10.5 C
Foggia
27 Novembre 2021
Foggia Calcio

E´ il nuovo Foggia, ma ha fatto già la storia: 10 curiosità

Lo stadio è il mitico “Pino Zaccheria”, Zeman l´allenatore con più presenze. La storia dei colori e la prima promozione in Serie A. Tutto quello che c´è da sapere.

Dal tramonto all´alba, il Foggia Calcio è tornato. In due stagioni dalla rinascita, la società rossonera è riuscita a centrare il passaggio nella Prima Divisione unica. Il presidente Lo Campo, affiancato dal dg Masi, ha scelto di puntare su un Foggia fatto soprattutto dai foggiani. A cominciare dalla panchina affidata a Padalino.

10 cose da sapere sul Foggia Calcio

I colori sociali Tra i primi a diffondere il calcio in Capitanata, siamo intorno al 1911, c´è Peppino Comei ed i fratelli Tiberini. Erano stati i fratelli Tiberini, tifosi milanisti, che per affari facevano la spola fra Milano e Foggia, a decantare le gesta del diavolo rossonero al gruppo dei pionieri che la sera si ritrovavano a parlare di calcio sotto il portone del vecchio Tribunale. A scegliere i colori del Milan era stato uno straniero, un calciatore inglese di nome Kiplin: “ Saranno maglie rossonere, rosse perché saremo diavoli, nere perché dovremo far paura a tutti”.

Il simbolo Satanelli fino a due anni fa. Il nome, sempre legato al Milan, diventa satanelli per distinguersi dalla più blasonata società meneghina. Oggi il logo attuale vede le tre fiammelle, proprie stemma cittadino, e che stanno a ricordare l´apparizione della patrona della città, la Madonna dai sette veli, apparsa a due pastori tra tre fiammelle affioranti in un laghetto.

Prima promozione in Serie A Campionato 63/64 il Foggia arriva 3´ ed approda per la prima volta in A. In totale il Foggia ha disputato 11 campionati di serie A e 23 campionati di B. Miglior cannoniere in A: Vittorio Nocera e Igor Kolivanov con 18 reti. Nocera è anche in cannoniere assoluto del Foggia con 102 reti totali. Gianni Pirazzini, invece, è il calciatore con più presenze in assoluto (374) distribuite in 13 campionati dal 1967 al 1980.

L´allenatore con più presenze Zdenek Zeman: 239, distribuite in 7 campionati: 2 di C, 2 di B, 3 di A.
Lo stadio “Pino Zaccheri”, la casa del Foggia dal 1925. Può ospitare oltre 25mila spettatori.

Alessandro Del Piero Allo Zaccheria è avvenuto l´esordio in Serie A di Alessandro Del Piero il 12 settembre del 1993. Subentrò a Ravanelli al 74´. La gara finì 1-1.

Francesco Totti Il Foggia entra nella storia di Totti perché contro i satanelli, 4 settembre 1994, il ‘Pupone´ segna il primo gol della sua carriera. La gara, anche in questo caso finì 1-1.

Franco Mancini Il compianto portiere rossonero, scomparso due anni fa, è il terzo alfiere in ordine di presenze assolute con il Foggia (236) ma il primo come presenze in serie A: 122.

I tifosi Occupano la curva Sud dello stadio “Zaccheria”.

Il presidente E´ Francesco Lo Campo

Fonte: sport.sky.it
(con la collaborazione di Lino Zingarelli, ufficio stampa Foggia Calcio)

Potrebbero interessarti:

Messina-Foggia, sconfitta choc un anno fa. I giallorossi non vincono dal 1986

La Redazione

SERIE B. Ufficializzate le date dei play-out

La Redazione

Foggia Calcio, Quinto: “Dieci finali. Possiamo farcela perché…”

Domenico Carella