Foggia Calcio – Taranto: un derby in cui è vietato soffrire di vertigini

Foggia Calcio – Taranto: un derby in cui è vietato soffrire di vertigini

Foggia Calcio – Taranto: un derby in cui è vietato soffrire di vertigini

Per volare alto non bisogna farsi condizionare dalle vertigini. Chi meno ne soffre tanto più riesce a salire di quota. Foggia Calcio e Taranto si mettono reciprocamente alla prova questo pomeriggio (ore 15), in un derby da quartieri alti della classifica del Girone H di Serie D. Di tutti i derby del girone (e ne sono davvero tanti), quello tra Foggia e Taranto è probabilmente uno dei più nobili, con trascorsi anche in Serie B. La realtà di oggi, però, sembra essere molto diversa da quanto racconta la sotria. La quarta categoria del calcio italiano avvilisce le due tifoserie ma è comunque un tunnel oscuro da attraversare fino in fondo (e senza paura) per provare a rivedere la luce.

Le due rivali si equivalgono in molti aspetti. In classifica sono distanti un solo punto (rossoneri a quota 10, ionici a 9), hanno due dei migliori attacchi della categoria (Avanti il Taranto con 9 centri, come il Gravina, insegue il Foggia con 8) ed hanno ambizioni più che dichiarate di vertice. In panchina due filosofie di gioco differenti. Il furore agonistico di Corda, che punta sull’agonismo, contro la più pacata visione del tecnico Ragno, più dedito alla manovra. Ma anche qui non mancano i punti di contatto: entrambi hanno vinto tanti campionati. L’unica nota stonata in un duetto scandito quasi all’unisono, è l’assenza dei tifosi del Taranto (vendita biglietti riservata ai residenti nella provincia di Foggia). Sarà un derby per oltre 5.000 spettatori ma tutti rossoneri. Foggiasport24.com

Di contro, le due squadre arrivano al match di questo pomeriggio con un andamento diverso. Il Taranto è reduce dalla sconfitta 0-1 con il Sorrento, ma fuori casa ha fatto l’en-plein con 2 vittorie due 2 partite giocate e punta al terzo bottino pieno. Il Foggia è nel mezzo di un tour de force da paura, iniziato domenica scorsa a Cerignola (vittoria 0-1) e che, dopo il derby di questo pomeriggio, proseguirà con la capolista Brindisi al Fanuzzi tra sette giorni e il Casarano la domenica successiva. Nel mezzo i sedicesimi di finale di Coppa Italia Serie D con la Turris (il 16 ottobre allo Zaccheria).

Non sarà quello di oggi il derby più prezioso della storia delle due società, ma sicuramente sarà uno dei crocevia per la rinascita della loro storia. Non perdere significa dare peso e valore alle possibilità di risalita verso categorie migliori. Foggiasport24.com

METEO – Cielo coperto e possibilità di deboli piogge. Questo sarà lo scenario in cui giocheranno Foggia e Taranto. La temperatura sarà comunque gradevole attorno ai 22°C.

FOGGIA – Il tecnico Corda deve fare a meno degli infortunati Salines, Maccarrone e Notaristefano. Molti i calciatori che accusano problemi e non sono al 100%, tra questi il capitano Gentile. Per sicurezza Corda convoca 26 calciatori, tra questi c’è Gabriele Gibilterra (19 anni, attaccante under) ex Albissola e Primavera del Genoa, il cui tesseramento è stato ufficializzato ieri dal club. Foggiasport24.com

TARANTO – Il Taranto, come riportato dal club, dovrà fare a meno dei difensori Betti e Lanzolla (ma quest’ultimo seguirà i compagni allo Zaccheria). Non perfette condizioni fisiche per Guaita, comunque presente tra i convocati.

Visita: Foggiasport24.com
CLICCA QUI
per mettere MI PIACE alla nostra pagina Facebook
CLICCA QUI per SEGUIRE il nostro profilo Twitter
CLICCA QUI per essere un FOLLOWER del nostro profilo Instagram
CLICCA QUI per seguire la pagina di Domenico Carella- Comunicatore

Biografia Autore

Domenico Carella

Direttore di Foggiasport24.com - Giornalista del Corriere del Mezzogiorno (dorso del Corriere della Sera) e conduttore della trasmissione social "4 Amici al bar", in onda tutti i lunedì su youtube e i maggiori social network. Autore dei libri "Diavolo di un satanello", "E il diavolo ci mise la coda", "GI4NNI PIR4ZZINI, una vita da capitano" e "Foggia - Inter 3-2, 31 gennaio 1965, l'impresa degli eroi di Pugliese".