18 C
Foggia
24 Settembre 2020
Basket

SERIE A2. Attenzione in difesa e precisione in attacco: la Allianz Pazienza regala la vittoria ai suoi tifosi!

Ci ha lasciato lo zampino, parafrasando un antico proverbio che cita il cognome del nostro nuovo coach, l’Allianz Pazienza Cestistica San Severo contro la Feli Phama Ferrara; i gialloneri hanno battuto gli estensi per: 81-77. Alla sua prima gara al “Falcone e Borsellino”,  nella giornata “Pro Cestistica”, coach Lino Lardo l’ha vinta sistemando la difesa, rivitalizzando l’attacco e dando fiducia ad alcuni giocatori in ombra da più partite. Il risultato, guardando le statistiche, è chiaro: Ogide, Demps, Di Donato e Spanghero tutti in doppia cifra. Sul versante opposto, invece, gli uomini di coach Spiro Leka hanno mantenuto fino all’ultimo quarto, poi si sono dovuti arrendere alla squadra che ha avuto più cattiveria e ferocia nel portare a casa i due punti. Nemmeno l’ottima prestazione del costante Sekou Wiggs (29 punti per lui) è riuscita a fermare la determinazione dei gialloneri. Il parquet, dunque, ha sancito la vittoria dell’Allianz Pazienza contro un roster che ambisce alle zone alte della classifica, ma bisogna contenere gli animi ed andare avanti. Mercoledì, nel turno infrasettimanale, c’è un altro scontro fondamentale contro Roseto. “Il subentro di coach Lardo – commenta Paolo dell’Erba, socio sostenitore e tra i principali sponsor societari – ha rivitalizzato l’ambiente portando entusiasmo non solo alla squadra e all’intero staff, ma anche ai nostri tifosi che oggi hanno riempito il Palazzetto. La loro presenza è importante per il nostro cammino verso la salvezza come ha dichiarato anche il nostro coach nell’appello di giovedì scorso”. “Sulla partita appena conclusa – finisce dell’Erba – ho visto la squadra reagire alle difficoltà, aiutarsi nei momenti più duri e nelle giocate decisive nessuno si è tirato indietro. E’ doveroso sottolineare la disponibilità di questo gruppo; non è facile assimilare il maggior numero di schemi richiesti dal nuovo allenatore in così poco tempo, ma grazie alla professionalità di tutti, non solo oggi abbiamo conquistato i due punti, ma c’è anche la soddisfazione di aver battuto una super squadra e di proseguire con qualche certezza in più”.

La cronaca:

PRIMO QUARTO – Coach Lardo manda in quintetto Spanghero, Di Donato, Demps, Italiano e Ogide. La Feli Phama Ferrara risponde con Wiggs, Baldassarre, Panni, Fantoni, Ebeling. E’ Marco Spanghero ad aprire le danze in un match fondamentale come questo. Dall’altra parte, gli ospiti provano ad organizzare azioni rapide, ma la difesa dei neri, per ora, è abbastanza attenta e dopo i primi tre minuti di gioco il punteggio è di: 5 – 0 per i padroni di casa con la tripla di Capitan Di Donato. L’altro capitano di giornata, Fantoni prova a dare una scossa ai suoi seguito dalla ‘bomba’ del pivot giallonero Andy Ogide. Leka, a metà frazione, cambia qualcosa e chiama il timeout perchè vede la sua squadra in difficolta anche se l’Allianz continua nel suo gioco efficace ed aggressivo che tanto sta piacendo ai tifosi accorsi al Pala. Effettivamente, il +13 giallonero è il segnale lampante di una roster che, fino a questo momento, non ne sta sbagliando una. Se Ferrara è in zona playoff, però, un motivo ci dovrà essere ed infatti l’orgoglio della grande squadra emerge sul finale di frazione con alcuni punti risucchiati. Si chiude il primo quarto sul: 20 – 14. E’ vero, la Feli ha sbagliato tanti tiri (tranne l’ultima tripla di Ebeling a fil di sirena), ma è più per merito degli uomini di Lardo che per demeriti degli avversari.

