9 C
Foggia
5 Dicembre 2020
Foggia Calcio

Segna Rocca, pareggia Castorani. Foggia Calcio spento, è 1-1 con la Virtus Francavilla

Tutto nel secondo tempo. Il Foggia segna con Rocca, la Virtus Francavilla pareggia con Castorani. Quello dello Zaccheria è un pareggio amaro, in una partita che il Foggia Calcio stava vincendo e che ha perso di mano sulla solita disattenzione difensiva. Una partita, brutta, piena di errori e distinta da idee altamente annebbiate, anche a causa delle numerose partite che i rossoneri stanno giocando negli ultimi tempi.

FORMAZIONE – Nel giorno del 95esimo compleanno dello stadio Pino Zaccheria (l’inaugurazione il 22 novembre del 1925 nel derby con l’Ideale Bari), Marchionni pratica un piccolo turnover, sostituisce Anelli con Del Prete in difesa, e Gentile (infortunato) con Garofalo, disegnando il 3-4-2-1 di Teramo che non sembra essere stato sufficientemente digerito dalla squadra. A centrocampo la coppia quasi inedita Garofalo-Salvi non garantisce impostazione ed i due sembrano non trovare le giuste misure.

PRIMO TEMPO – Il Foggia Calcio parte forte, con la volontà di pressare alto la Virtus Francavilla, che invece fatica a trovare le giuste misure. Il forcing iniziale dei rossoneri è però frenato davanti alle difficoltà sotto porta, dove si arriva alla conclusione col contagocce. Al 3′ Kalombo affonda sulla corsia di destra, scarica indietro all’accorrente Garofalo che di prima intenzione mette al centro un bel cross sul quale D’Andrea, davanti alla porta, manca la deviazione di qualche centimetro. Al 25′ Curcio dal fondo mette al centro un pallone teso sul quale arriva prima il portiere di D’Andrea, lanciato in spaccata sul primo palo.

Poi il Foggia allenta i ritmi mentre il Francavilla ritrova solidità difensiva e parte bene in contropiede. Al 30′, su un affondo di Di Cosmo, la Virtus Francavilla reclama un rigore per un presunto tocco di mano di Garofalo in scivolata. L’arbitro lascia continuare. Al 36′ sempre la Virtus arriva al tiro con Vazquez ma la mezza rovesciata è angolata ma debolissima e Fumagalli para. Al 37′ Kalombo prova a mettere al centro un cross che diventa un tiro che il portiere mette in angolo con un colpo di reni. Al 41′ un pallone perso malamente a centrocampo manda Giannotti al cross per Perez che di testa manda a lato di pochissimo.

SECONDO TEMPO – Nella ripresa il Foggia alza il ritmo e si scopre un po’ di più. La Virtus Francavilla prova ad approfittarne e al 48′, in contropiede, Vazquez arriva alla conclusione ma il suo diagonale viene respinto da Fumagalli. Poi i metri guadagnati dai rossoneri portano i loro frutti. Al 50′ Rocca dal fondo serve al centro un radente sul quale D’Andrea fa velo e Curcio viene anticipato dal portiere al momento di spingere la sfera in rete. Il vantaggio arriva al 53′. Rocca entra in area, salta due avversari spostando il pallone sul destro e fredda il portiere con un preciso rasoterra. Poco dopo, al 56′, è Curcio a fare la medesima azione: entra in area dal lato sinistro, rientra verso il centro e calcia, ma la conclusione è debole e centrale.

Al 58′ ancora Curcio ci prova con un tiro dal limite ma il portiere para. La Virtus Francavilla risponde al 61′ quando Giannotti mette al centro un radente che Gavazzi toglie dai piedi di Vazquez, appostato quasi sulla linea di porta. La pressione della Virtus Francavilla al 74′ si concretizza in un gesto atletico molto bello di Vazquez che con la punta esterna del piede sinistro anticipa due avversari e impegna Fumagalli alla difficile deviazione in angolo. Il Foggia perde due occasioni di contropiede, sulle quali cincischia Baldè e la Virtus Francavilla punisce i rossoneri. Cross di Perez dalla destra all’82, palla sui piedi di Castorani (nonostante la difesa schierata) e palla che si infila sul palo lontano. Poi l’ultimo sussulto nel recupero, con una respinta del portiere che cade sulla testa di raggio Garibaldi che incredibilmente sbaglia totalmente la misura e la manda a lato.

FOGGIA (3-4-2-1) – Fumagalli; Germinio, Gavazzi, Del Prete; Kalombo, Garofalo (81′ Raggio Garibaldi), Salvi, Di Jenno; Curcio (81′ Dell’Agnello), Rocca; D’Andrea (64′ Balde). A disp.: Vitali, Galeotafiore, Anelli, Ndiaye, Morrone, Lucarelli, Aramini, Pompa, Regoli. All. Marco Marchionni

VIRTUS FRANCAVILLA (3-5-2) – Crispino; Delvino, Panbianchi (78′ Sparandeo), Caporale; Giannotti, Castorani (84′ Mastropietro), Zenuni (59′ Franco), Di Cosmo, Nunzella; Vazquez (85′ Ekuban), Perez. A disp.: Costa, Sarcinella, Celli, Carella, Pino, Buglia, Calcagno, Puntoriere. All. Bruno Trocini

ARBITRO – Francesco Luciani (Giuseppe Licari / Massimiliano Bonomo). IV Uomo Marco Acanfora

MARCATORI – 53′ Rocca (F), 82′ Castorani (V)

AMMONITI – Delvino (V)

ESPULSI –

ANGOLI – 5-1

RECUPERO – 2′ p.t.- 4′ s.t.

Potrebbero interessarti:

Taranto, Bollino: “Sono stato al Foggia ma la tifoseria dello Iacovone…”

La Redazione

Ufficiale: Leandro Greco torna al Foggia Calcio. Ed è subito convocato

Domenico Carella

Oggi è club manager del Foggia, ieri segnava alla Juve in amaranto

La Redazione