10.9 C
Foggia
28 Ottobre 2021
Serie B

Chieti contestato, Di Meo: “Io non abbandono la nave”. Bellia: “Il mister gode di massima fiducia”

 

Clima incandescente in quel di Chieti: nel corso del pareggio casalingo contro la Vigor Lamezia, la squadra abruzzese è stata oggetto di una forte contestazione da parte dei tifosi. Contestazione che non ha risparmiato nessun protagonista. “La contestazione dei tifosi ci sta, se i risultati non arrivano è giusto che i tifosi esprimano il loro disappunto e noi non possiamo fare altro che stare in silenzio concentrando le attenzioni sul lavoro da fare per uscire da questa situazione” ha quindi sottolineato nel post-partita mister Pino Di Meo, come riportato dal sito ufficiale chieticalcio.com. E sul suo futuro ha poi spiegato: “Il sottoscritto non abbandona la nave quando le cose vanno male e sono convinto che abbiamo tutte le carte in regola per cambiare le cose. Drammatizzare non serve, anche perché sono pochi i punti che ci dividono dalla zona salvezza in un campionato in cui domina l’equilibrio“.

Il presidente Walter Bellia è quindi intervenuto per chiarire alcuni aspetti emersi al termine della gara: “La Chieti Calcio ha avviato ad agosto un nuovo corso che ha in sé tantissime difficoltà che erano state messe in preventivo. Probabilmente non così tante, ma sapevamo perfettamente a cosa si andava incontro. Si è avviato un nuovo corso, sia dentro che fuori dal campo. Un percorso che guarda attentamente ai conti del club, che devono essere perfettamente in ordine se si vuole pensare ad un futuro positivo per questo Chieti. I risultati del campo sono importanti, anzi fondamentali, ma il Chieti non può e non deve allontanarsi dall’obiettivo se le cose in campo non vanno come devono andare. Non si possono stravolgere programmi e progetti, ma si può e si deve trovare la soluzione apportando le giuste modifiche sempre tenendo ben presenti le possibilità e le disponibilità. Il Chieti sta lavorando in questa direzione, senza fare passi più lunghi della gamba, cosa che magari avviene altrove“. A domanda specifica relativa alla guida tecnica, il numero uno neroverde ha risposto senza tentennamenti: “L’allenatore del Chieti Pino Di Meo gode della massima fiducia da parte della società. Dobbiamo continuare a lavorare facendo quadrato attorno alle attuali forze di cui dispone questo Chieti. Opereremo sul mercato per colmare le lacune che abbiamo e che sono evidenti. Sono convinto che il duro lavoro che stiamo portando avanti tra mille sacrifici alla fine pagherà“. Bellia si è quindi mostrato contrariato dalla contestazione dei tifosi che – come detto – non ha risparmiato nessuno, lasciandosi andare anche ad uno sfogo amaro dettato esclusivamente dalle tensioni del momento: “La contestazione quando le cose non vanno bene ci sta, quello che non digerisco è quando si scende sul personale“.

fonte: tuttolegapro

 

Potrebbero interessarti:

LEGA B. L’assemblea conferma il campionato a 19 squadre

La Redazione

Figc, Tavecchio in lacrime: “Sarò il presidente di tutti, soprattutto di chi non mi ha votato”

Domenico Carella

Matera, Padalino: “Maturi e con personalità, la strada è giusta”

La Redazione