Altamura, ds Martella: “Due pesi e due misure”. Monticciolo: “Noi sfavoriti perché giochiamo, il Foggia no…”

Altamura, ds Martella: “Due pesi e due misure”. Monticciolo: “Noi sfavoriti perché giochiamo, il Foggia no…”

Altamura, ds Martella: “Due pesi e due misure”. Monticciolo: “Noi sfavoriti perché giochiamo, il Foggia no…”

Per l’Altamura a parlare è il d.s. Massimiliano Martelli. Questo uno stralcio delle sue dichiarazioni: “E’ stata una partita maschia, che si è giocata soprattutto sulla seconda palla. Contro le squadre blasonate è un dato di fatto: su dieci palloni buttate in area sono stati fischiati dieci falli contro. Anche solo per una questione statistica è impossibile fare dieci falli su dieci. Dieci ammonizioni, tre espulsioni contro tre ammonizioni e un’espulsione sacrosanta, c’è uno squilibrio. Il fallo ci sta ma non è possibile che tutti i falli siano stati tutti dell’Altamura. Ci sono stati due pesi e due misure. La prima espulsione contro di noi è sembrata frettolosa, il nostro calciatore è saltato normalmente”.

Al d.s. si accoda il tecnico Monticciolo: “Degli arbitri non parlo. La società ha fatto le sue dichiarazioni io devo fare altre valutazioni. La partita è stata bellissima, non sul piano tecnico ma caratteriale su un campo impraticabile. Chi viene a vedere una partita di calcio si aspetta un campo diverso ma l’arbitro ha permesso di giocare e ci adattiamo. Noi siamo stati sfavoriti perché abituati a giocare a calcio loro no. Il Foggia? Lo vedo male, molto male. Non gioca a calcio. Con questo tipo di gioco non credo possa arrivare in alto”.

Biografia Autore

Domenico Carella

Direttore di Foggiasport24.com - Giornalista del Corriere del Mezzogiorno (dorso del Corriere della Sera) e conduttore della trasmissione social "4 Amici al bar", in onda tutti i lunedì su youtube e i maggiori social network. Autore dei libri "Diavolo di un satanello", "E il diavolo ci mise la coda", "GI4NNI PIR4ZZINI, una vita da capitano" e "Foggia - Inter 3-2, 31 gennaio 1965, l'impresa degli eroi di Pugliese".