SECONDO QUARTO –  Antelli, Maspero, Saccaggi, Demps e Mortellaro; roster rivoluzionato da coach Lino Lardo con il solo Demps a continuare nel quintetto base. Può sembrare un dettaglio, ma non lo è perchè significa che il nuovo allenatore sanseverese crede fortemente in tutti gli uomini a sua disposizione. Mortellaro, quasi a confermare quanto detto, trova un bel canestro da sotto convalidato, dopo alcuni secondi di consultazioni, dagli arbitri di gara. Si gioca ancora a ritmi alti: Demps ottiene fallo e canestro e Fantoni, Baldassare e Wiggs iniziano la ricorsa estense. Lardo richiama i suoi quando sul  tabellone c’è scritto: 26 padroni di casa – 21 avversari. San Severo non può permettersi di far rientrare in partita un roster di livello come Ferrara altrimenti rischia di compromettere quanto di buono sta costruendo anche in questa frazione. Così accade: i quattro tiri forzati da tre, consecutivamente, portano a solo un punto la differenza tra le due squadre con un parziale clamoroso per Ferrara 12 – 0. Devono pensarci la tripla di Demps e la super stoppata di Ogide su Wiggs a rivitalizzare in primis la squadra ed anche i tifosi del “Falcone & Borsellino” anche oggi super calorosi. Attenzione: Ferrara è lì e lo palesano due triple consecutive dell’americano maglia numero 2 prima sullo scadere dei 24” e poi nell’azione seguente. 34 – 34 a 2′ dalla riposo lungo, 39 – 34 a 1′ dal riposo lungo e 43 – 40 alla fine. Sono 5 punti che Ferrara recupera sullo scadere all’Allianz. Per vincere match fondamentali serve eliminare tali errori.

TERZO QUARTO – Si ritorno a giocare con gli stessi quintetti della prima frazione e Ogide compie la seconda stoppata di giornata questa volta su Campbell seguito da Di donato che, dopo una bella finta di corpo, segna da sotto il ferro. Fantoni e Vencato rispondono ai gialloneri ed il match resta in totale equilibrio anche se la sensazione è che da un momento all’altro entrambi i roster possono dare la sterzata giusta per portarla sui propri binari. Detto, fatto. Ogide è l’emblema della partita sanseverese: grinta, coraggio e cuore. Tira da tutti i lati del parquet, è l’uomo che ha segnato di più e sotto canestro i rimbalzi sono quasi tutti di sua proprietà. A suo sopporto c’è la grandissima prestazione di Emidio Di Donato (spettacolare la sua bomba del 53 – 44) e Demps prettamente da un punto di vista numero, perchè per quanto riguarda la verve, oggi, sono tutti ampiamente sopra ala sufficienza. La Feli è alle corde, con una situazione di falli preoccupante, coach Spiro Leka ne è ben consapevole e striglia i suoi senza nessun particolare riscontro. 55 – 44 dopo 7 minuti giocati; si deve continuare così e mantenere il vantaggio per il maggior numero di minuti lo sanno benissimo Spanghero che mette a segno una buonissima tripla ed ancora Andy Ogide alla terza stoppata. I tre tiri dalla lunetta di Campbell e la tripla di Panni rianimo gli avversari bravi a non mollare la presa. 59 – 54 il parziale. Per l’ennesima volta, i neri producono tantissimo ma il punteggio non li premia del tutto.

