12.4 C
Foggia
1 Dicembre 2020
Foggia Calcio

LE PAGELLE – Fumagalli blinda la porta, Curcio è sempre più “bomber”

FUMAGALLI voto 7 – Para il rigore con bravura e reattività. E con il vantaggio custodisce tra le sue mani secondi preziosi verso il fischio finale.

VITALE voto 5,5 – Nella confusione di due linee di centrocampo incapaci di tener palla per più di due passaggi, anche lui va fuori giri.

GAVAZZI voto 6 – Poche incertezze se non in occasione del rigore. E’ un uomo di esperienza e sa come rialzarsi dopo una partita-no.

ANELLI voto 6 – Diligente nei compiti di copertura e impostazione. Senesi, rivale diretto, è velocissimo, lui lo soffre meno di quanto si potesse preventivare.

DELL’AGNELLO voto 5,5 – Matino e De Franco sono invitati a nozze nei colpi di testa e lo contrastano con efficacia. Il Foggia insiste nel cercarlo per vie aeree e sbaglia. Fa quello che può ma non riesce a incidere

CURCIO voto 7 – Su di lui la difesa della Cavese tenta sempre l’anticipo. Nel secondo tempo gioca da falso nueve e trova paradossalmente più spazi. Dal dischetto è un orologio svizzero…

D’ANDREA voto 6 – Dovrebbe cucire tra centrocampo e attacco ma galleggia a metà del guado, soffocato dai ritmi della Cavese. Però ha coraggio e voglia e guadagna un prezioso calcio di rigore, proprio quando nel secondo tempo avanza di qualche metro.

GERMINIO voto 6 – Gioca in tutti i ruoli della difesa e ne occupa due anche in questa partita. Con lui il voto 6 è garantito. Anche oggi. Ricorda un primissimo Loiacono, tocca a lui emularne le gesta nel Foggia

SALVI voto 6 – Non è un palleggiatore. La Cavese lo sa e lo pressa, mettendolo in difficoltà. Ma non fa mancare il suo apporto in fase di copertura.

KALOMBO voto 6 – Non incide in fase offensiva e si dedica maggiormente a quella difensiva, seppur non senza piccole sbavature. Ma c’è tanto impegno.

DI JENNO voto 5,5 – Non brillante e a volte soffre il ritmo soffocante della partita. Manca la misura negli appoggi in fase offensiva.

SUBENTRATI

ROCCA voto 6 – La partita non proprio bella “imbruttisce” anche lui. Inventa però un filtrante molto bello per D’Andrea, non concretizzato. Ha la qualità indispensabile per il gioco del Foggia

DEL PRETE voto 6 – Sicuro, come sempre. Subentra e blinda la difesa.

GENTILE voto 6 – Subentra nel momento in cui bisogna fare legna per portare a casa la vittoria. Non si tira di certo indietro

BALDE voto 6 – Veloce, tecnico e pieno di buona volontà. Non riesce ancora a sbloccarsi con un gol che sarebbe meritato. Intanto è l’uomo ideale per “spaccare” le partite da subentrante.

ARAMINI senza voto

All. MARCO MARCHIONNI voto 6 – Primo tempo non buono. La Cavese pressa Salvi e Curcio, le fonti del gioco, mentre la difesa stringe in una morsa Dell’Agnello, impedendogli il gioco di sponda aerea. E i rossoneri si sono affidati proprio ai lanci lunghi. Nel secondo tempo ha il merito di cambiare la partita, anche con scelte forti, come il 3-4-2-1 con Curcio falso nueve.

Potrebbero interessarti:

Lecce-Foggia Calcio, concluso il vertice in Prefettura: ecco le decisioni

La Redazione

2° Divisione/B: ecco le panchine dopo la 9^ giornata

La Redazione

Foggia Calcio: il viaggio prosegue a Carpi, l’isola felice di Malick Mbaye e Jerry Mbakogu

Gianpaolo Limardi