sono stati bravi a reagire anche se commettendo qualche ingenuità. Siamo solo all’inizio, oggi abbiamo visto anche De Falco in campo e questo fa ben sperare. Dopo 7 anni per la prima volta siamo primi in classifica, speriamo che ciò sia di buon auspicio per riuscire a conquistare quel sogno chiamato serie B”. Così il presidente del Benevento, Oreste Vigorito, subito dopo la vittoria del suo Benevento al ‘Giraud’ di Torre Annunziata. Soddisfatto il patron giallorosso così come lo è mister Brini che risponde all’allenatore del Savoia, Bucaro, convinto che il Benevento ha fatto “tre gol in una occasione”. Caustica la replica dell’allenatore giallorosso: ” Gli allenatori possono dire quello che vogliono, poi bisogna analizzare la partita in tutte le sue fasi. Il Savoia ha fatto vedere buone cose sia a livello di caratteriale che di gioco. Sapevamo che sarebbe stata una partita ostica ma i problemi ce li siamo creati da soli, infatti i goal del Savoia sono arrivati su due nostre ingenuità”.

Intanto ci sono novità per quanto riguarda il calciomercato. Mattia Montini è stato ceduto in prestito all’Arezzo
La cessione di Montini in Toscana sembra aprire ulteriormente all’acquisto di Mazzeo fin da subito. Vedremo cosa succederà nelle prossime ore ma è evidente che l’attaccante ex Perugia è veramente ad un passo ad essere a disposizione di mister Brini già da subito, dopo aver presentato alla Figc la documentazione per il tesseramento in deroga.

fonte: ilquaderno

Potrebbero interessarti:

Matera, ds Iodice: “Col Foggia meritavamo la vittoria”

La Redazione

Lega Pro, Stefano Farina di nuovo arbitro…per un giorno

La Redazione

TCP – Il Foggia Calcio sosterrà il Venezia dinanzi al TAR

La Redazione