ULTIMO QUARTO – E’ il rush finale, quello decisivo. Ferrara parte forte con i due punti di Campbell ed ora sono solo a -3 dalla Cestistica. Antelli si inventa uno splendido assist per Demps che concretizza facilmente, gli avversari sbagliano, noi no e Demps punisce. E’ una gara senza tregua: gli estensi peccano nuovamente a vantaggio dell’Allianz che però, questa volta, è sfortunata. Basterebbero alcune giocate semplici ai neri per chiuderla definitivamente, ma per la stoccata finale serve ancora tempo. Maspero, due volte, non riesce a siglare la sua tripla e deve pensarci sempre Demps e togliere le castagne dal fuoco in un momento estremamente delicato. Lardo cambia: Ogide e Mortellaro per Maspero e Saccaggi. Più centimetri e maggiore peso soprattutto in difesa dove, bisogna ammetterlo, stiamo leggermente soffrendo. Serve lucidità negli ultimi 5′ anche se al canestro di Spanghero continua comunque a rispondere Campbell. 69 – 67 il parziale e restano soltanto 180 secondi alla fine. Ora, in attacco non siamo più efficaci come fatto per circa 40′ e non si può pensare di regalare una partita a Ferrara per alcune defezioni degli ultimi minuti. San Severo merita, ampiamente, la vittoria ma adesso gli estensi sono a -1. O meglio, a -3 dopo il canestro vincente di uno strepitoso Ogide. Non è finita e Baldassarre porta a -1 i suoi. La Cestistica sbaglia nuovamente ma c’è Emidio Di Donato a prendere il rimbalzo della (forse) vittoria. Non erriamo a dire il ‘forse’ perchè c’è ancora tempo per la tripla di Wiggs che mette, l’ennesima, pressione ai sanseveresi. Mancano 13” e siamo sopra di due. Emidio segna solo uno dei tiri liberi e ci sono altre chance per gli avversari che però ci imitano. Sarà sempre lunetta, sarà sempre il capitano. Questa volta non c’è scampo. Finalmente è vittoria giallonera!!!! Il finale: 81 – 77.

Il tabellino
Allianz Pazienza Cestistica San Severo – Feli Pharma Ferrara 81-77 (20-14, 23-26, 16-14, 22-23)
Allianz Pazienza Cestistica San Severo: Andy Ogide 24 (5/6, 2/5), Delano Jerome Demps iii 20 (5/9, 3/9), Emidio Di Donato 16 (2/2, 3/6), Marco Spanghero 10 (5/8, 0/6), Chris Mortellaro 7 (2/2, 0/0), Michele Antelli 3 (1/1, 0/0), Nazzareno Italiano 1 (0/2, 0/4), Andrea Saccaggi 0 (0/1, 0/2), Giacomo Maspero 0 (0/1, 0/2), Simone Angelucci 0 (0/0, 0/0), Alessio attilio Magnolia 0 (0/0, 0/0), Goce Petrushevski 0 (0/0, 0/0) – Coach: Lino Lardo
Tiri liberi: 17 / 23 – Rimbalzi: 37 11 + 26 (Emidio Di donato 10) – Assist: 15 (Marco Spanghero 8)
Feli Pharma Ferrara: Sekou Wiggs 29 (6/12, 3/5), Folarin Campbell 14 (2/5, 0/3), Patrick Baldassarre 11 (4/9, 0/3), Michele Ebeling 7 (0/3, 1/1), Tommaso Fantoni 6 (3/5, 0/0), Luca Vencato 6 (1/1, 1/2), Alessandro Panni 2 (0/1, 0/2), Eugenio Beretta 2 (1/1, 0/0), Alessandro Buffo 0 (0/0, 0/0), Carlo Balducci 0 (0/0, 0/0) – Coach: Spiro Leka
Tiri liberi: 28 / 35 – Rimbalzi: 30 4 + 26 (Sekou Wiggs, Tommaso Fantoni 7) – Assist: 16 (Patrick Baldassarre 5)
Ciro Mancino
Ufficio Stampa Cestistica Città di San Severo

Potrebbero interessarti:

SERIE B. Altro en plein per San Severo e Cerignola

La Redazione

SERIE D. Il Cus Foggia è pronto all’esordio stagionale in casa!

La Redazione

SERIE A2. La ricerca della felicità: la Allianz Pazienza a Montegranaro

La Redazione