Sport e Sociale si incontrano sul Gargano

Sport e Sociale si incontrano sul Gargano

Sport e Sociale si incontrano sul Gargano

Sono sempre più numerose le iniziative nel sociale promosse dall’ ” IPSSAR ” Michele Lecce, con sede a Manfredonia e San Giovanni Rotondo. Due grandi realtà scolastiche, abilmente guidate dal loro Dirigente Scolastico, un innovatore per antonomasia ed uomo di profonda sensibilità, il professor Luigi Talienti, in collaborazione e sinergia con l’intero corpo docente. Un contesto scolastico sorprendente, mirante ad unire, al tradizionale modo di fare didattica, encomiabili iniziative a favore non soltanto di giovani e bambini, ma anche di categorie, ahimè, spesso oggetto di emarginazione, disagio sociale e, quindi, esclusione..Nella mattinata odierna, presso il PalaDante di Manfredonia, a partire dalle ore 10:00, si è svolta una manifestazione sportiva organizzata da uno dei docenti della sede distaccata di Manfredonia, il professor Antonio Marinaro, la cui idea propositiva, foriera di successo per la manifestazione, ottimamente riuscita, è stata accolta con entusiasmo dai ragazzi, dal Dirigente Scolastico e dai docenti, i quali, hanno accompagnato gli alunni presso la predetta struttura. Un triangolare di calcio, che ha visti protagonisti in campo due squadre dell’Alberghiero, scontrarsi,amichevolmente, con quella costituita da alcuni ragazzi dell’A.S.D. Delfino Manfredonia, di cui il sopracitato organizzatore riveste il ruolo di volontario. Il messaggio trasmesso, soprattutto in termini di solidarietà, attesta quanto sia importante creare un unione non solo sul campo, ma nella vita di tutti i giorni, superando le differenze. Le barriere sono state create per essere abbattute, in nome di quei valori di unione che lo sport sa promuovere incondizionatamente. ” Nello Sport e non solo, ha dichiarato il professor Antonio Marinaro, l’aspetto sociale è molto importante e la scuola è il luogo preposto per gettare le basi. Purtroppo, spesso, si incorre nell’errore di addossare tutte le situazioni negative ai docenti, come se essi fossero gli unici preposti alla cura dell’aspetto educativo dei ragazzi. La scuola ha un compito educativo e sociale molto forte. L’evento agonistico di oggi, tra la Delfino Manfredonia ed i ragazzi dell’Alberghiero, getta le basi per l’organizzazione, in un futuro prossimo, di un evento ben più grande, che coinvolga tutti gli Istituti Superiori di Manfredonia. Il comune denominatore sarà il medesimo: abbattere i muri della differenza.” Non esistano limiti che non si possano superare, laddove, a sorreggere il tutto, vi è una forte motivazione.

Giulia Rita D’Onofrio

Biografia Autore