Il Calcio Foggia saluta il 2019 con un 3-1 convincente contro il Gladiator

Il Calcio Foggia saluta il 2019 con un 3-1 convincente contro il Gladiator

Nonostante le assenze e lo svantaggio iniziale, il Foggia supera il Gladiator e chiude il 2019 con un successo per 3-1 e in testa alla classifica. Partita iniziata con difficoltà, ma dopo il gol degli ospiti con Del Sorbo, i rossoneri hanno avuto la forza di ribaltarla già nel 1° tempo con Tortori e Gerbaudo. Nella ripresa il rigore di Cittadino ha chiuso la contesa.

PRIMO TEMPO – Il tecnico del Foggia Corda (in tribuna insieme al suo vice Cau, con il preparatore dei portieri Carafa in panchina) fa la conta delle assenze tra squalifiche e infortuni e ripropone Gentile al centro della difesa con Cadili e Di Jenno a completare il terzetto della retroguardia. Torna titolare Salines a centrocampo come esterno, con Campagna dirottata nel ruolo di mezzala; il play è Gerbaudo, Cittadino si sposta sul centro-sinistra. In avanti confermata la coppia Tortori-Russo, mentre i nuovi arrivati Ndiaye, Cipolletta e Tedesco si accomodano in panchina. Borrelli, allenatore del Gladiator, non schiera dal primo minuto l’ex Troianiello e si affida ancora al duo Del Sorbo-Di Pietro che erano in campo anche in quel Gladiator-Foggia che aprì la stagione 2012/13 di serie D. Foggia contratto in avvio e Del Sorbo scalda i guantoni a Fumagalli al 4’, rispondono i rossoneri al 14’ con una punizione di Cittadino che finisce vicino al montante. Al 22’ passa il Gladiator: spunto di Di Paola sulla destra, cross al bacio per Del Sorbo che incorna sotto misura. Dopo qualche minuto di scoramento, i satanelli si riprendono anche grazie alle modifiche tattiche in mediana con Campagna che diventa mezzala sinistra, Cittadino centrale e Gerbaudo interno destro. Ed è proprio l’ex Avellino a cambiare il volto alla gara con il suo sinistro da fermo: al 36’ costringe in angolo un difensore ospite con una battuta tagliata che Zagari non valuta bene, sul corner di Cittadino Tortori in girata pareggia; poi al 39’ è lui direttamente a infilare la porta campana con uno shoot micidiale sempre dal lato piccolo dell’area. In tre minuti dunque il Foggia ribalta il risultato e va al riposo in vantaggio.

SECONDO TEMPO – La ripresa si apre con le stesse squadre del primo tempo. Al 53’ esce però il capitano Gentile e fa il suo esordio l’ex Andria Cipolletta. Il Foggia alza la pressione e costringe il Gladiator sulla difensiva malgrado lo svantaggio e impensierisce Zagari ancora con un mancino liftato da corner di Gerbaudo. Al 65’ ripartenza fulminea di Russo, sponda per Tortori che caracolla in area finendo bloccato, ma da terra un difensore colpisce con il braccio ed è rigore: dal dischetto va Cittadino che bissa il gol di Francavilla. Il 3-1 è servito. Subito dopo entra Staiano per Campagna, trenta secondi più tardi Sall del Gladiator si fa cacciare per un fallaccio a centrocampo: secondo giallo e rosso inevitabile. Al 73’ tocca anche a Tedesco che subentra a Russo e l’ex Altamura va subito vicino al gol su assist di Tortori che poi si mette in proprio e fa la barba al palo con un destro radente. Ci riprova all’86’ Tedesco su imbeccata ancora di Tortori ma il suo destro finisce a lato. Ultime annotazioni, il debutto di Mbaba Ndyae al 90’ e l’entrata di Buono al 94’. Finisce così con un successo e il primato in classifica il 2019 del Foggia.

FOGGIA – GLADIATOR 3-1
MARCATORI – 22’ Del Sorbo (G), 36’ Tortori (F), 39’ Gerbaudo (F), 67’ Cittadino (F)

FOGGIA (3-5-2) – Fumagalli; Cadili, Gentile (53’ Cipolletta), Di Jenno; Salines, Campagna (70’ Staiano), Gerbaudo, Cittadino, Kourfalidis (94’ Buono); Russo (73’ Tedesco), Tortori (90’ Ndyae). A disp.: Di Stasio, Anelli, Pertosa, Gibilterra. All. Fabrizio Carafa
GLADIATOR (3-5-2) – Zàgari; Sall, Maraucci, Pantano; Landolfo, Ziello (82’ Odjé), Prevete (67’ Marzano), Di Pietro (60’ Sorrentino), Di Finizio; Del Sorbo, Di Paola (78’ Vitiello). A disp.: De Lucia, Ioio, Di Monte, Andreozzi, Troianiello. All. Pasquale Borrelli

ARBITRO – Giorgio Di Cicco della Sezione di Lanciano
ASSISTENTI – Andrea Perali di Chieri e Fabio Dell’Arciprete di Vasto
AMMONITI – 16’ Tortori (F), 31’ Pantano (G), 35’ Maraucci (G), 47’ pt Gentile (F), 47’ pt Del Sorbo (G), 61’ Sall (G), 81’ Di Jenno (F)
ESPULSI – 71’ Sall (G) per somma di ammonizioni
ANGOLI – 5 / 2
RECUPERO – 2’ / 5’
NOTE

Biografia Autore

Gianpaolo Limardi

Giornalista romano "trapiantato" a Foggia. Ha seguito la Lazio come inviato, radiocronista e commentatore per Radio Flash Roma. Da anni si occupa di serie B e Lega Pro; ha maturato una conoscenza specifica del calcio sudamericano, in particolare di quello brasiliano di cui è grande estimatore, oltre che appassionato. E del quale sente una costante "Saudade".